Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
stampa articolo  esporta articolo in PDF

La gestione degli Spazi Confinati nel settore delle costruzioni

La gestione degli Spazi Confinati nel settore delle costruzioni
 Ufficio Stampa
 Convegni/Seminari
07/11/2018: Si terrà il 21 novembre l'8° Convegno Nazionale sulle attività negli Spazi Confinati. La partecipazione al Convegno è gratuita e valida come aggiornamento per RSPP e ASPP.

8° Convegno Nazionale sulle attività negli Spazi Confinati

“La gestione degli Spazi Confinati nel settore delle costruzioni”

Mercoledì 21 novembre 2018 - ore 9.00-18.00

Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” - Auditorium del Tecnopolo

Via Pietro Vivarelli n. 2

41125 Modena (MO)

 

Avrà luogo il 21 novembre 2018, dalle ore 9:00 alle ore 18:00, presso il Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” - Auditorium del Tecnopolo, l’8° Convegno Nazionale sulle attività negli Spazi Confinati: “La gestione degli Spazi Confinati nel settore delle costruzioni”, evento organizzato dall’Associazione Organismo di Ricerca EURSAFE in collaborazione con il  C.R.I.S. dell’Università degli Studi di Modena.

Gli incidenti occorsi negli anni in ambienti confinati o sospetti di inquinamento riconducibile al settore delle costruzioni, pur non essendo molto frequenti, risultano essere quasi sempre letali a causa di errori di valutazione o sottovalutazione dei pericoli presenti. La normativa italiana, a tal proposito, lascia ancora spazio a diversi dubbi interpretativi/applicativi. Il D.P.R. 177/2011 (Regolamento recante norme per la qualificazione delle imprese e dei lavoratori autonomi operanti in ambienti sospetti di inquinamento o confinanti) pur facendo riferimento agli articoli 66 e 121 e l’Allegato IV parte 3 del Decreto Legislativo n.81/08 e s.m.i non agevola le imprese nell’identificazione di quali siano i luoghi di lavoro per i quali vale quanto previsto dal Decreto, in particolare per il settore delle costruzioni. Nel settore delle costruzioni, si possono trovare diversi luoghi di lavoro cui applicare le previsioni normative per gli ambienti confinati o sospetti di inquinamento. Appare pertanto importante una corretta individuazione e valutazione dei rischi; tale attività, ad opera del Committente/Responsabile dei Lavori e del CSP/CSE attraverso l’elaborazione dei documenti di cantiere previsti dalla vigente legislazione, deve consentire un coordinamento efficiente ed efficace fra le varie imprese e/o lavoratori autonomi che operano nel cantiere. Purtroppo, anche a causa della crisi che da tempo caratterizza il settore, che ha portato ad una progressiva destrutturazione e “polverizzazione” delle Imprese, ancora troppo spesso molte attività in questi particolari luoghi di lavoro ad elevato rischio sono affidate (specie mediante l’istituto del subappalto) a soggetti terzi talvolta non adeguatamente attrezzati e/o competenti. A questo, spesso si sommano limiti e carenze nella gestione e coordinamento della sicurezza da parte dei Soggetti a questo preposti che, alla fine, non riescono a garantire le condizioni di sicurezza per gli addetti.

  

Pubblicità
Spazi ed ambienti confinati
Informazione e formazione dei lavoratori (D. Lgs. n. 81, 9 aprile 2008, Artt. 82 e 66 e DPR n. 177/2011)
 

È a queste problematiche che vuole provare a dare risposte concrete l’8° Convegno Nazionale sulle attività negli Ambienti sospetti di inquinamento o confinati. Gli obiettivi del convegno, organizzato nella consapevolezza che l’estrema varietà di situazioni operative connesse all’attività in tali contesti lavorativi necessita di un continuo grande sforzo di ricerca e condivisione dell’esperienza acquisita, sono provare a:

  • fare chiarezza su una tematica ancora ampiamente oggetto di dubbi e incertezze,
  • realizzare un momento di condivisione di esperienze e conoscenze acquisite dai vari operatori del settore.

Quanto sopra, al fine di favorire un processo di approfondimento e miglioramento continuo, da tradurre in chiave operativa per rendere disponibili a livello nazionale, informazioni utili agli operatori del settore.

  

Nella giornata del Convegno sono previsti gli interventi di relatori rappresentanti di Enti e organizzazioni che illustreranno norme tecniche/buone prassi oltre a testimonianze aziendali che porteranno la propria esperienza nel settore; in particolare saranno affrontate le seguenti tematiche:

  • L’applicazione del DPR 177/2011 nel settore delle costruzioni alla luce del Titolo IV del D.Lgs. 8/1/08;
  • Il ruolo del fabbricante nella predisposizione del manuale di uso e manutenzione delle macchine operatrici e il DPR 177/2011;
  • Centrali di betonaggio e Manuale dell’autista - i documenti realizzati da INAIL;
  • Attività ispettive: panoramica su case histories derivanti dall'attività di vigilanza;
  • Elementi di positività e criticità per le imprese edili;
  • Esperienze e testimonianze aziendali: la gestione degli adempimenti di sicurezza in un cantiere edile tipo ed il soccorso negli ambienti confinati nel settore delle costruzioni;
  • Presentazione di situazioni concrete di Confined Spaces nel settore delle Construction.

 

La partecipazione al Convegno è gratuita, previa iscrizione al portale ( http://www.eursafe.eu), e valida come aggiornamento per RSPP e ASPP in base al T.U. 81/2008 e s.m.i.. Inoltre, sono riconosciuti 3 CFP per gli iscritti all’Ordine degli Ingegneri e 3 CFP per gli iscritti al Collegio dei Geometri.

 

Per maggiori informazioni, per prendere visione del programma della giornata e per iscriversi è possibile consultare fin da ora il portale:

 

http://www.eursafe.eu

 

Sin dalla sua prima edizione nel 2011, il Convegno Nazionale rappresenta un momento di analisi e confronto delle esperienze di tutti quegli attori del sistema prevenzionistico nazionale e internazionale che, a vario titolo e con differenti modalità, dispongono di una specifica competenza nell’ambito delle attività nei Confined Spaces. Inoltre, da sempre, fonda la propria ragione d’essere sulla consapevolezza che l’estrema varietà di situazioni operative connesse all’attività nei Confined Spaces necessita un grande sforzo di ricerca e condivisione dell’esperienza acquisita, anche a livello internazionale, così da poter analizzare i diversi approcci metodologici e accorgimenti tecnici applicati nei diversi contesti operativi, traducendoli in applicazioni pratiche per renderli disponibili, a livello nazionale, agli operatori del settore.

 



Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Nome e cognome: (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento:(obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:

Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!