Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
esporta articolo in PDF

I quesiti sul decreto 81: RSPP e formatore?

I quesiti sul decreto 81: RSPP e formatore?
28/02/2018: Sulla possibilità da parte del RSPP di un’azienda di formare i lavoratori della stessa in materia di salute e sicurezza sul lavoro e di rilasciare a questi l’attestato della formazione impartita.

Quesito

Con riferimento alla formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro dei lavoratori dipendenti di un’azienda può impartire la stessa, alla luce delle disposizioni vigenti, il responsabile del servizio di prevenzione e protezione della azienda e può quest’ultimo rilasciare direttamente ai lavoratori l’attestato di formazione e di superamento della verifica finale di apprendimento?

 

Pubblicità
Docente formatore per la sicurezza sul lavoro - 24 ore
Corso online di didattica per la qualificazione del formatore per la salute e sicurezza sul lavoro.

Risposta

I quesiti sulla formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro tengono banco, così come ama dire lo scrivente, e ciò è indice sì che viene rivolta una sempre maggiore attenzione alla formazione degli operatori di sicurezza, come del resto è giusto che sia considerata la sua importanza per porre in essere una efficace azione di prevenzione nei luoghi di lavoro, ma anche che le disposizioni di legge e le indicazioni fornite dagli accordi e dai regolamenti ai quali bisogna fare riferimento per essere in regola non brillano certo di chiarezza e non sempre sono bene coordinate fra di loro. Questa volta il quesito perviene dal responsabile del servizio di prevenzione e protezione di una azienda che chiede se, alla luce delle norme vigenti, può formare i lavoratori dell’azienda presso la quale svolge la propria attività di RSPP e se può rilasciare altresì direttamente ai lavoratori stessi il relativo attestato di formazione e di superamento della verifica finale di apprendimento.

 

Per la formazione dei lavoratori in materia di salute e sicurezza sul lavoro bisogna fare riferimento sempre all’Accordo Stato-Regioni del 21/12/2011 rep. n. 221 e richiamare più in particolare le indicazioni fornite dall’Accordo stesso in merito ai requisiti dei docenti destinati alla formazione dei lavoratori e quelle sul rilascio degli attestati di formazione. Con riferimento ai requisiti che devono possedere i formatori dei lavoratori si richiama quanto l’Accordo Stato-Regioni del 21/12/2011 ha indicato nel punto 1 secondo il quale:

 

“1. in attesa della elaborazione da parte della Commissione consultiva permanente per la salute e sicurezza sul lavoro dei criteri di qualificazione della figura del formatore per la salute e sicurezza sul lavoro, anche tenendo conto delle peculiarità dei settori di riferimento così come previsto all’articolo 6, comma 8, lettera m-bis), del D.Lgs. n. 81/08, i corsi devono essere tenuti, internamente o esternamente all’azienda, anche in modalità e-Learning, quale definita in Allegato I, ove ne ricorrano le condizioni, da docenti interni o esterni all’azienda che possono dimostrare di possedere esperienza almeno triennale di insegnamento o professionale in materia di salute e sicurezza sul lavoro. L’esperienza professionale può consistere anche nello svolgimento per un triennio dei compiti di Responsabile del servizio di prevenzione e protezione, anche con riferimento al datore di lavoro”.

 

(…)

 

 

La risposta completa è disponibile per gli abbonati in area riservata:

 

Ing. Gerardo Porreca – I quesiti sul decreto 81 – Sulla possibilità da parte del RSPP di un’azienda di formare i lavoratori della stessa in materia di salute e sicurezza sul lavoro e di rilasciare a questi l’attestato della formazione impartita.

 



Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Rispondi Autore: Italo Linzalone - likes: 0
28/02/2018 (10:25:55)
Ma l’accordo Stato-Regioni del 21/12/2011, relativamente ai criteri di qualificazione dei formatori, non è superato dal Decreto Interministeriale del 6 marzo 2013? E se così è i soli tre anni di RSPP non basterebbero più per essere dei soggetti formatori della Sicurezza.
Cordialmente
Rispondi Autore: Tiné Mirko - likes: 0
14/03/2019 (15:48:58)
Sì, però l'Accordo stato regioni 7 luglio 2016
12. DISPOSIZIONI INTEGRATIVE E CORRETTIVE ALLA DISCIPLINA DELLA FORMAZIONE IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO
12.1 Requisiti dei docenti nei corsi di formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro
Il datore di lavoro in possesso dei requisiti per lo svolgimento diretto dei compiti del servizio di prevenzione e protezione di cui all’articolo 34 del d.lgs. n. 81/2008, può svolgere, esclusivamente nei riguardi dei propri lavoratori, la formazione di cui all’accordo sancito in sede di Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e Province autonome di Trento e Bolzano nella seduta del 21 dicembre 2011 relativo alla individuazione dei contenuti della formazione dei lavoratori, dei dirigenti e dei preposti, anche se non in possesso del requisito relativo alla capacità didattica stabilito dal decreto interministeriale 6 marzo 2013.".
Rispondi Autore: Cristiano Belletti - likes: 0
10/05/2019 (19:14:06)
SAlve
ma un Rspp interno con tutte le qualifiche come formatore sicurezza può formare da zero un RLS?

Utente (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento (obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!