Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
esporta articolo in PDF

Una guida europea per la gestione del rischio psicosociale

Redazione
 Redazione
 Datore di lavoro
11/06/2009: Disponibile on line una guida relativa al progetto PRIMA-EF per la gestione del rischio psicosociale rivolta ai datori di lavoro e ai rappresentanti dei lavoratori. Il progetto, il dialogo sociale e la gestione del rischio.
Pubblicità

Il progetto PRIMA-EF (Psychosocial RIsk MAnagement – European Framework) si pone l'obiettivo di sviluppare un framework, un modello a livello europeo per la gestione dei rischi psicosociali con particolare attenzione allo stress lavoro correlato, alla violenza e al mobbing sul luogo di lavoro.
Tra gli obiettivi del progetto, come già presentato da PuntoSicuro in precedenti articoli,  non c’è solo la conoscenza delle metodologie di valutazione e lo sviluppo di standard internazionali relativi ai rischi psicosociali, ma anche la diffusione dei risultati del progetto e delle buone pratiche basate sull’esperienza.
 
 
---- L'articolo continua dopo la pubblicità ----




 
Questo volume, il nono della serie di pubblicazioni riguardanti la medicina del lavoro “Protecting Workers Health Series” - curato dall’Ispesl e scritto dal consorzio PRIMA-EF, con il coordinamento dell'Institut of Work, Health and Organisations dell'Università di Nottingham e il supporto del Sesto Programma Quadro della Commissione Europea - si rivolge principalmente ai datori di lavoro ed ai rappresentanti dei lavoratori.
Tuttavia può uno strumento utile per tutti i professionisti nell'ambito della medicina del lavoro, per coloro che lavorano nell’ambito della sicurezza e per i politici che hanno potere propositivo e decisionale su queste tematiche: scopo primario della presente pubblicazione è infatti quello di tradurre nella pratica le politiche di gestione del rischio psicosociale e favorirne la conoscenza.
Questo volume vuole essere anche un quadro di insieme che metta in campo diverse questioni fondamentali, fornendo una guida per meglio comprenderle e risultando di utilità sia al datore di lavoro che ai rappresentanti dei lavoratori, “per consentire la realizzazione di misure efficaci”.
Infatti la guida pratica si occupa di valutazione del rischio, dialogo con gli attori sociali, partecipazione dei lavoratori, indicatori fondamentali, interventi di buone pratiche e responsabilità sociale.
 
L’indice del volume:
 
- gestione del rischio psicosociale: definizioni, aspetti chiave e scopi;
- modello del PRIMA-EF;
- aspetti chiave della gestione del rischio psicosociale (PRIMA);
- fasi del progetto PRIMA;
- indicatori del modello PRIMA;
- dialogo Sociale: consultazione degli attori sociali e partecipazione dei dipendenti;
- approcci alla prevenzione e alla gestione dello stress lavoro correlato;
- violenza sul luogo di lavoro e prevenzione del mobbing;
- Responsabilità Sociale delle Imprese e il PRIMA;
- gestione del rischio psicosociale: dalla politica organizzativa alla pratica efficace;
- bibliografia ed ulteriori informazioni.
 
Le Appendici contenute:
 
- Appendice 1 Gli standard (Standard che fanno direttamente riferimento ai concetti di rischio psicosociale, molestie e violenza; Standard chiave nel campo della salute e della sicurezza occupazionale che riguardano il concetto di rischio in generale; Standard che sono collegati in modo indiretto ai rischi psicosociali);
- Appendice 2 “Sviluppare una politica per la gestione dei rischi psicosociali e la prevenzione dello stress lavoro-correlato”;
- Appendice 3 “Sviluppare una politica e dei codici comportamentali per la gestione della violenza e del mobbing sui luoghi di lavoro”.
 
 
 
 


Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Utente (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento (obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!