Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
esporta articolo in PDF

Gli appalti, i rischi interferenti e la sicurezza dei lavoratori

06/09/2013: Il 25 settembre si terrà a Pescara un convegno nazionale sulla sicurezza nei lavori pubblici con particolare riferimento agli appalti e al documento unico di valutazione dei rischi interferenti.
La Commissione parlamentare di inchiesta sul fenomeno degli infortuni sul lavoro con particolare riguardo alle cosiddette «morti bianche» - una Commissione monocamerale istituita dal Senato - in questi anni ha più volte sottolineato l’elevato rischio infortunistico che si riscontra negli appalti. Specialmente laddove intervenga una pluralità di soggetti, ad esempio quelli relativi alla costruzione delle grandi opere. Nei grandi appalti le imprese di primo livello generalmente garantiscono sufficienti livelli di qualità e sicurezza, ma negli affidamenti dei subappalti successivi non sempre le imprese sono qualificate. E sono necessarie specifiche ed efficaci forme di coordinamento e di controllo per evitare gravi incidenti e una non adeguata tutela della salute dei lavoratori.
 
Anche in relazione a tali problematiche, il mondo degli appalti, specialmente quello degli appalti pubblici, ha visto un continuo mutamento dell’impianto legislativo. Ad esempio con l’emanazione del nuovo “Regolamento di attuazione del codice dei contratti pubblici di lavori, servizi e forniture” e delle disposizioni in materia di  qualificazione delle imprese per una maggiore trasparenza del mercato e qualità degli operatori.
Regolamento che integra le norme in materia di sicurezza sul lavoro contenute nel Decreto Legislativo 81/2008, decreto a sua volta modificato - con intenti di semplificazione del quadro amministrativo e normativo - attraverso il cosiddetto “ Decreto del Fare”, recentemente convertito in legge ordinaria.
Pubblicità
MegaItaliaMedia
 
Proprio in considerazione dei rischi correlati alle attività in appalto, con particolare riferimento al rischio di interferenze tra le attività di imprese diverse, e alla complessità della normativa, AiFOS (Associazione Italiana Formatori ed Operatori della Sicurezza sul Lavoro) ha organizzato il convegno nazionale “LA SICUREZZA NEI LAVORI PUBBLICI - Appalti e DUVRI nella Pubblica Amministrazione” che si terrà il 25 settembre 2013 a Pescara.
Convegno che si inserisce nelle iniziative che ogni anno AiFOS promuove per il mondo della pubblica amministrazione e che quest’anno si soffermeranno in particolare sul mondo delle costruzioni e sul ruolo dei coordinatori di cantiere. Ruolo indagato e analizzato attraverso una ricerca ed uno specifico questionario.
 
L’impegno di AiFOS nell’approfondire questi argomenti proseguirà anche nei prossimi mesi.
È in programma per il prossimo 4 dicembre 2013 la presentazione del Rapporto Annuale AiFOS dedicato proprio alla presentazione dei risultati della ricerca sui coordinatori. Una ricerca che - come affermato dal professor Rocco Vitale, Presidente di AiFOS – riguarda proprio “le persone che hanno il compito di eliminare, programmare e gestire le pericolose interferenze lavorative tra le diverse imprese operanti all’interno dei cantieri”.
 
Ricordiamo che generalmente i rischi interferenti dipendono dalla sovrapposizione di più attività anche di appaltatori diversi e sono normalmente valutate, con varie eccezioni riportate nel Testo Unico in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro, attraverso il D.U.V.R.I. (documento unico di valutazione dei rischi interferenti) che indica anche le misure adottate per eliminare o, ove ciò non è possibile, ridurre al minimo i rischi da interferenze.
 
In materia di obblighi di legge per i cantieri, per gli appalti e anche in relazione al D.U.V.R.I., il “decreto del fare” (decreto legge n. 69/2013) e la recente legge di conversione hanno introdotto diverse novità.
Ad esempio la cooperazione e il coordinamento tra committente, appaltatori e subappaltatori, ai fini della prevenzione dei rischi da interferenze di lavorazione, possono essere attuati nei settori di attività a basso rischio infortunistico, con l’individuazione di un incaricato, in possesso di adeguati requisiti, che sovrintenda alle attività di cooperazione e di coordinamento.
Inoltre viene estesa la possibilità di non elaborare il DUVRI ai lavori o servizi la cui durata non sia superiore a cinque uomini giorno (per uomini giorno si intende l’entità presunta dei lavori, servizi e forniture rappresentata dalla somma delle giornate di lavoro necessarie al completamento delle attività considerata con riferimento all’arco temporale di un anno dall’inizio dei lavori).
 
Per affrontare tutte queste tematiche si terrà il convegno nazionale “LA SICUREZZA NEI LAVORI PUBBLICI - Appalti e DUVRI nella Pubblica Amministrazione” il 25 settembre 2013 dalle ore 14,30 alle 17,30 a Pescara, presso la Sala Consiliare del Comune.
 
Questo è il programma del convegno:
 
Ore 14.00 Registrazione dei partecipanti
 
Apertura dei lavori
- Dott. Francesco Naviglio, Segretario Generale dell’AiFOS
- Dott. Carlo Zamponi, Consigliere Nazionale AiFOS
- Dott.sa Paola Durastante, Resp. INAIL Sede di Pescara
- Dott. Gaetano Silverii, Dirigente Settore Att. Produttive del Comune di Pescara
 
Presiede e conclude
- Dott. Lorenzo Fantini, ex Dirigente Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali
 
Relazioni ed interventi previsti
- Geom. Stefano Farina, Responsabile Costruzioni AiFOS
Lavori pubblici e cantieri: quanto serve il DUVRI?
- Ing. Francesco De Giosa, Consigliere Nazionale AiFOS
Gestione appalti pubblici e Responsabile procedimento
- Ing. Gerando Porreca, Comitato Scientifico AiFOS
Il rapporto fra committente, RUP, responsabile lavori, direttore lavori e coordinatori nei cantieri edili pubblici
- Avv. Nunzio Leone, Giuslavorista e Consulente enti pubblici
La sicurezza nel Codice degli appalti pubblici
- Ing. Giuseppe Semeraro, INAIL Regionale Marche consulenza tecnica edilizia
La sicurezza nei cantieri ed il ruolo del Coordinatore in fase di Esecuzione
- Arch. Lorenzo Rago, Consigliere Nazionale AiFOS
Formazione Coordinatori e la cooperazione in cantiere
- Prof. Rocco Vitale, Presidente dell’AiFOS
Le attività e le iniziative dell'Associazione
 
Il convegno è gratuito ma con iscrizione obbligatoria.
È valido quale 3 ore di crediti formativi solo per Coordinatori della sicurezza CSP e CSE.
 
 
 
Per informazioni e iscrizioni al convegno:
Sede nazionale  AiFOS: via Branze, 45 - 25123 Brescia c/o CSMT, Università degli Studi di Brescia tel.030.6595031 - fax 030.6595040 www.aifos.it   -  convegni@aifos.it  
 
 

Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
 
Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Utente (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento (obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!