Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
esporta articolo in PDF

Veleni nel sangue: nuovo test del WWF

Redazione
 Redazione
 Ambiente
06/05/2005: La campagna Detox “Svelenati” ha coinvolto anche gli amministratori di un comune, che si sono sottoposti ad analisi per individuare l’eventuale presenza di sostanze chimiche tossiche.
Pubblicità


Dopo parlamentari, giornalisti ed europarlamentari, anche gli amministratori di un comune del milanese, Trezzo D’Adda, si sono sottoposti alle analisi del WWF per individuare l’eventuale presenta di sostanze tossiche nel loro sangue.

L’iniziativa è stata realizzata nell’ambito della campagna WWF Detox “Svelénati, l’antidoto sei tu”, parte di una iniziativa internazionale che mira all’eliminazione graduale delle sostanze pericolose.

I cittadini che vogliono aderire alla campagna possono firmare la Petizione per chiedere al Parlamento Europeo e al Governo di adottare e consolidare la normativa in discussione, che imporrebbe a produttori e importatori la diffusione di informazioni certe sulle migliaia di sostanze chimiche che ogni anno circolano in Europa.

“I risultati di questo studio preliminare confermano che nel sangue umano è possibile ritrovare un gran numero di inquinanti tossici e pericolosi per la salute. Dai test è risultato che i tre volontari del Comune di Trezzo hanno nel sangue decine di contaminanti di provata tossicità, come PCB (Policlorobifenili), idrocarburi policiclici aromatici, pesticidi, ritardanti di fiamma bromurati, diossine e metalli pesanti.
E’ importante sottolineare che i valori di concentrazione riscontrati sono, per tutti i contaminanti tranne il cromo, entro i limiti di riferimento per persone non esposte.
Al contrario i valori delle concentrazioni di cromo totale sono risultati superiori a quelli riportati in simili studi effettuati in precedenza: questo dato necessita di ulteriori studi di approfondimento, per poter stabilire se il cromo riscontrato nel sangue sia o meno rappresentato dalla forma più tossica di questo elemento.” Ha detto il professor Silvano Focardi, Preside della Facoltà di scienze ambientali dell’Università di Siena e responsabile di tutte le analisi per la campagna WWF Detox.

Le analisi alle quali si sono sottoposti gli amministratori del Comune di Trezzo state effettuate non a scopo statistico ma solo divulgativo- informativo per sensibilizzare i cittadini.
Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Utente:
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento:(obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!