Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
esporta articolo in PDF

Prevenzione delle patologie muscolo-scheletriche connesse con movimenti e sforzi ripetuti degli arti superiori

Redazione
 Redazione
 Normativa
25/03/2004: La Regione Lombardia ha approvato le linee guida regionali sull’argomento.
Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Pubblicità





Le patologie muscoloscheletriche lavoro-correlate degli arti superiori sono in forte crescita in tutto il mondo industrializzato e rientrano tra i principali argomenti di interesse e di intervento nel campo della tutela della salute dei lavoratori.
Si tratta di una famiglia di patologie per lo più includenti forme tendinee (tendiniti, peritendiniti e tenosiviti alla mano, al polso e alla spalla, epicondiliti al gomito) e da intrappolamento nervoso (sindrome del tunnel carpale, sindrome del canale di Guyon).
Le conseguenze socio–economiche di tali patologie hanno spinto diversi Paesi ad adottare norme, standard o altre forme di regolamentazione tese a contenere e, in prospettiva, a ridurre drasticamente il fenomeno.

In Europa (considerata come Unione Europea e non come singoli Paesi membri) ed in Italia non è presente una specifica normativa dedicata all’argomento (al contrario ad esempio di quanto avviene per il rischio da movimentazione manuale di carichi pesanti). In più occasioni ,ed in particolare quando il Parlamento Europeo condusse una indagine sullo stato di applicazione delle direttive emanate negli anni ’90 per la prevenzione e la sicurezza sul lavoro, emerse l’ipotesi che il quadro normativo di riferimento fosse già un adeguato contenitore per trattare la specifica tematica e che forse non era il caso di adottare nuove norme particolari quanto piuttosto vi era necessità di ricorrere a formule “soft” di normativa quali standards o linee guida.

Da questa premessa è nata l’ipotesi di mettere a punto, adottare ed implementare, in Regione Lombardia, delle Linee guida utili ad attivare interventi e programmi per il contenimento delle patologie muscoloscheletriche lavoro-correlate degli arti superiori e dei relativi costi economici e sociali.

Le “Linee guida regionali per la prevenzione delle patologie muscolo-scheletriche connesse con movimenti e sforzi ripetuti degli arti superiori” hanno visto la luce nell’ottobre 2003 e sono state pubblicate con Decreto della Regione Lombardia n. 18140 del 30.10.2003.
Le linee guida si propongono di definire un percorso per la prevenzione delle patologie muscoloscheletriche lavoro-correlate “basato su conoscenze ed esperienze consolidate ma che va considerato a tutti gli effetti come graduale e sperimentale.
Esse comunque hanno l'ambizione di rivolgersi sia agli attori sociali (datori di lavoro in primis) che alle figure che fanno parte, secondo il D. Lgs. 626/94, del sistema aziendale di prevenzione (Servizio di prevenzione e protezione, Medico competente, Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza) che, infine, ai Servizi di prevenzione e sicurezza nei luoghi di lavoro delle ASL ai quali competono funzioni di promozione, di assistenza nonché di controllo in materia di prevenzione delle malattie professionali.” […] “Il documento intende fornire indicazioni di ordine generale e dare uniformità di comportamenti alle strutture sanitarie della regione, relativamente all’argomento.”
Le linee guida affrontano i seguenti temi:

- Riferimenti normativi

- Le patologie di interesse

- Il campo di applicazione

- L’identificazione dei lavori “problematici”

- La stima dell’esposizione e la valutazione del rischio

- La sorveglianza sanitaria

- Gli aspetti medico-legali

- Orientamenti per la (ri)progettazione del lavoro e dei posti di lavoro

- Criteri per il reinserimento lavorativo di soggetti portatori di patologie muscolo- scheletriche degli arti superiori sulla base di prime esperienze applicative.

 


 

 

 

 
Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Nome e cognome: (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento:(obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!