Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

17/04/2020: Preparare il posto di lavoro per COVID-19

le indicazioni della World Health Organization (WHO)

La World Health Organization (WHO) ha pubblicato a marzo il documento "Getting your workplace ready for COVID-19" che fornisce consigli su:

1. Semplici modi per prevenire la diffusione di COVID-19 sul posto di lavoro

2. Come gestire i rischi COVID-19 quando si organizzano riunioni ed eventi

3. Aspetti da considerare quando tu e i tuoi dipendenti viaggiate 

4. Preparare il posto di lavoro nel caso in cui COVID-19 arrivi nella vostra comunità

 

Vediamo alcuni semplici modi per prevenire la diffusione di COVID-19 sul posto di lavoro:

 

Promuovere il lavaggio delle mani regolare e completo da parte di dipendenti, appaltatori e clienti

  • Mettere i dispenser per strofinare le mani igienizzanti in luoghi importanti intorno al posto di lavoro.
  • Assicurarsi questi distributori vengono regolarmente ricaricati o Mostra poster che promuovono il lavaggio delle mani - chiedi alla tua autorità sanitaria locale per questi oppure guarda su www.WHO.int.
  • Combinare questo con altre misure di comunicazione come offrire una guida da responsabili della salute e sicurezza sul lavoro, briefing in occasione di riunioni e informazioni sul tema intranet per promuovere il lavaggio delle mani
  • Assicurarsi che il personale, gli appaltatori e i clienti abbiano accesso ai luoghi dove possono lavarsi le mani con acqua e sapone o perché? Perché il lavaggio uccide il virus sulle mani e impedisce la diffusione di COVID19

 

Promuovere una buona igiene respiratoria nei luoghi di lavoro

  • Mostra poster che promuovono l'igiene respiratoria. Combina questo con altre comunicazioni misure come l'offerta di assistenza da parte di responsabili della salute e sicurezza sul lavoro, informazioni in occasione di riunioni e informazioni sull'intranet, ecc.
  • Assicurati che le maschere per il viso1 e / o i fazzoletti di carta siano disponibili nei tuoi luoghi di lavoro, per quelli che sviluppano un naso che cola o tosse al lavoro, insieme a cassonetti chiusi per igiene eliminandoli o perché?
  • Perché una buona igiene respiratoria impedisce la diffusione di COVID-19

 

Consigliare ai dipendenti e agli appaltatori di consultare i consigli di viaggio nazionali prima di partire per viaggi di lavoro

 

Informa i tuoi dipendenti, appaltatori e clienti che se COVID-19 inizia a diffondersi nel tuo comunità chiunque abbia anche una tosse lieve o febbre bassa (37.3 C o più) deve rimanere a casa. Dovrebbero anche rimanere a casa (o lavorare da casa) se hanno dovuto assumere farmaci semplici, come paracetamolo / acetaminofene, ibuprofene o aspirina, che possono mascherare sintomi di infezione

  • Continua a comunicare e promuovere il messaggio che le persone devono rimanere a casa anche se hanno solo lievi sintomi di COVID-19.
  • Visualizza i poster con questo messaggio nei tuoi luoghi di lavoro. Combina questo con altri canali di comunicazione comunemente utilizzati nella tua organizzazione o azienda.
  • I vostri servizi di medicina del lavoro, autorità sanitarie pubbliche locali o altri partner possono hanno sviluppato materiali per campagne per promuovere questo messaggio
  • Rendere chiaro ai dipendenti che saranno in grado di contare questa pausa come congedo per malattia.

 

WHO - Getting your workplace ready for COVID-19 (pdf)

 

 

 


10/07/2020: #Pernontornareindietro: un video dai ricercatori dell’ISS per un’estate in sicurezza

Un video dei ricercatori dell'ISS che ricorda le precauzioni essenziali per contrastare il virus senza farci rinunciare alla convivialità dell’estate


09/07/2020: Covid-19: pubblicate dal Garante due FAQ sull’uso di app di contact tracing in ambito aziendale

Sono utilizzabili applicativi con funzionalità di “contact tracing” in ambito aziendale? Al fine di contenere il rischio di contagio sul luogo di lavoro sono disponibili applicativi che non trattano dati personali?


