Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
esporta articolo in PDF

''Lavorare con stress?''

Redazione
 Redazione
 Lavoratori
11/04/2002: Ogni anno 41 milioni di lavoratori europei soffrono di stress da lavoro. La ''Settimana europea 2002'' sara' dedicata alla prevenzione dei rischi psicosociali legati al lavoro; premi per le buone pratiche.
Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
Lo stress lavorativo e' tra i rischi emergenti ai quali la Commissione europea ha dedicato particolare attenzione nella stesura della strategia quinquennale per la salute e la sicurezza sul lavoro.

I rischi psicosociali legati al lavoro riguardano milioni di lavoratori europei di tutti i settori lavorativi.
Una recente indagine rivela ad esempio che oltre 41 milioni lavoratori comunitari soffrono di stress da lavoro; cifra che potrebbe crescere in assenza di una adeguata prevenzione.

L'Agenzia europea per la salute sul lavoro ha deciso, quindi, di dedicare la ''Settinama europea 2002 per la salute e la sicurezza sul lavoro'' proprio alla prevenzione dei rischi psicosociali legati al lavoro. In Italia la Settimana europea si svolgera' dal 21 al 25 ottobre 2002.

I rischi psicosociali legati al lavoro e i loro effetti includono lo stress da lavoro, le manifestazioni violente sul lavoro e le vessazioni (definite anche mobbing o molestie morali).

Nel comunicato di presentazione dell'iniziativa e' stato sottolineato come '' la prevenzione delle cause dello stress da lavoro e degli altri rischi psicosociali correlati al lavoro in genere dipende dall'organizzazione e dalla gestione del lavoro stesso.''

Una delle iniziative tese a sostenere la Settimana è rappresentata dal programma di ''Premi per le Buone Pratiche europee'' per i migliori esempi di buone pratiche tese a prevenire i rischi psicosociali nei luoghi di lavoro.

Informazioni per la presentazione delle domande sono disponibili sul sito dell'Ispesl.

Il tema dello stress lavorativo e' stato recentemente trattato anche di una pubblicazione Inail dedicata al settore del terziario.


Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento




Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Utente:
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento:(obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!