960x90 AL2014 Banner1
LOGO - Home Page
Dal 1999 il quotidiano di approfondimento sulla sicurezza sul lavoro
Iscriviti alla Newsletter
Ricevi ogni giorno le principali notizie sulla sicurezza nei luoghi di lavoro!
Iscriviti alla newsletter di PuntoSicuro
Accedi alla Banca Dati
Accedi alla Banca Dati di PuntoSicuro Nuovo utente?
X
Condividi
questa pagina sul Social Network a cui sei già loggato!
social-login social-login social-login

14 settembre 2009 - Cat: Lavoratori
  

Ministero del Lavoro: newsletter "Sicurezza e prevenzione"


In rete il primo numero della newsletter del Ministero del Lavoro dedicata al tema della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro: il correttivo del testo unico, prevenzione degli infortuni, tutela dei giovani lavoratori e pari opportunità.

google_ad_client
 
Il Ministero del Lavoro, Salute e Politiche Sociali ha pubblicato - nella sezione dedicata alla sicurezza sul lavoro - il primo numero della newsletter "Sicurezza e Prevenzione", dedicata al tema della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.
Realizzata in collaborazione con il Sole 24 Ore, la newsletter propone notizie, approfondimenti e interviste allo scopo di informare i cittadini rispetto alle novità legislative e alle iniziative del Ministero, fornire dati e analisi sul fenomeno infortunistico, diffondere la cultura della sicurezza nei luoghi di lavoro presso le aziende, i lavoratori, le associazioni di categoria e tutti gli operatori del mondo del lavoro.
 
 
---- L'articolo continua dopo la pubblicità ----



Il sommario del numero:
- Sicurezza nel lavoro, le persone innanzitutto.
Saluto del Ministro del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali Maurizio Sacconi.
 
- Arriva il correttivo al Testo Unico sulla sicurezza nei luoghi di lavoro
Un complesso di regole in linea con i migliori esempi internazionali. Condivise con le parti sociali e rispettose della delega concessa dal Parlamento.
 
- Meno infortuni, ma avanti tutta con la prevenzione
Gli incidenti sul lavoro costano oltre il 3% del Pil. Il Ministero lavora su tre assi: regole, vigilanza e azioni.
 
- Tutela più forte per i giovani
I lavoratori tra 18 e 24 anni sono quelli più a rischio. Il Testo unico offre loro una protezione rafforzata e mette salute e sicurezza al centro di campagne di formazione e comunicazione.
 
- Pari opportunità e difese speciali
L’organizzazione del lavoro deve tener conto del diverso tipo d’impiego richiesto alle donne e agli uomini, dei relativi rischi e della necessità di assicurare un contesto privo di discriminazioni.
 
La newsletter (formato PDF, 398 kB).
 

Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
 


Commenta questo articolo!


Nessun commento è ancora presente.
FBEsegui il login a Facebook per pubblicare il commento anche sulla tua bacheca
GPEsegui il login tramite Google+!
GPEsegui il login tramite Twitter!
Nome e cognome:
(obbligatorio)
E-Mail (ricevi l'avviso di altri commenti all'articolo)
Inserisci il tuo commento: