Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
esporta articolo in PDF

Il ruolo dei medici competenti e la formazione alla sicurezza

Redazione
 Redazione
 Medico competente
30/11/2012: Nel nuovo Quaderno della Sicurezza AiFOS i risultati del Rapporto 2012 su medici competenti e sicurezza sul lavoro. Rapporto che sarà presentato il 5 dicembre a Roma.
Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
Pubblicità
 
 
La ricerca curata nel 2012 dall’Associazione Italiana Formatori della Sicurezza sul Lavoro (AiFOS) riguarda la figura del medico competente cui è assegnata una funzione fondamentale, “insostituibile nel sistema della sicurezza in azienda”.  Ad affermarlo è il Presidente dell’Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni e le Malattie Professionali (INAIL), Massimo De Felice, nella presentazione al quarto numero dei Quaderni della Sicurezza AiFOS di ottobre-dicembre 2012.
 
In questo numero sono presentati i risultati di una ricerca - raccolta nel “Rapporto AiFOS 2012” – che raccoglie il parere e la percezione di medici competenti e medici del lavoro nei confronti della gestione della sicurezza nei luoghi di lavoro.
Ricerca che – è sempre il Presidente dell’Inail a raccontarlo – “contiene un focus sulla formazione e sull’importanza che questa riveste non solo per i lavoratori, ma per gli stessi medici. Dalla lettura dei dati emerge che circa 9 medici su 10 ritengono che la sicurezza sul lavoro debba rientrare nel normale processo lavorativo e che la formazione incida concretamente sui (buoni) comportamenti e sui cambiamenti dei lavoratori”.
 
Con la ricerca è stato sondato il parere di quasi 500 medici, un campione sufficientemente rappresentativo del totale dei medici competenti operativi in Italia, e sono state tracciate le linee essenziali del loro ruolo. Un ruolo che ha ricevuto un impulso determinate dal recepimento della legislazione europea nel Decreto legislativo 81/2008, Unico Testo Normativo su salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.
 
I risultati della ricerca delineano un professionista preparato e consapevole dei propri compiti in azienda, ma evidenziano anche le difficoltà e i limiti del suo ruolo. A partire dal fatto che il medico del lavoro italiano si pone ancora, nella maggioranza dei casi, come un libero professionista “solitario”.
La ricerca evidenzia inoltre le difficoltà riscontrate dai medici nel collaborare alla stesura della valutazione dei rischi e nel partecipare ai momenti formativi.
 

Pubblicità
Mediscopio GD500
Software che permette di gestire visite e controlli periodici dei lavoratori

I risultati della ricerca, pubblicati sul numero 4/2012 dei Quaderni della Sicurezza AiFOS, saranno presentati durante il convegno gratuito “Il medico competente e la sicurezza sul lavoro” che si terrà mercoledì 5 dicembre 2012 dalle ore 9,30 alle 12,30 a Roma presso la Sala della Biblioteca del CNEL in Viale Lubin, 2.
Il convegno è organizzato da AiFOS in collaborazione con l’INAIL (Sovrintendenza Medica Generale) e con il patrocinio di diverse realtà: Associazione Nazionale Medici d'azienda e Competenti (ANMA), Euronorma, Consulta Interassociativa Italiana per la Prevenzione (CIIP) e
Associazione Nazionale fra Lavoratori Mutilati e Invalidi del Lavoro (ANMIL).
 
A tutti i partecipanti al convegno verrà consegnata copia della ricerca.
 
Il sommario del Quaderno della Sicurezza AiFOS di ottobre-dicembre 2012:
 
- Massimo De Felice : Presentazione;
 
- Francesco Naviglio: Introduzione - Concluso il primo ciclo dei Rapporti AiFOS;
 
- Graziano Frigeri: Il Medico Competente e la sicurezza sul lavoro - Rapporto AiFOS 2012;
 
- Rocco Vitale: Il coinvolgimento e la partecipazione con i soggetti della sicurezza;
 
- Giuseppe Bonifaci: Investire nuove risorse per garantire ai medici competenti una formazione di alta qualità: l’impegno dell’INAIL;
 
- Gruppo di Lavoro ANMA: Osservazioni sul questionario AiFOS sul Medico Competente;
 
- Villiam Alberghini: Valutazione sul questionario AiFOS;
 
- Margherita Caci: La formazione dei Medici Competenti quale veicolo per la professionalità;
 
- Emma Anna Rita Ciconte e Enrico Ciaccio: Valutazione del rischio e  Medico competente -
Un nuovo ruolo alla luce del Testo Unico sulla sicurezza;
 
- Pietro Ferrari: Le norme silenti - il comma 1 dell’articolo 39 del D. Lgs. n. 81/08.
 
 
 
Chi volesse avere informazioni per ricevere il Quaderno o partecipare al convegno può fare riferimento a AiFOS via Branze, 45 - 25123 Brescia c/o CSMT, Università degli Studi di Brescia tel.030.6595031 - fax 030.6595040 www.aifos.it - quaderni@aifos.it - convegni@aifos.it  
 


Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento




Rispondi Autore: Ivan Montanari - likes: 0
02/12/2012 (15:29:57)
Molto interessante aver messo insieme i diveris argomenti in un unico testo
IM

Utente:
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento:(obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!