Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

17/04/2020: Preparare il posto di lavoro per COVID-19

le indicazioni della World Health Organization (WHO)

La World Health Organization (WHO) ha pubblicato a marzo il documento "Getting your workplace ready for COVID-19" che fornisce consigli su:

1. Semplici modi per prevenire la diffusione di COVID-19 sul posto di lavoro

2. Come gestire i rischi COVID-19 quando si organizzano riunioni ed eventi

3. Aspetti da considerare quando tu e i tuoi dipendenti viaggiate 

4. Preparare il posto di lavoro nel caso in cui COVID-19 arrivi nella vostra comunità

 

Vediamo alcuni semplici modi per prevenire la diffusione di COVID-19 sul posto di lavoro:

 

Promuovere il lavaggio delle mani regolare e completo da parte di dipendenti, appaltatori e clienti

  • Mettere i dispenser per strofinare le mani igienizzanti in luoghi importanti intorno al posto di lavoro.
  • Assicurarsi questi distributori vengono regolarmente ricaricati o Mostra poster che promuovono il lavaggio delle mani - chiedi alla tua autorità sanitaria locale per questi oppure guarda su www.WHO.int.
  • Combinare questo con altre misure di comunicazione come offrire una guida da responsabili della salute e sicurezza sul lavoro, briefing in occasione di riunioni e informazioni sul tema intranet per promuovere il lavaggio delle mani
  • Assicurarsi che il personale, gli appaltatori e i clienti abbiano accesso ai luoghi dove possono lavarsi le mani con acqua e sapone o perché? Perché il lavaggio uccide il virus sulle mani e impedisce la diffusione di COVID19

 

Promuovere una buona igiene respiratoria nei luoghi di lavoro

  • Mostra poster che promuovono l'igiene respiratoria. Combina questo con altre comunicazioni misure come l'offerta di assistenza da parte di responsabili della salute e sicurezza sul lavoro, informazioni in occasione di riunioni e informazioni sull'intranet, ecc.
  • Assicurati che le maschere per il viso1 e / o i fazzoletti di carta siano disponibili nei tuoi luoghi di lavoro, per quelli che sviluppano un naso che cola o tosse al lavoro, insieme a cassonetti chiusi per igiene eliminandoli o perché?
  • Perché una buona igiene respiratoria impedisce la diffusione di COVID-19

 

Consigliare ai dipendenti e agli appaltatori di consultare i consigli di viaggio nazionali prima di partire per viaggi di lavoro

 

Informa i tuoi dipendenti, appaltatori e clienti che se COVID-19 inizia a diffondersi nel tuo comunità chiunque abbia anche una tosse lieve o febbre bassa (37.3 C o più) deve rimanere a casa. Dovrebbero anche rimanere a casa (o lavorare da casa) se hanno dovuto assumere farmaci semplici, come paracetamolo / acetaminofene, ibuprofene o aspirina, che possono mascherare sintomi di infezione

  • Continua a comunicare e promuovere il messaggio che le persone devono rimanere a casa anche se hanno solo lievi sintomi di COVID-19.
  • Visualizza i poster con questo messaggio nei tuoi luoghi di lavoro. Combina questo con altri canali di comunicazione comunemente utilizzati nella tua organizzazione o azienda.
  • I vostri servizi di medicina del lavoro, autorità sanitarie pubbliche locali o altri partner possono hanno sviluppato materiali per campagne per promuovere questo messaggio
  • Rendere chiaro ai dipendenti che saranno in grado di contare questa pausa come congedo per malattia.

 

WHO - Getting your workplace ready for COVID-19 (pdf)

 

 

 


21/04/2020: L'uso delle lampade germicide per contrastare il Coronavirus

Un'alternativa ecologica ai disinfettanti o dispositivi estremamente pericolosi, in grado di produrre gravi danni alle persone inconsapevolmente esposte alla radiazione UVC da queste emessa?


20/04/2020: I facciali filtranti FFP2 e FFP3 con e senza valvola

La nuova infografica realizzata da Assosistema Confindustria contenente indicazioni sull'utilizzo dei facciali filtranti FFP2 e FFP3 con e senza valvola


20/04/2020: La protezione respiratoria contro il virus SARS-CoV-2

Alcune precisazioni che riguardano soprattutto il personale impegnato nelle strutture sanitarie ad ogni livello e la protezione della popolazione generale.


20/04/2020: Il rapporto tra inquinamento e diffusione del Coronavirus

Arpa Marche e Arpae Emilia-Romagna hanno partecipato alla redazione del documento “Valutazione del possibile rapporto tra l’inquinamento atmosferico e la diffusione del SARS-CoV-2”.


20/04/2020: Il lavoro agricolo tra analisi infortunistiche e rischi infettivi

Nel periodico mensile redatto dalla Consulenza statistico attuariale dell’INAIL viene analizzato l’andamento degli incidenti lavorativi in questo comparto, che tra il 2014 e il 2018 ha registrato un calo del 14%


17/04/2020: Sicurezza luoghi di lavoro ed esposizione ad agenti cancerogeni e mutageni

Un passo avanti per la modifica della direttiva 2004/37/CE sulla protezione dei lavoratori contro i rischi derivanti da un'esposizione ad agenti cancerogeni e mutageni durante il lavoro.


17/04/2020: Vademecum psicologico Coronavirus per i cittadini

Alcuni consigli per affrontare l'emergenza.


17/04/2020: APP degli spostamenti solo su base volontaria?

Diritto alla salute e diritto alla privacy: saremo costretti a scegliere o esiste una terza via? Intervista ad Antonello Soro, Presidente del Garante per la protezione dei dati personali


17/04/2020: Preparare il posto di lavoro per COVID-19

le indicazioni della World Health Organization (WHO)


16/04/2020: Inail, tutela per i rider e validazione dei dpi

È online "Plus!" con la procedura di valutazione straordinaria dei dispositivi di protezione individuale, nell’emergenza sanitaria da Covid-19


16/04/2020: Emergenza Covid-19, posticipate le scadenze amministrative dei bandi Isi

Prolungata al 15 maggio la sospensione dei termini relativi alle fasi di verifica amministrativa e tecnica, di realizzazione e di rendicontazione, previste dalle varie edizioni dell’iniziativa dell’Inail, che assegna incentivi a fondo perduto alle imprese che investono in prevenzione


16/04/2020: WHO: Consigli sull'uso delle maschere nel contesto di COVID-19

Consigli sull'uso delle maschere in comunità, durante l'assistenza domiciliare e in contesti sanitari in aree che hanno riportato casi di COVID-19.


16/04/2020: Covid19: le novità introdotte dal dpcm del 10 aprile

La circolare 14 aprile 2020. DPCM 10 aprile 2020 recante misure urgenti per il contenimento e la gestione della diffusione del COVID-19


15/04/2020: Regione Veneto: alcune considerazioni sui test virologici

Aggiornato il documento della Regione Veneto “Nuovo coronavirus (SARS-CoV-2). Indicazioni operative per la tutela della salute negli ambienti di lavoro non sanitari”


15/04/2020: PuntoSicuro a Radio Anmil Network: gli incidenti stradali e la fretta

Giovedì 16 aprile 2020 va in onda la sesta puntata della collaborazione tra PuntoSicuro e Radio Anmil Network. Si parlerà degli infortuni nelle attività su strada con un’intervista a Federico Ricci, docente dell’Università di Modena e Reggio Emilia.


15/04/2020: Come adattare il lavoro alla vita con il Coronavirus

Nella fase 2, sarà necessario riprogrammare le modalità di svolgimento del lavoro pensando a nuovi modelli organizzativi per far fronte ai rischi emergenti dal diffondersi del Covid-19


14/04/2020: Webinar gratuito per organizzare corsi in videoconferenza

Sei un centro di formazione AIFOS? Scopri come sfruttare le potenzialità della videoconferenza per erogare corsi di formazione online


14/04/2020: Prevenzione e controllo delle infezioni: nuovi documenti sul sito ISS

Due documenti relativi al contesto sanitario e uno per il contesto comunitario


14/04/2020: New normals: i cinque mutamenti globali che caratterizzano il nostro futuro

Uno studio prodotto da un’esperta Undp illustra le sfide del mondo post-Coronavirus. Tra queste il mutamento tecnologico, l’accentramento della governance, l’e-commerce, il distanziamento sociale e il clima.


14/04/2020: Covid-19: da Inail e Microsoft un chatbot per l’autovalutazione dei sintomi

Un assistente virtuale progettato per rispondere in modo interattivo alle richieste delle persone che sospettano di aver contratto il coronavirus.


15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25