Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
esporta articolo in PDF

iNapo: online la nuova app Inail per tablet

iNapo: online la nuova app Inail per tablet
22/04/2013: Napo approda sui dispositivi Apple e Android: un’applicazione gratuita disponibile in cinque lingue per vedere i video sui temi della sicurezza sul lavoro e delle malattie professionali.
Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
 
Roma, 22 Apr – Dopo il web, Napo debutta anche sui tablet. Il personaggio animato protagonista dell’omonimo cartoon dedicato alle tematiche della sicurezza sul lavoro, delle malattie professionali e della prevenzione approda, infatti, sui dispositivi Apple e Android grazie a iNapo, una app gratuita sviluppata dall’Inail e messa a disposizione in cinque lingue (italiano, inglese, tedesco, francese e spagnolo), attraverso la collaborazione dei partner europei che formano il consorzio che ha dato vita al progetto: oltre all’Istituto, Hse (Regno Unito), Auva (Austria), Inrs (Francia), Suva (Svizzera), Dguv (Germania) e l'Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro (Eu-Osha).
 
“Un altro tassello nella nostra strategia mobile”. “Con iNapo – spiega Vittorio Baiocco, capo progetto Inail Mobile della direzione centrale Servizi informativi e Telecomunicazioni (Dcsit), che ha promosso e curato la realizzazione della nuova app – abbiamo aggiunto un ulteriore tassello al progetto avviato da alcuni anni a questa parte dall’Istituto per rispondere alla diffusione sempre più capillare di tablet e smartphone e alla necessità di comunicare con i nostri utenti in modo chiaro, diretto, veloce ed esaustivo”.

Pubblicità
Lavoratori - Formazione generale - 4 ore
Corso online di formazione generale sulle conoscenze di base per la tutela della sicurezza e salute nei luoghi di lavoro per lavoratori di tutti i settori o comparti aziendali.

Facilitata la visione e condivisione dei filmati. La nuova app, pubblicata negli store online per iPad e tablet Android, rispettivamente nelle categorie “Riferimento” e “Istruzione”, consente di visualizzare, scaricare e condividere in modo immediato una serie di filmati che affrontano, con il linguaggio diretto e universale di Napo, situazioni che rispecchiano quelle vissute quotidianamente dalle diverse categorie professionali: dai rischi presenti nei cantieri ai pericoli legati al contatto con sostanze pericolose, dall’esposizione alle vibrazioni alle conseguenze di ritmi di lavoro stressanti. Il tutto accessibile facilmente attraverso il menù principale.
 
“Uno strumento per catturare l’attenzione dei più giovani”. “I cartoni animati di Napo puntano a stimolare la riflessione sulla sicurezza sul lavoro in maniera umoristica e non pedante – spiega Barbara Manfredi, della direzione centrale Prevenzione dell’Inail, che rappresenta l’Istituto nel gruppo di lavoro internazionale del progetto – La simpatia del personaggio e la sua immediatezza comunicativa, insieme alla formula della app, permettono infatti di catturare l’attenzione e il consenso anche di una fetta di fruitori più giovani”.
 
Un fenomeno internazionale. Oltre che dalla app appena pubblicata dall’Inail e dal sito web istituzionale, i video di Napo, realizzati dalla casa di produzione Via Storia, sono scaricabili dal sito www.napofilm.net, gestito dall’Eu-Osha e tradotto in 27 lingue. È molto richiesto da piccole e grandi imprese, enti pubblici e società private, organizzazioni sindacali e organismi sociali. “Riceviamo domande da ogni parte del mondo – conferma Barbara Manfredi – L’ultima in ordine di tempo viene dalla Nuova Zelanda. Ma lo hanno chiesto, per la prima volta, anche da Pakistan, Tunisia, Guinea Equatoriale e Papua Nuova Guinea, oltre che da India, Kazakistan, Vietnam e alcuni Paesi arabi. Anche una compagnia di estrazione di petrolio e gas su piattaforme offshore ci ha scritto per ringraziarci, spiegando di aver utilizzato con successo i video di Napo nella formazione dei propri lavoratori birmani”.
 
Fonte: Inail.


Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento




Rispondi Autore: Filippo Pataoner
22/04/2013 (07:00:59)
Con tutto il rispetto per il lavoro altrui. Ma ritengo i filmati di Napo pessimi dal punto di vista comunicativo. Vanno bene per i bambini dell'asilo.

Detto questo ho appena scaricato l'app, non è male. Ci sono svariati video.

Rispondi Autore: Daniele Orsini
22/04/2013 (08:51:01)
Con tutto il rispetto per i lavoratori: ci sono lavoratori che devono essere formati come i bambini dell'asilo. Sono molti di più di quanto non si creda: in questo caso Napo è molto utile. Sta al formatore utilizzare le forme migliori per comunicare il messaggio, a seconda della platea che ha davanti
Rispondi Autore: Filippo Pataoner
22/04/2013 (08:56:48)
Vogliamo paragonare i video della Suva con quelli di Napo?

Ritengo che la visione di video dimostrativi sia fondamentale nelle docenze. Uso dei video pure per spiegare alcuni concetti 231!

Però quelli di Napo mi sembrano troppo da "adesso guardiamo un video = adesso facciamo pausa".
Rispondi Autore: cippa lippa
22/04/2013 (09:29:16)
...probabilmente si tratta di un progetto, ben retribuito, ai dirigenti inail...
Rispondi Autore: Roberto Gentilini
22/04/2013 (10:14:48)
Francamente non capisco le critiche a Napo.
Innanzitutto stiamo parlando di un pacchetto di video sugli argomenti più disparati e soprattutto gratuiti. In un periodo come questo non mi sembra affatto poca cosa.
Inoltre sono divertenti e consentono di trasmettere messaggi chiari anche a personale extracomunitario.
Non si può certo impostare una formazione solo su questi video, sono un ottimo supporto formativo per spezzare il ritmo e introdurre varietà nell'esposizione.

Nome e cognome: (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento:(obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!