Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
esporta articolo in PDF

Macchine: guida per le imprese all’utilizzo in sicurezza delle macchine

Macchine: guida per le imprese all’utilizzo in sicurezza delle macchine
03/02/2021: Un documento dell’ATS Brianza fornisce alle imprese una guida all’utilizzo in sicurezza delle macchine. Le finalità della guida, i ruoli del sistema di prevenzione aziendale e i contenuti del documento.

Monza, 3 Feb – Come ricordato in molti nostri articoli, anche con riferimento alla rubrica (“ Imparare dagli errori”) dedicata al racconto e all’analisi degli infortuni professionali, le macchine rappresentano ancora oggi uno degli elementi più ricorrenti nelle dinamiche d’infortunio.

 

Malgrado l’evoluzione della normativa in materia di sicurezza delle macchine, nei sopralluoghi effettuati durante la vigilanza in materia di salute e sicurezza sul lavoro, “è frequente riscontrare macchine pericolose non dotate dei requisiti minimi previsti dalle normative in vigore e/o un utilizzo che espone i lavoratori a rischi gravi se non addirittura mortali”. E tale condizione “si verifica per tutte le attrezzature messe a disposizione dei lavoratori, anche per quelle di ultima generazione come ad esempio le macchine a controllo numerico” (CNC - Computer Numerical Control).

 

Proprio a partire da questa constatazione “è importante stimolare le aziende del territorio all’utilizzo in sicurezza delle macchine, dove per ‘utilizzo’ si vuole far riferimento alle caratteristiche tecniche che la macchina possiede, alle modalità di impiego, all’organizzazione del lavoro e alla formazione/addestramento degli operatori che ne fanno uso”.

 

A sottolinearlo e a realizzare questa importante funzione di stimolo per le aziende è un documento, in relazione alle attività e ai piani mirati dell’ ATS Brianza, elaborato attraverso il lavoro svolto dal gruppo “Sicurezza macchine” costituito nell’ambito del Comitato di Coordinamento Provinciale di Monza e Lecco ex art.7 D.Lgs. 81/08

 

Il documento, dal titolo “Utilizzo in sicurezza delle macchine. Guida per le imprese”, “non ha la pretesa di essere esaustivo di tutti gli aspetti inerenti alla sicurezza delle macchine, ma può essere utilizzato come punto di partenza e/o confronto per impostare/revisionare la propria valutazione del rischio macchine aziendale”. In ogni caso “non si sostituisce ad essa, né esaurisce tutti gli aspetti riferiti alle problematiche di salute e sicurezza connesse alle specifiche macchine e alle inevitabili variabilità del contesto in cui sono inserite”.

 

 

L’articolo si sofferma sui seguenti argomenti:


Pubblicità
Macchine
Formazione sui rischi specifici degli operatori che utilizzano macchine utensili e carrelli elevatori (Art. 37 D.Lgs. 81/08)

 

Le finalità della guida e la sicurezza delle macchine

La finalità del documento, frutto di una recente revisione che risale al 19 giugno 2020, è quella di “gestire adeguatamente tutto il processo che va dall’acquisizione di una macchina, all’installazione, all’uso sicuro e all’eventuale vendita/dismissione può risultare di non semplice soluzione”.

 

E proprio per “sostenere la figura del datore di lavoro nello svolgimento di questo ruolo e di stimolare un miglioramento nell’utilizzo sicuro delle macchine, l’ATS Brianza, nell’ambito delle sue attività d’informazione, assistenza e promozione in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro, e le parti sociali del Comitato di Coordinamento Territoriale ex art. 7 D.Lgs. 81/2008 hanno elaborato la presente guida per le imprese al fine di promuovere sistemi efficaci per la gestione dei rischi in modo che le aziende possano evitare di:

  • mettere a disposizione dei lavoratori macchine palesemente non conformi ai Requisiti Essenziali di Sicurezza (RES) o ai requisiti stabiliti dall’Allegato V del D.Lgs. 81/08;
  • accettare come normali quelle modalità operative che espongono i lavoratori a rischi non considerati e/o non governati”.

 

La guida – continua il documento – “è rivolta a tutte le aziende che rientrano nel campo di applicazione del D.Lgs. 81/2008 e che utilizzano macchine così come definite all’art. 2 comma 2 lett. a) del D.Lgs. 17/2010”. E non si comprendono, in questo caso, i fabbricanti di macchine, “se non coloro che si auto costruiscono attrezzature esclusivamente per uso interno”.

 

La sicurezza delle macchine e i ruoli e le funzioni del sistema di prevenzione

Il documento dell’ATS Brianza fornisce dunque “indicazioni utili per l’utilizzo in sicurezza delle macchine”.

Utilizzo in sicurezza che si verifica quando “il rischio residuo è considerato accettabile in funzione del fatto che le macchine possiedono caratteristiche di sicurezza intrinseca (cioè sono “a norma”), sono installate in un ambiente di lavoro idoneo e sono utilizzate in modo conforme alle istruzioni del fabbricante, sotto il controllo di un preposto”.

