Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
esporta articolo in PDF

Le immagini dell’insicurezza

Le immagini dell’insicurezza
26/07/2013: I rischi legati agli scavi: “una monografia” in più parti dedicata ai vari aspetti dell’insicurezza relativa all’esecuzione di scavi ed attività all’interno dei medesimi. Seconda parte: deposito materiali sul ciglio degli scavi.
Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
 
Trento, 26 Lug - Ed eccoci alla terza parte della  piccola monografia relativa agli scavi ad alle attività ad essi connesse.
In questa puntata analizzeremo le situazioni di lavoro relative al deposito dei materiali sul  ciglio degli scavi.
 
Ricordiamo che, in merito a questo argomento, i riferimenti del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. sono:
 
Art. 120. Deposito di materiali in prossimità degli scavi
1. E' vietato costituire depositi di materiali presso il ciglio degli scavi. Qualora tali depositi siano necessari per le condizioni del lavoro, si deve provvedere alle necessarie puntellature.

Pubblicità
Modello POS
Scavi e Movimenti di Terra - Modello POS in formato Ms Word

Nei cantieri gli spazi vengono generalmente utilizzati in modo “dinamico”, sulla base dell’avanzamento dei lavori si programma l’arrivo dei materiali necessari per ogni fase lavorativa. Una cattiva programmazione comporta l’arrivo anticipato dei prodotti con il conseguente posizionamento scorretto degli stessi.
 
 
La prima immagine di oggi ci mostra proprio una situazione di questo tipo: le lastre “predalles” di un solaio sono state consegnate in cantiere prima dell’effettivo montaggio e la soluzione scelta per lo stoccaggio non è certamente delle migliori, sul ciglio di uno scavo di discrete dimensioni e precaria consistenza del terreno.
 
 
Un secondo passaggio riguarda l’accumulo dei materiali di scavo sul bordo dello scavo stesso. La foto 02 ci mostra l’estremizzazione di tale situazione.
 
 
 
La terza immagine riguarda una situazione “tipica”: durante lo scavo di una trincea il materiale viene depositato sul bordo della trincea stessa. In questo caso ricordiamo il citato obbligo di provvedere alle necessarie puntellature che dovranno essere dimensionate e verificate progettualmente in funzione del tipo di terreno, degli eventuali sovraccarichi, delle sollecitazioni dinamiche aggiuntive dovute a vibrazioni ed alla tipologia dei lavori da realizzare .
 
 
Come nelle puntate precedenti, anche in questa,  SICURELLO.si ci ricorda brevemente alcune delle regole da rispettare in merito all’argomento trattato oggi e SICURELLO.no ci evidenzia alcune delle problematiche che vengono riscontrate.
 
 

 
 
 
 
Farina Geom. Stefano, Responsabile Nazionale Comitato Costruzioni di AiFOS
 
 
 
 

Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento




Rispondi Autore: graoui brahim
10/06/2016 (19:30:33)
molto utile

Nome e cognome: (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento:(obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!