Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
esporta articolo in PDF

Check list carrozzerie: emissioni in atmosfera e gestione dei rifiuti

Check list carrozzerie: emissioni in atmosfera e gestione dei rifiuti
Redazione
 Redazione
 Ambiente
19/06/2013: Una check list dedicata alle carrozzerie permette di verificare il rispetto degli adempimenti relativi alle emissioni in atmosfera e alla gestione dei rifiuti. La normativa della Regione Liguria, le prescrizioni tecniche e il deposito dei rifiuti.
Genova, 19 Giu – Alcune delle principali funzioni delle varie Agenzie regionali per la protezione dell'ambiente (ARPA) sono relative al controllo di fonti e di fattori di inquinamento (aria, acqua, suolo, inquinamento acustico ed elettromagnetico), al monitoraggio delle diverse componenti ambientali e al controllo e vigilanza del rispetto della normativa vigente e delle prescrizioni contenute nei provvedimenti emanati dalle Autorità competenti in materie ambientali.
 
In queste funzioni di tutela del territorio rientra la pubblicazione della “Check-list controlli carrozzerie” sul sito di ARPAL, l' Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente Ligure.
Check-list che permette di verificare il rispetto di vari adempimenti richiesti da leggi nazionali e deliberazioni regionali liguri, ad esempio sulle emissioni in atmosfera e sulla gestione dei rifiuti, nelle carrozzerie presenti in Liguria.
 
Il documento fa riferimento alla deliberazione della Giunta Regionale ligure n. 1260 del 29 ottobre 2010 recante "Rinnovo delle autorizzazioni generali alle  emissioni in atmosfera - art. 272 del d.Lgs. 152/06", deliberazione che ha aggiornato i modelli di domanda, i criteri, le procedure e le disposizioni per le autorizzazioni generali. Con la deliberazione - modificata poi con DGR 537/2011 - la Regione ha rinnovato la documentazione per l'accesso alla procedura semplificata di autorizzazione per alcune categorie di impianti e attività. 
Ad esempio gli “ impianti di verniciatura di oggetti vari in metalli o vetro con utilizzo complessivo di  prodotti vernicianti pronti all'uso non superiore a 50 kg/g” e gli “impianti di riparazione e verniciatura di carrozzerie di autoveicoli, mezzi e macchine agricole con utilizzo di impianti a ciclo aperto e utilizzo complessivo di prodotti vernicianti pronti all'uso giornaliero massimo complessivo non superiore a 20 kg/giorno”.
Nella check-list si fa riferimento anche alla delibera della Giunta regionale n. 1420 del 25 novembre 2011 con cui è stata ulteriormente rinnovata la documentazione per l'accesso alla procedura semplificata di autorizzazione in via generale per impianti di "produzione di mobili, oggetti, imballaggi, prodotti semifiniti in materiale a base di legno con utilizzo giornaliero massimo complessivo di materie prime non superiore a 2000 kg/g" e per impianti di "verniciatura, laccatura, doratura di mobili ed altri oggetti in legno con utilizzo complessivo di prodotti vernicianti pronti all'uso non superiore a 50 kg/g".
Riguardo agli obblighi di legge nella gestione dei rifiuti si fa riferimento invece al  D. Lgs. 152/2006 “Norme in materia ambientale”.

Pubblicità
MegaItaliaMedia

La check-list destinata alle carrozzerie è divisa in cinque parti:
- adempimenti di carattere amministrativo;
- conformità all’autorizzazione;
- rispetto delle prescrizioni di carattere generale;
- rispetto delle prescrizioni tecniche;
- rispetto degli obblighi di legge nella gestione dei rifiuti;
- altri adempimenti.
 
Ad esempio riguardo al rispetto delle prescrizioni tecniche la check-list permette di verificare se in caso di saldatura:
-“ricorrono le condizioni di cui ai punti da 1 a 7 del par. 2c punto  4.2 della DGR 1260/2010;
- sono presenti idonei ricambi d’aria nel locale in cui sono svolte le operazioni di saldatura;
- i ricambi d’aria sono garantiti attraverso: tiraggio naturale; tiraggio forzato”.
 
E nel caso in cui la verniciatura si svolga in un “locale di verniciatura” e non in una cabina di verniciatura:
- “sono presenti idonei sistemi che assicurino un’adeguata chiusura per favorire la tenuta”?
- “non sono presenti finestre/altre aperture che possano essere aperte”?
 
Concludiamo con alcuni adempimenti che la check-list richiede di verificare riguardo alla gestione dei rifiuti:
- “viene effettuata la corretta attribuzione del codice CER ad ogni singolo rifiuto prodotto (all. D d. lgs. 152/2006 e ss.mm.ii.);
- le singole tipologie di rifiuti sono stoccate separatamente in singoli contenitori;
- le singole tipologie di rifiuti pericolosi sono etichettate correttamente;
- è rispettato il divieto di miscelazione dei rifiuti pericolosi di cui all’art. 187 del d. lgs. 152/2006 e ss.mm.ii.;
- è presente un’area dedicata al deposito temporaneo dei rifiuti ai sensi dell’art. 183 c. 1 lett. bb d. lgs. 152/2006 e ss.mm.ii.);
- il deposito temporaneo è gestito nel rispetto di quanto previsto all’art. 183 c. 1 lett. bb d. lgs. 152/2006 e ss.mm.ii.);
- l’area dedicata al deposito temporaneo dei rifiuti è segnalata con apposito cartello (lettera “R” di colore nero su fondo giallo);
- l’area dedicata al deposito temporaneo dei rifiuti liquidi è provvista di un sistema di contenimento adeguato (vasca di raccolta);
- i rifiuti sono registrati sul registro di carico e scarico dei rifiuti con le modalità di cui all’art. 190 del d. lgs. 152/2006 e ss.mm.ii.)”.
 
 
Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente Ligure, link alla “ check-list controlli carrozzerie”.
 
 
RTM
 
 
 
Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
 
Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Utente:
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento:(obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!