 

Si ricorda, a questo proposito, che la responsabilità del raggiungimento di questo obiettivo “è condivisa tra vari soggetti a partire dai progettisti, dai fabbricanti e dai venditori, sino ad arrivare al datore di lavoro, ai dirigenti, ai preposti e ai lavoratori”.

 

In questo senso le varie tematiche sviluppate nella guida sono state suddivise, come si potrà vedere nell’indice riportato nell’articolo, in tre diversi capitoli, all’interno dei quali “sono stati definiti i ruoli delle figure del sistema di prevenzione aziendale:

  1. la scelta, l’acquisto, la messa in servizio e/o dismissione/vendita delle macchine;
  2. la valutazione del rischio macchine;
  3. la gestione delle macchine per il mantenimento dei requisiti di sicurezza nel tempo”.

 

Si segnala poi che al documento sono allegati “alcuni modelli (schede e check list) da adattare alla propria realtà aziendale” e che, a conclusione del documento, sono riportate “le più frequenti inosservanze riscontrate dall’organo di vigilanza” (Allegato R), la “sintesi del 9° e 10° rapporto INAIL relativi alla sorveglianza del mercato in merito alla direttiva macchine” (Allegato S) e la bibliografia/sitografia utili per approfondire gli aspetti trattati.

 

L’indice del documento

Riprendiamo, in conclusione, l’indice del documento dell’ATS Brianza “Utilizzo in sicurezza delle macchine. Guida per le imprese”:

 

Sommario

Premessa

Finalità

Destinatari

Contenuti

 

1. SCELTA, ACQUISTO, MESSA IN SERVIZIO, VENDITA E O DISMISSIONE DELLE MACCHINE

1.1 Acquisizione di macchine (nuove o usate)

1.2 Casi particolari: acquisizioni da fallimenti, aste giudiziarie e/o ramo d’azienda

1.3 Noleggio/comodato d’uso di macchine

1.4 Vendita o dismissione delle macchine  

 

2. LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DELLE MACCHINE PRESENTI IN AZIENDA

2.1 Il processo di valutazione dei rischi

2.2 Norme tecniche armonizzate riferite alle macchine

2.3 Macchine non rispondenti ai requisiti di sicurezza

2.4 L’interfaccia uomo-macchina, il rischio residuo e l’aspetto relazionale  

2.5 Macchine auto-costruite  

2.6 Quasi macchine  

2.7 Insiemi di macchine  

2.8 Attrezzaggio delle macchine  

 

3. GESTIONE DELLA SICUREZZA DELLE MACCHINE NEL TEMPO  

3.1 Manutenzione ordinaria e straordinaria

3.2 Rischi associati alle attività di manutenzione

3.3 Verifica dei dispositivi di sicurezza

3.4 L’idoneità del lavoratore e i Dispositivi di Protezione Individuale (DPI)

3.5 L’informazione, la formazione e l’addestramento dei lavoratori all’utilizzo delle macchine

 

Conclusioni 

Sitografia 

Allegati 

A - Suggerimenti per l’acquisto di attrezzatura

B - Inventario macchine, attrezzature e impianti

C - Fac-simile Check-list macchina

D - Acquisizione e noleggio di macchine

E - Vendita o dismissione di macchine usate

F - Manutenzione - definizioni

G - I soggetti dell’organizzazione incaricati alla gestione macchine

H - Il libretto d’uso e manutenzione delle macchine ed altre istruzioni all’utilizzo delle

attrezzature

I - La figura del manutentore

L - Istruzioni operative per la manutenzione

M - Gestione delle chiavi a bordo macchina

N - Introduzione alla procedura di lockout – tagout (LOTO)

O - Fac-simile procedura di controllo e manutenzione macchine

P - Formazione e addestramento dei lavoratori che utilizzano macchine in azienda

Q - Fac-simile scheda addestramento sul campo

R - Violazioni più frequenti in ambito di vigilanza

S - Attività di sorveglianza del mercato ai sensi del D.Lgs.17/2010 per i prodotti

rientranti nel campo di applicazione della direttiva macchine

T - Elenco principali Norme tecniche armonizzate riferite alle macchine

U - Scheda di autovalutazione per l’utilizzo in sicurezza delle macchine

 

 

Tiziano Menduto

 

 

 

Scarica il documento da cui è tratto l'articolo:

ATS Brianza, “Utilizzo in sicurezza delle macchine. Guida per le imprese”, documento elaborato dal gruppo “Sicurezza macchine” costituito nell’ambito del Comitato di Coordinamento Provinciale di Monza e Lecco ex art.7 D.Lgs. 81/08, Rev.25a del 19 giugno 2020.

 

 

Leggi gli altri articoli di PuntoSicuro sulle macchine e attrezzature di lavoro

 

 


Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Utente (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento (obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!