Condividi
questa pagina sul Social Network a cui sei già loggato!
  

SGSL: le caratteristiche della norma BS OHSAS 18001

18/06/2009: Disponibile on line un documento dedicato al sistema di gestione della salute e della sicurezza sui luoghi di lavoro in relazione al D.Lgs. 81/2008 e al D.Lgs. 231/2001. La norma BS OHSAS 18001:07, i benefici, le caratteristiche, i documenti.
Pubblicità
google_ad_client<\/div<#\? QUI-PUBBLICITA-VISIBILE \?#>

Sul sito dell'Associazione per gli Studi internazionali e comparati sul Diritto del lavoro e sulle Relazioni industriali - Fondazione Universitaria Marco Biagi (ADAPT) è stato pubblicato il quaderno CSQA “Il sistema di gestione della salute e della sicurezza sui luoghi di lavoro”, un quaderno elaborato a partire da un’idea di CSQA Certificazioni, Divisione Ambiente e Responsabilità Sociale.
 
 
---- L'articolo continua dopo la pubblicità ----





Nella premessa del documento si ricorda che con l’entrata in vigore della Legge 123/2007 e specialmente del Decreto legislativo 81/2008 si è rafforzata l’importanza dell’adozione e attuazione di modelli organizzati o sistemi di gestione nel campo della gestione della salute e della sicurezza sui luoghi di lavoro.
Questa evoluzione della normativa “rappresenta una concreta opportunità sia a livello aziendale che sociale perché, non solo ne viene riconosciuta l’efficacia ai fini della prevenzione e del miglioramento della qualità e produttività nei luoghi di lavoro, ma anche la funzione esimente relativa alla responsabilità amministrativa introdotta nel nostro ordinamento dal D.Lgs. 231/01”.
 
Nel quaderno CSQA dopo un articolo del Prof. Michele Tiraboschi (Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia) sul “Testo Unico della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro”, si affrontano prima i “benefici di un comportamento responsabile nella gestione della salute e sicurezza” – con un articolo a cura di a cura di L. Mercadante, INAIL – e poi si entra nello specifico del “sistema di gestione della salute e sicurezza secondo lo standard BS OHSAS 18001:07”.
 
In questo articolo, a cura del Dr. Michele Crivellaro e dell’Ing. Matteo Ferrari, si ricorda che un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro (SGSL o SGSSL) è un “sistema organizzativo finalizzato al raggiungimento degli obiettivi di salute e sicurezza aziendale” e che nel mondo il principale riferimento normativo esistente su questo tema è la norma British Standard OHSAS 18001:2007.
 
Questa norma “definisce come sistema di gestione della salute e della sicurezza sul lavoro quella parte del sistema di gestione di un’organizzazione utilizzato per sviluppare ed implementare la sua politica e la gestione dei rischi relativi alla salute e sicurezza sul lavoro”.
È dunque uno strumento organizzativo che permette di gestire in “modo organico e sistematico” la sicurezza dei lavoratori “senza sconvolgere la struttura organizzativa aziendale”, puntando sui seguenti requisiti:
- “adozione di una politica per la gestione della sicurezza;
- identificazione dei pericoli, valutazione dei rischi e individuazione delle modalità di controllo, in stretta connessione alle prescrizioni legislative o ad altre adottate;
- definizione di programmi e obiettivi specifici;
- definizione di compiti, responsabilità e deleghe adeguati a garantire l’effettiva gestione della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro;
- formazione, addestramento e coinvolgimento del personale (e dei suoi rappresentanti);
- comunicazione, partecipazione e consultazione, dei dipendenti e delle parti interessate;
- utilizzo e gestione controllata della documentazione per la gestione della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro;
- stabilire e attuare quelle operazioni e attività associate ai pericoli identificati, dove l’attuazione di controlli (adeguate modalità di controllo) è necessaria per la gestione dei rischi per la salute e sicurezza sul lavoro;
- stabilire e mantenere attive adeguate misure atte a individuare, prevenire e controllare i possibili eventi accidentali (infortuni e mancati incidenti) ed emergenze;
- monitoraggio e misurazione delle prestazioni del sistema per la sicurezza e salute, nonché per il mantenimento della conformità legislativa;
- assicurare che siano svolti audit interni ad intervalli pianificati.  Piani e programmi di audit vanno definiti e attuati sulla base della valutazione del rischio e dei risultati degli audit precedenti;
- ad intervalli pianificati, riesaminare l’idoneità, l’adeguatezza e l’efficacia del sistema di gestione comprendendo la valutazione delle opportunità di miglioramento e l’eventuale necessità di apportare modifiche al sistema, alla politica e agli obiettivi”.
 
Il quaderno CSQA affronta anche il sistema documentale previsto dalla norma BS OHSAS 18001:07 ricordando che la documentazione del SGSSL deve comprendere:
- “politica e obiettivi in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro;
- la descrizione del campo di applicazione del SGSSL;
- la descrizione degli elementi principali del SGSSL e delle loro interazioni e i riferimenti ai documenti correlati;
- i documenti, incluse le registrazioni, richiesti dallo standard OHSAS;
- i documenti, incluse le registrazioni, stabiliti dall’Organizzazione che sono necessari per assicurare l’effettiva pianificazione, funzionamento e controllo dei processi che sono correlati alla gestione dei propri rischi SSL”.
 
La pubblicazione oltre ad andare nel dettaglio di questa norma e approfondire il tema dell’integrazione del SGSSL con l’eventuale modello di organizzazione e gestione previsto dal D.Lgs. 231/01, riporta alcuni schemi di implementazione di un SGSSL che vi invitiamo a consultare direttamente nel documento originale.
   
Il sommario del Quaderno CSQA:
 
- premessa;
- “Il Testo Unico della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro”;
- “I benefici di un comportamento responsabile nella gestione della salute e sicurezza”;
- “Il sistema di gestione della salute e sicurezza secondo lo standard BS OHSAS 18001:07”;
- “Il sistema documentale secondo la BS OHSAS 18001:07”;
- “Integrazione con il modello organizzativo 231/01”.
 
 
 
  
Tiziano Menduto


Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!

Ti potrebbero interessare anche


Commenti:


Nessun commento è ancora presente.
FBEsegui il login a Facebook per pubblicare il commento anche sulla tua bacheca
GPEsegui il login tramite Google+!
GPEsegui il login tramite Twitter!
Nome e cognome: (obbligatorio)
E-Mail (ricevi l'avviso di altri commenti all'articolo)
Inserisci il tuo commento: