Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
esporta articolo in PDF

Lavori sotto tensione: pubblicato il secondo elenco dei soggetti abilitati

Lavori sotto tensione: pubblicato il secondo elenco dei soggetti abilitati
Redazione
 Redazione
 Rischio elettrico
23/01/2014: Pubblicato il Decreto Dirigenziale del 15 gennaio 2014 che contiene il secondo elenco delle aziende autorizzate ad effettuare i lavori sotto tensione su impianti elettrici alimentatati a frequenza industriale a tensione superiore a 1000 V.
Roma, 23 Gen – Con il Decreto Dirigenziale 15 gennaio 2014 è stato pubblicato il secondo elenco, di cui al punto 3.4 dell'allegato I del decreto del 4 febbraio 2011, delle aziende autorizzate ad effettuare i  lavori sotto tensione di cui all'articolo 82, comma 1, lettera c), del Decreto Legislativo 9 aprile 2008, n. 81 come modificato e integrato dal Decreto Legislativo 3 agosto 2009, n. 106.

Pubblicità
Il rischio elettrico
Il rischio elettrico - Modello di corso su Slide in formato PPT con documenti di gestione del corso per formatori sulla sicurezza
 
 
Il suddetto elenco sostituisce integralmente il precedente elenco allegato al Decreto Dirigenziale del 30 maggio 2013. Se ne dà avviso sulla Gazzetta Ufficiale n.15 del 20 gennaio 2014.
 
Ricordiamo che l’iscrizione nell’elenco ha validità triennale a decorrere dalla data di autorizzazione e il Ministero del lavoro e delle politiche sociali può, entro questo periodo, procedere al controllo della permanenza dei requisiti di cui all’allegato II del DM 4 febbraio 2011.
Inoltre l’iscrizione può essere sospesa con effetto immediato a seguito di gravi inadempienze e cancellata in casi di particolare gravità.
 
Le aziende autorizzate devono comunicare al Ministero del lavoro e delle politiche sociali gli incidenti rilevanti o i gravi infortuni rientranti nel campo di applicazione del DM 4 febbraio 2011.
 
 
 
 
 
 
Fonte: Ministero del Lavoro
 
 

Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
 
Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Utente (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento (obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!