Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
esporta articolo in PDF

L’applicazione del Testo Unico e le modifiche apportate

Redazione
 Redazione
 Approfondimento
02/10/2009: Disponibili gli atti di un convegno Ispesl che mette a confronto le esperienze di applicazione del D.Lgs. 81/2008 e le proposte di modifica. Proposte che si sono successivamente concretizzate nell’approvazione del D.Lgs. 106/2009.
Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
google_ad_client
 
Il 25 giugno 2009 si è tenuto il convegno “Tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro” organizzato a Venezia dal Dipartimento Tecnologie di Sicurezza dell’Ispesl.
 
Il convegno si è svolto nella convinzione che la prevenzione degli infortuni sul lavoro deve essere frutto del “costante aggiornamento di tutti gli strumenti messi a disposizione dal quadro normativo e dello sviluppo delle conoscenze che la tecnica e lo studio ci mettono a disposizione”.
In questo senso il convegno è stata l’occasione per un necessario “scambio di esperienze tra tutti gli attori interessati”; scambio di esperienze che può contribuire a superare “le difficoltà operative e le eventuali criticità emerse nella applicazione delle regole” in riferimento al Decreto legislativo n. 81 del 2008.
L’idea del convegno era quello di verificare, di osservare il Testo Unico dopo un anno dalla sua emanazione e nell’imminenza del suo perfezionamento.
 
---- L'articolo continua dopo la pubblicità ----



Nel frattempo ciò che era imminente è avvenuto e il Decreto Legislativo n. 106 del 3 agosto 2009 - approvato dal governo il 29 luglio scorso, pubblicato in Gazzetta ufficiale il 5 agosto e in vigore dal 20 agosto – ha svolto più che piccoli e semplici aggiustamenti al D. Lgs. 81/08.
In alcuni temi il Decreto correttivo ha portato innovazioni rilevanti e può essere utile approfondire la loro genesi anche alla luce degli atti di questo convegno che sono stati resi disponibili in formato elettronico.
 
Ad esempio può essere utile la lettura dell’intervento “Il decreto correttivo del D.Lgs. n. 81/08. Titolo III: proposte di modifica e possibili futuri scenari” che mostra appunto l’evoluzione delle diverse modifiche al Titolo III dedicato all’uso delle attrezzature di lavoro e dei dispositivi di protezione individuali. Modifiche che, ad esempio, toccano la definizione di attrezzatura di lavoro, ora definita come qualsiasi macchina, apparecchio, utensile o impianto, inteso come il complesso di macchine, attrezzature e componenti necessari all’attuazione di un processo produttivo, destinato ad essere usato durante il lavoro.
 
Gli atti del convegno:
 
- “Il decreto correttivo del D.Lgs. n. 81/08. Titolo III: proposte di modifica e possibili futuri scenari”, A. GHANI AHMAD - Ministero del lavoro - Direzione Generale – Divisione VI – Sicurezza (formato PDF, 263 kB);
 
- “Evoluzione delle attività di verifica alla luce del D. Lgs. 81/2008”, V. Mazzocchi - I.S.P.E.S.L./D.T.S. (formato PDF, 134 kB);
 
 
- “D. Lgs. n.81/2008 e i sistemi di gestione della sicurezza: cogenze, opportunità e sinergie”, L. Greco - Ente Zona Industriale di Porto Marghera (formato PDF, 643 kB);
 
- “L’attività svolta dagli SPISAL nel 2008 e la pianificazione 2009”, L. Marchiori - Servizio di Prevenzione della Regione Veneto (formato PDF, 551 kB);
 
- “La sicurezza negli appalti secondo il D. Lgs. 81/2008”, M. Rossato - Federazione Regionale degli Ordini degli Ingegneri del Veneto (formato PDF, 163 kB);
  
- “D. Lgs. N. 81/2008: l’attuazione”, S. Di Pietro - Responsabile Unità Safety Enel Div. GEM e dell’unità Safety Div. MERC. (formato PDF, 1.8 MB);
 
- “Nuova Direttiva Macchine: innovazioni e problematiche applicative”, E. Borzelli - I.S.P.E.S.L./D.T.S. (formato PDF, 53 kB).
 
 

Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Nome e cognome: (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento:(obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!