Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
esporta articolo in PDF

Il D.Lgs. 81/2008 e i Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza

Redazione
 Redazione
 Lavoratori
16/04/2009: Disponibile on line una pubblicazione Inail destinata alla formazione degli RLS di tutti i comparti. Le principali novità introdotte dal D.Lgs. 81/2008; le tipologie di RLS, ruoli e compiti; le valutazioni dei rischi e il DUVRI.
Pubblicità

Il Decreto legislativo 81/2008 con l’obiettivo di promuovere un sistema di prevenzione aziendale più efficace ha potenziato la figura del Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza.
Ricordiamo che per permettere la presenza in ogni realtà aziendale di questa figura, è previsto per le aziende che occupano fino a 15 dipendenti, nel caso in cui i lavoratori non eleggano un proprio rappresentante interno, di avvalersi del RLS eletto o designato a livello territoriale o di comparto.
 
 
---- L'articolo continua dopo la pubblicità ----





Destinata agli RLS di tutti i comparti, questa pubblicazione è volta ad illustrare le principali novità introdotte dal Decreto Legislativo n. 81/2008: in particolare le norme del titolo primo del decreto con attenzione per lo specifico ruolo e compiti svolti dal RLS nel complesso organizzativo della prevenzione.
 
Sono diverse le novità previste dal D.Lgs. 81/2008 per quanto riguarda la figura del Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza.
Ad esempio “è riconosciuto il ruolo essenziale di snodo fondamentale dei rapporti tra tutti i soggetti coinvolti nel sistema di prevenzione aziendale, in quanto il RLS rappresenta e si fa portatore delle esigenze dei lavoratori”.
Inoltre a livello normativo sono individuati tre diversi tipi di Rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza (art. 47 c.1):
-  il Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza aziendale;
-  il Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza di sito produttivo.
Tre figure con identiche funzioni, ma con diverse competenze e modalità di elezione.
 
Nel documento formativo, oltre ad analizzare le caratteristiche di queste tre figure, si trattano i seguenti argomenti:
- le disposizioni generali del D.Lgs. 81/2008;
- il documento unico di valutazione dei rischi da interferenze;
- novità e caratteristiche del ruolo del RLS;
- attribuzioni del Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza;
- la formazione del rappresentante dei lavoratori;
- la riunione periodica.
 
 
Inail, “Il Decreto Legislativo 81/2008 e i Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza”, testo realizzato da Silvia Maria Squarcina e Giovanna Ricupero (formato PDF, 1.11 MB).



Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Utente (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento (obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!