08/07/2020: Raffele Guariniello, emergenza covid e lavoratori

Coronavirus, ultimo arrivato nell’elenco dei rischi lavorativi emergenti nel mondo e con esso anche i dubbi applicativi e interpretativi che ne conseguono tra le imprese e tra gli operatori. Secondo Raffaele Guariniello


07/07/2020: INAIL: 65 milioni di euro per la salute e la sicurezza nelle micro e piccole imprese agricole

Il 15 luglio al via la procedura per l’assegnazione dei fondi stanziati con il nuovo avviso pubblico, che sostiene con incentivi a fondo perduto l’acquisto o il noleggio con patto di acquisto di trattori e macchinari sicuri e meno inquinanti.


06/07/2020: Linee guida per la riapertura delle scuole

Indicazioni finalizzate a sostenere un modello per la riapertura della scuola primaria e secondaria (di I e II grado) compatibile con la tutela della salute dei singoli e della collettività.


03/07/2020: La gestione delle emergenze ambientali nel 2019

Le attività svolte in collaborazione con la Sala Operativa della Protezione Civile


02/07/2020: La gestione dei dati personali nella Pa, il convegno dell’Inail

Durante l’evento, trasmesso in streaming il 26 giugno, è stato tracciato un quadro dei risultati raggiunti e delle criticità emerse nelle amministrazioni pubbliche in ambito privacy.


01/07/2020: COVID-19: la nuova ordinanza della Regione Lombardia

Pubblicata l'ordinanza n. 573 del 29 giugno 2020 della Regione Lombardia che contiene le disposizioni valide dal 1° al 14 luglio 2020


30/06/2020: Coronavirus e fase 2, prevista una sorveglianza sanitaria eccezionale nei luoghi di lavoro

Secondo quanto disposto dal decreto “Rilancio”, la misura dovrà essere assicurata dai datori di lavoro pubblici e privati ai lavoratori maggiormente esposti e potrà essere fornita anche dall’Inail. A breve dall’Istituto un’app per richiederla telematicamente


29/06/2020: Virus, biciclette e sicurezza stradale

Le biciclette sono intrinsecamente pericolose? Forse il problema non è il mezzo ma il contesto.


26/06/2020: Guida per la ricerca e gestione dei contatti (contact tracing) dei casi di COVID-19

La ricerca e gestione dei contatti (contact tracing) è una componente chiave delle strategie di prevenzione e controllo del COVID-19. La guida dell'ISS.


25/06/2020: Restrizione dell'uso di determinate sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche

Modificato il decreto sulla restrizione dell'uso di determinate sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche


24/06/2020: Nuovo Coronavirus, al 15 giugno denunciati all’Inail 49.021 contagi sul lavoro

Dal quinto report sulle infezioni da Covid-19 di origine professionale, elaborato dalla Consulenza statistico attuariale dell’Istituto, emerge un incremento di 1.999 casi rispetto al monitoraggio del 31 maggio.


23/06/2020: Amianto nelle rocce ofiolitiche in Calabria

I risultati di un progetto di ricerca Inail inerente la caratterizzazione chimico mineralogica delle ofioliti affioranti sul territorio della Regione Calabria


22/06/2020: Il Garante privacy presenta la Relazione annuale

Il 23 giugno alla Camera dei Deputati in diretta streaming. Il bilancio dell’attività 2019


22/06/2020: Le novità sul Fascicolo Sanitario Elettronico

Un'infografica del Garante della protezione dei dati personali che riepiloga cos'è e chi vi può accedere.


19/06/2020: Lo sport riparte in sicurezza

Un webinar organizzato dalla Scuola dello sport del Coni Umbria ha evidenziato le misure da mettere in atto per la riattivazione degli impianti sportivi, a seguito dell'emergenza sanitaria da Covid-19


18/06/2020: Agenda 2030: la pandemia aiuta?

Il rapporto annuale Istat sull’andamento degli obiettivi di sviluppo sostenibile è l’occasione per valutare l’impatto che la pandemia sta avendo e avrà sui singoli obiettivi


17/06/2020: 10 poster per 10 buone prassi contro la Covid-19

Disponibile in tre lingue l'iniziativa rivolta a tutti gli stakeholder per contrastare la diffusione dell'epidemia nella fase di riapertura delle attività economiche


16/06/2020: Fase 3, studi dentistici e aumento precauzioni

Un’indagine indica che il 76% degli italiani ritiene che gli studi dentistici siano sicuri e a prova di contagio.


13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23