Rifiuti: rettificati diversi codici CER

Rifiuti: rettificati diversi codici CER
 Interpreta®
 Gestione Rifiuti
17/04/2018: Una tabella di confronto con evidenziate le modifiche e fornisce alcune indicazioni operative.


L'Unione Europea ha provveduto a rettificare la descrizione di diversi codici d'identificazione dei rifiuti, introdotto con un'apposita Decisione ora modificata.

Ricordiamo che la piena applicabilità dell'elenco definito con tale Decisione, è stata sia ribadita dal Ministero.

 

Queste modifiche sono già applicabili a partire dalla data di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea, cioè dal 06/04/2018.

 

Pubblicità
Lavoratori - Aggiornamento - Smart Working - 1 ora
Corso online di aggiornamento per lavoratori che operano in attività Smart Working
 

Riportiamo una tabella di confronto, in cui abbiamo evidenziato in grassetto le modifiche, ed alcune indicazioni operative.

  

Codice cer

Descrizione precedente

Descrizione modificata

01 05 05*

Fanghi di perforazione e rifiuti contenenti petrolio

Fanghi e rifiuti di perforazione contenenti oli

02 02

Rifiuti della preparazione e della trasformazione di carne, pesce ed altri alimenti di origine animale

Rifiuti della preparazione e della lavorazione di carne, pesce ed altri alimenti di origine animale

02 02 04, 02 03 05, 02 04 03, 02 05 02, 02 06 03, 02 07 05, 06 05

Fanghi da trattamento sul posto degli effluenti

Fanghi da trattamento in loco degli effluenti

05 01 04*

Fanghi di alchili acidi

Fanghi acidi prodotti da processi di alchilazione

06 09 02

Scorie contenenti fosforo

Scorie fosforose

07 02 17

Rifiuti contenenti silicio, diversi da quelli di cui alla voce 07 02 16

Rifiuti contenenti siliconi, diversi da quelli di cui alla voce 07 02 16

07 07 07*

Residui di distillazione e residui di reazione, alogenati

Fondi e residui di reazione, alogenati

07 07 08*

Altri residui di distillazione e residui di reazione

Altri fondi e residui di reazione

08 03 19*

Oli disperdenti

Oli dispersi

09 01 05*

Soluzioni di lavaggio e di lavaggio del fissatore

Soluzioni di lavaggio e soluzioni di arresto – fissaggio

10 01 01

Ceneri pesanti, fanghi e polveri di caldaia (tranne le polveri di caldaia di cui alla voce 10 01 04)

Ceneri pesanti, scorie e polveri di caldaia (tranne le polveri di caldaia di cui alla voce 10 01 04)

10 01 15

Ceneri pesanti, fanghi e polveri di caldaia prodotti dal coincenerimento, diversi da quelli di cui alla voce 10 01 04

Ceneri pesanti, scorie e polveri di caldaia prodotti dal coincenerimento, diversi da quelli di cui alla voce 10 01 14

10 03 16

Scorie diverse da quelle di cui alla voce 10 03 15

Schiumature diverse da quelle di cui alla voce 10 03 15

11 01 11*

Soluzioni acquose di risciacquo, contenenti sostanze pericolose

Soluzioni acquose di lavaggio, contenenti sostanze pericolose

11 01 12

Soluzioni acquose di risciacquo, diverse da quelle di cui alla voce 10 01 11

Soluzioni acquose di lavaggio, diverse da quelle di cui alla voce 10 01 11

11 02 02*

Rifiuti da processi idrometallurgici dello zinco (compresi jarosite, goethite)

Fanghi della lavorazione idrometallurgica dello zinco (compresi jarosite, goethite)

11 02 05*

Rifiuti da processi idrometallurgici del rame, contenenti sostanze pericolose

Rifiuti della lavorazione idrometallurgica del rame, contenenti sostanze pericolose

11 02 06

Rifiuti da processi idrometallurgici del rame, diversi da quelli della voce 11 02 05

Rifiuti della lavorazione idrometallurgica del rame, diversi da quelli della voce 11 02 05

13 03

Oli isolanti e oli termovettori di scarto

Oli isolanti o oli termoconduttori usati

13 03 01*

Oli isolanti e oli termovettori, contenenti PCB

Oli isolanti o oli termoconduttori, contenenti PCB

13 03 06*

Oli isolanti e termovettori minerali clorurati, diversi da quelli di cui alla voce 13 03 01

