Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
esporta articolo in PDF

Alla ricerca delle cause degli infortuni gravi e mortali

Redazione
 Redazione
 Banche e vigilanza
14/07/2006: E' on line la banca dati interattiva del Sistema nazionale di sorveglianza degli infortuni sul lavoro.
Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
Pubblicità

Nell’ambito del “Sistema nazionale di sorveglianza degli infortuni sul lavoro finalizzato alla ricerca delle cause", al quale collaborano Ispesl e Inail, è stata realizzata e resa disponibile on line una banca dati interattiva.


---- L'articolo continua dopo la pubblicità ----





L'archivio contiene 2016 casi (1267 infortuni mortali e 749 gravi) con descrizione della dinamica infortunistica.

La banca dati abilita l’utente a formulare, in maniera dinamica e interattiva, richieste alle banche dati incrociando, secondo le proprie esigenze, le diverse variabili disponibili.
I risultati possono essere rappresentati sia in forma tabellare sia essere esportati in ambiente Excel per ulteriori, autonome elaborazioni.

La banca dati è consultabile tramite due profili d'accesso: uno anomimo (profilo base) e l’altro  Istituzionale regionale. 


Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Rispondi Autore: GIOVANNI MOSCA31/10/2010 (09:53:07)
ANCORA NON HO AVUTO MODO DI CONSULTARE QUESTA BANCA DATI CHE -OIME' - RIPORTA NUMEROSISSIMI INFORTUNI IN CUI PURTROPPO SONO MORTI -PRENDO A PRESTITO UNA FRASE DELLA MIA DEFUNTA MAMMA- O PADRI DI FAMIGLIA, O FIGLI DI MAMME!
PER QUANTO HO CAPITO, SONO DELL'OPINIONE CHE SI TRATTA DI UNA GRANDE INIZIATIVA. SE LA BANCA DATI VIENE MESSA E TENUTA ON-LINE E RESA FACILMENTE CONSULTABILE, PUO' PORTARE UN VALIDO CONTRIBUTO PER UNA VALUTAZIONE PIU' COMPLETA ED EFFICACE.
Rispondi Autore: Luciano mCaporale05/01/2012 (10:22:02)
Tutto a posto ed interessante.

Nome e cognome: (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento:(obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!