Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
esporta articolo in PDF

VVF: le porte scorrevoli nella prevenzione incendi

Redazione
 Redazione
 Prevenzione incendi
11/06/2008: Pubblicata dai Vigili del Fuoco una circolare che risponde ai quesiti relativi all’uso delle porte scorrevoli orizzontalmente, munite di dispositivi automatici di apertura a sicurezza ridondante, presso le uscite di piano e lungo le vie di esodo.
Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
Pubblicità


Il Dipartimento dei Vigili del Fuoco del Ministero dell’Interno ha diffuso, il 29 maggio 2008, una lettera circolare  che offre i chiarimenti richiesti riguardo all’utilizzo delle porte scorrevoli orizzontalmente, munite di dispositivi automatici di apertura a sicurezza “ridondante”.
 

---- L'articolo continua dopo la pubblicità ----





Il quesito posto era relativo al fatto che queste porte potessero essere installate “presso le uscite di piano e lungo le vie di esodo, in luogo delle porte apribili a semplice ‘spinta’ previste sia dalle disposizioni generali di prevenzione incendi che regolano la materia nei luoghi di lavoro (Decreto interministeriale 10 marzo 1998), sia dalle specifiche regole tecniche, emanate per alcune delle attività di cui all'elenco allegato al D.M. 16 febbraio 1982”.
 
Tale impiego – continua la circolare – “risulterebbe frequentemente motivato sulla base delle conclusioni riportate dai rapporti di prova, rilasciati dall’Area V – Protezione Passiva di questa Direzione Centrale”.
 
Tuttavia tali certificati di prova “sono da ritenersi esclusivamente validi laddove le vigenti normative non impongano espressamente l’obbligo di apertura nel verso dell’esodo delle porte installate lungo le vie di uscita e in corrispondenza delle uscite di piano”.
 
La circolare conclude infatti che, laddove le normative vigenti per i luoghi di lavoro e per le attività soggette al rilascio del C.P.I. - o i Comandi Provinciali VV.F. nell'ambito dell'applicazione dei criteri generali di prevenzione incendi - richiedano in modo esplicito l’apertura delle porte nel verso dell’esodo, “l’impiego delle porte scorrevoli orizzontalmente, munite di dispositivi automatici di apertura a sicurezza ‘ridondante’, non possa essere consentito qualora le stesse non siano apribili anche a ‘spinta’”.
 
Alla circolare è allegata anche una nota inviata ad una ditta del settore con le risposte a quesiti specifici inerenti questo tema.
 


Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento




Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Nome e cognome: (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento:(obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!