Oli minerali isolanti e termoconduttori clorurati, diversi da quelli di cui alla voce 13 03 01

13 03 07*

Oli isolanti e termovettori minerali non clorurati

Oli minerali isolanti e termoconduttori non clorurati

13 03 08*

Oli sintetici isolanti e oli termovettori

Oli sintetici isolanti e oli termoconduttori

13 03 09*

Oli isolanti e oli termovettori, facilmente biodegradabili

Oli isolanti e oli termoconduttori, facilmente biodegradabili

13 03 10*

Altri oli isolanti e oli termovettori

Altri oli isolanti e oli termoconduttori

16 11 02

Rivestimenti e materiali refrattari a base di carbonio provenienti da processi metallurgici, diversi da quelli di cui alla voce 16 11 01

Rivestimenti e materiali refrattari a base di carbone provenienti dalle lavorazioni metallurghiche, diversi da quelli di cui alla voce 16 11 01

17

Rifiuti delle attività di costruzione e demolizione (compreso il terreno proveniente da siti contaminati)

Rifiuti delle operazioni di costruzione e demolizione (compreso il terreno escavato proveniente da siti contaminati)

17 05

Terra (compresa quella proveniente da siti contaminati), rocce e materiale di dragaggio

Terra (compresa quella escavata proveniente da siti contaminati), rocce e materiale di dragaggio

19 05 01

Parte di rifiuti urbani e simili non destinata al compost

Parte di rifiuti urbani e simili non compostata

19 05 02

Parte di rifiuti animali e vegetali non destinata al compost

Parte di rifiuti animali e vegetali non compostata

19 10 03*

Frazioni leggere di frammentazione (fluff-light) e polveri, contenenti sostanze pericolose

Fluff – frazione leggera e polveri, contenenti sostanze pericolose

19 10 04

Frazioni leggere di frammentazione (fluff-light) e polveri, dierse da quelle di cui alla voce 19 10 03

Fluff – frazione leggera e polveri, diverse da quelle di cui alla voce 19 10 03

20 03 06

Rifiuti prodotti dalla pulizia delle acque di scarico

Rifiuti della pulizia delle fognature

 

Tra le varie modifiche, in particolare segnaliamo quelle riguardanti i seguenti codici:

- Capoconto 02 02: i codici si riferiscono ad attività di lavorazione, e non più di trasformazione, di carne e pesce;

 

- 11 01 12: il riferimento al codice 10 01 11 non è corretto in quanto non esiste. A nostro parere il codice corretto è il 11 01 11*;

 

- Capoconto 17: identifica ora rifiuti derivanti da operazioni di costruzioni e demolizione, pertanto slegato dalla tipologia d’impresa che li ha generati (es: impiantisti);

 

- 20 03 06: la nuova descrizione risulta più chiara ed attinente alle operazioni di manutenzione e spurgo delle fognature.

 

A nostro parere queste modifiche non dovrebbero incidere sull’assegnazione dei codici attualmente utilizzati. Consigliamo comunque di verificare che le nuove descrizioni rispondano alla reale situazione, in caso contrario potrebbe rendersi necessaria una riassegnazione dei codici.

 

In merito alla gestione dei documenti:

-  Dall’entrata in vigore di queste rettifiche, su registri e formulari occorrerà utilizzare le nuove descrizioni. Nel caso dei registri di carico e scarico, per i rifiuti ancora in carico a nostro parere non occorre modificare le descrizioni già riportate sul registro, ma occorrerà utilizzare quelle nuove al momento dello scarico di tali rifiuti, indicando nelle annotazioni la modifica;

 

 

Interpreta©

 

Decisione della Commissione del 18 dicembre 2014 (2014/955/UE) - Modifica alla decisione 2000/532/CE relativa all'elenco dei rifiuti ai sensi della direttiva 2008/98/CE del Parlamento europeo e del Consiglio.

 



Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Forum di PuntoSicuroEntra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!
Condividi
questa pagina sul Social Network a cui sei già loggato!

Condividi sui Social Network

Stampa o esporta in PDF

stampa articolo  esporta articolo in PDF

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Commenti:


Nessun commento è ancora presente.
FBEsegui il login a Facebook per pubblicare il commento anche sulla tua bacheca
GPEsegui il login tramite Google+!
GPEsegui il login tramite Twitter!
Nome e cognome: (obbligatorio)
E-Mail (ricevi l'avviso di altri commenti all'articolo)
Inserisci il tuo commento: