Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
stampa articolo  esporta articolo in PDF

Infortuni sul lavoro: il lucernario che mi ha ucciso

Infortuni sul lavoro: il lucernario che mi ha ucciso
Redazione
 Redazione
 Imparare dagli errori
18/09/2018: L’infortunato cadeva con una gamba dentro l'apertura da poco creata in uno dei pannelli. Perché è avvenuto l’infortunio? Come si poteva prevenire?
 

Pubblichiamo un articolo tratto dalla campagna informativa sulle dinamiche infortunistiche dal titolo “Impariamo dagli errori” che è stata lanciata nelle scorse settimane dall’ ATS della Brianza.

 

Tipo di Infortunio: Caduta di persona dall'alto/Inciampo in un vano aperto sul tetto

Lavorazione: Edile/Sostituzione pannelli della copertura di un tetto

 

Descrizione infortunio:  

Contesto: In un’abitazione privata erano in corso dei lavori sul tetto per la rimozione di lastre in cemento amianto (eternit) e per la ricopertura con pannelli in lamiera coibentata.

 

Dinamica incidente: L’infortunato nel movimentare, assieme al collega, un pannello della nuova copertura al fine di posizionarlo sull'orditura in legno presente, cadeva con una gamba dentro l'apertura da poco creata in uno dei pannelli.

 

Contatto: Nella caduta l’infortunato urtava contro il bordo metallico tagliente dell’apertura, ferendosi profondamente all'altezza del ginocchio al cavo popliteo, lesionando l'arteria femorale.

 

Esito trauma: Decesso per arresto cardiaco a seguito di perdita di coscienza per emorragia massiva 

 

Pubblicità
MegaItaliaMedia

Perché è avvenuto l’infortunio?  

Determinanti dell’evento:

  • L’apertura realizzata sul pannello non era protetta con una tavola di copertura solidamente fissata, nè era stata messa in messa in sicurezza in altro modo l’area di lavoro, ad esempio con la realizzazione di un sottopalco di sicurezza in corrispondenza dell’apertura; (nell’impossibilità di predisporre tali misure di protezione collettiva, dovevano essere studiati ed utilizzati sistemi anticaduta idonei);
  • durante le manovre a mano sul tetto dei grandi pannelli, che per le grandi dimensioni potevano ostacolare la visibilità del piano di camminamento, l’infortunato inavvertitamente cadeva nel vano aperto.

 

Modulatori del contatto e del trauma:

  • L’apertura del vano sul tetto presentava bordi taglienti che hanno favorito la grave ferita;
  • l’infortunato indossava per il grande caldo (36°C) pantaloncini corti e non pantaloni da lavoro resistenti anti taglio.

 

Criticità organizzative alla base dell’evento:

  • Non era stata valutata la possibilità di effettuare a terra l’operazione di taglio del pannello, in funzione delle misure sul lucernaio, per poi installarlo sulla copertura e mettere in opera le misure di protezione indicate sopra nei determinanti. 

 

Come prevenire:

  • Eseguire le aperture sui pannelli per i lucernari a terra avendo cura di profilare accuratamente il taglio e adottare sistemi di protezione da possibili sfregamenti sui bordi delle lamiere rimaste taglienti (es. profilati in polietilene, poliammide, schiuma, ecc.); 
  • proteggere con tavole solidamente fissate tutte le aperture presenti sul tetto o installare sottopalchi di sicurezza;
  • installare sistemi anticaduta, alternativi o integrativi rispetto alle protezioni collettive;
  • porre attenzione durante la movimentazione manuale dei carichi sul tetto per evitare inciampi;
  • Indossare abiti di lavoro resistenti ai tagli;
  • garantire sempre la presenza di addetti addestrati al primo soccorso e delle attrezzature necessarie per attuare tempestivamente gli interventi necessari in attesa del soccorso pubblico qualificato.

 

 

Rappresentazione Grafica dell'Infortunio

 

 

 

Fonte: ATS BRIANZA

 



Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Nome e cognome: (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento:(obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:

Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!