Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
esporta articolo in PDF

I quesiti sul decreto 81: incompatibilità di ruoli

I quesiti sul decreto 81: incompatibilità di ruoli
28/10/2015: Sulla incompatibilità fra coordinatore per la sicurezza in fase di esecuzione di un’opera edile e datore di lavoro dell’impresa esecutrice o un suo dipendente o il RSPP dalla stesso designato. A cura di G.Porreca.
 
Bari, 28 Ott – Un quesito sull’incompatibilità fra coordinatore per la sicurezza in fase di esecuzione di un’opera edile e datore di lavoro dell’impresa esecutrice o un suo dipendente o il RSPP dalla stesso designato. Risposta a cura di Gerardo Porreca ( www.porreca.it).
 

Pubblicità
MegaItaliaMedia
 
Quesito
Mi dicono che il committente di un’opera edile che è anche impresa esecutrice in un cantiere temporaneo o mobile può nominare come coordinatore per l’esecuzione dei lavori il datore di lavoro della sua impresa purché sia in possesso dei requisiti richiesti dalle disposizioni di legge in materia di salute e di sicurezza sul lavoro di cui al D. Lgs. n. 81/2008. Ma è possibile ciò? Non è incompatibile secondo le disposizioni dettate dal D. Lgs. n. 81/2008?
 
Risposta
Il lettore che ha formulato il quesito chiede se un committente di un’opera edile, che è anche impresa esecutrice nell’ambito del cantiere allestito per la realizzazione dell’opera medesima, può nominare come coordinatore per l’esecuzione (CSE) il datore di lavoro dell’impresa stessa e la domanda che pone deriva certamente dal fatto che il coordinatore in tal caso si troverebbe a controllare il suo stesso operato e ancor più potrebbe dovere adottare dei provvedimenti anche limitativi nei confronti della sua stessa impresa. Per dare comunque un riscontro al quesito occorre, come al solito, vedere cosa prevedono in merito le disposizioni di cui al D. Lgs. 9/4/2008 n. 81 e s.m.i., contenente il Testo Unico in materia di salute e sicurezza sul lavoro, partendo dalla definizione che del CSE dà lo stesso decreto legislativo.
 
(...)
 
La risposta completa è disponibile per gli abbonati in area riservata:
 




Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Utente:
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento:(obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!