Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
stampa articolo  esporta articolo in PDF

La sicurezza nel trattamento e stoccaggio dei rifiuti solidi urbani

Redazione
 Redazione
 Normativa
10/07/2009: Pubblicata dall’Inail e disponibile on line la nuova edizione di un opuscolo dedicato alla sicurezza per gli operatori degli impianti di trattamento e di stoccaggio dei rifiuti solidi urbani.
Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
google_ad_client

L’INAIL si è già occupata in passato di sicurezza per gli operatori degli impianti di trattamento e di stoccaggio dei rifiuti solidi urbani, producendo un opuscolo che illustrava i sistemi di prevenzione e protezione, di tipo gestionale, organizzativo e tecnologico, e indicava gli interventi per migliorare i luoghi e le condizioni di lavoro nella particolare realtà produttiva della gestione dei rifiuti.
 
 
---- L'articolo continua dopo la pubblicità ----



Una versione aggiornata dell’opuscolo, dal titolo “La sicurezza per gli operatori degli impianti di trattamento e di stoccaggio dei rifiuti solidi urbani”, è stata pubblicata recentemente con annesse schede informative di sintesi, rivolte principalmente ai lavoratori, che rimandano ai contenuti del testo con differenti richiami cromatici.
 
Il documento è frutto di uno studio condotto dalla CONTARP (Consulenza Tecnica Accertamento Rischi e Prevenzione) dell’INAIL, in sinergia con strutture territoriali, Enti Locali ed imprese del settore; studio che si è sviluppato negli anni anche attraverso sopralluoghi effettuati in diverse realtà produttive.
 
L’esperienza maturata dal gruppo di lavoro ha portato alla realizzazione di questo opuscolo, rivolto a datori di lavoro e operatori e dedicato a quanti operano in impianti di:
- “trattamento di Rifiuti Solidi Urbani (RSU) nei quali è condotta una prima separazione del rifiuto indifferenziato, una riduzione volumetrica ed, infine, un’inertizzazione biologica con produzione di Combustibile da Rifiuti (CDR);
- stoccaggio definitivo in discarica dove giungono i rifiuti alla fine del ciclo di lavorazione”.
 
Indice dell’opuscolo:
- metodologia di valutazione del rischio;
- tipologie di impianti analizzati (Impianti di trattamento di RSU, Discariche di RSU);
- sistemi di prevenzione e protezione;
- per ricordare meglio: le schede di rischio e dei sistemi di prevenzione e protezione;
- legislazione;
- acronimi;
- glossario;
- appendice (metodologia e modalità di analisi).
 
  
 


Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Nome e cognome: (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento:(obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!