Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
esporta articolo in PDF

La formazione per la gestione dei lavori all’estero

La formazione per la gestione dei lavori all’estero
 Ufficio Stampa
 PUBBLIREDAZIONALE
23/10/2020: Tre videoconferenze tra novembre e dicembre 2020 permetteranno di avere gli strumenti e le conoscenze necessarie, con riferimento a obblighi e normative su salute e sicurezza, per la gestione dei lavori all’estero.
 

In un mondo del lavoro che, al di là delle attuali difficoltà connesse all’emergenza COVID-19, prevede una crescente movimentazione delle imprese e il conseguente spostamento di lavoratori all’interno e all’esterno dell’Unione Europea, è sempre più importante un’attenta informazione e formazione sulla gestione dei lavori all’estero.

 

Non solo è necessario conoscere le normative, che possono variare notevolmente tra i diversi territori, ma anche avere strumenti per comprendere gli obblighi giuridici del datore di lavoro italiano e poter gestire correttamente tutti i rischi.

 

Esistono dei corsi in videoconferenza che permettano di conoscere la normativa estera in materia di salute e sicurezza? Ci sono percorsi formativi che forniscono agli operatori gli strumenti necessari per gestire il lavoro all’estero?

 

I nuovi percorsi formativi per la gestione dei lavori all’estero

Le differenze in materia di sicurezza nell’Unione Europea

Le tre videoconferenze e le informazioni per iscriversi

 

Pubblicità
Formazione Generale dei Lavoratori
La formazione dei lavoratori (art. 37, D. Lgs. 81/2008, Accordo Stato Regioni 21/12/2011)

 

I nuovi percorsi formativi per la gestione dei lavori all’estero

Proprio partendo dalla necessità degli operatori di conoscere normative e obblighi relativi ai vari paesi, l’Associazione Italiana Formatori ed Operatori della Sicurezza sul Lavoro ( AiFOS) organizza per tra novembre e dicembre 2020 tre diverse videoconferenze di quattro ore ciascuna sul tema della gestione della sicurezza dei lavoratori all’estero.

 

I percorsi formativi - rivolti ai manager HSE, ai Responsabili e Addetti del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP/ASPP), ai consulenti e ai formatori che operano nel mondo delle imprese - si propongono di trasferire precise conoscenze sulla normativa, sugli obblighi, sugli appalti, sulla gestione dei rischi in materia di salute e sicurezza sul lavoro nei paesi esteri interni ed esterni all’Unione Europea.

 

Il docente delle videoconferenze è Gianpaolo Natale, consulente senior in materia di sicurezza e di conformità legale per l'industria, docente nei corsi di Security Risk Management.

 

Le differenze in materia di sicurezza nell’Unione Europea

Se a livello di Unione Europea le direttive stabiliscono le norme minime per la sicurezza e la salute sul posto di lavoro, gli Stati membri sono tuttavia liberi di adottare, mantenendo la conformità ai requisiti minimi comunitari, anche norme più severe per la tutela dei lavoratori. Per questo motivo anche nell’Unione Europea possiamo trovare sensibili differenze nelle normative in materia di sicurezza.

 

Ricordiamo, ad esempio, la differenza tra la Francia, dove la norma cardine, l’attuale Codice del lavoro (CT - Code du Travail), affronta in modo unitario i principi cardine della direttiva quadro comunitaria 89/391/CE, e la Germania dove la direttiva europea è stata invece recepita attraverso differenti norme.

 

Segnaliamo inoltre che, per il contenimento dell’emergenza pandemica, in Italia sono state attualmente stabilite diverse limitazioni riguardo agli spostamenti, anche per lavoro.

In particolare il Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 13 ottobre 2020 individua sei gruppi di Paesi con limitazioni differenti.

 

Le tre videoconferenze e le informazioni per iscriversi

Tra novembre e dicembre 2020 si terranno tre diverse videoconferenze sulla gestione dei lavori all’estero.

 

Riportiamo le date e i link per le iscrizioni:

 

La partecipazione di ciascun corso vale come 4 ore di aggiornamento per RSPP/ASPP e Coordinatori alla sicurezza e 4 ore di aggiornamento per formatori qualificati prima area tematica. Il corso è valido anche ai fini della formazione specifica prevista per il Manager HSE ( UNI 11720:2018 – area organizzativa e gestionale) e ai fini della formazione necessaria per l'iscrizione al Registro Consulenti AiFOS (Legge 4/2013).

 

Ricordiamo, infine, che la videoconferenza è una particolare formazione a distanza, attualmente equiparata alla formazione in presenza, che, avvenendo tramite piattaforma informatica e tra più persone presenti nello stesso momento, crea delle vere e proprie aule virtuali di formazione.

 

Sede nazionale AiFOS - via Branze, 45 - 25123 Brescia c/o CSMT, Università degli Studi di Brescia - tel. 030.6595035 - fax 030.6595040 www.aifos.it - formarsi@aifos.it - gototraining@aifos.it - videoconferenze@aifos.it

 


Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Utente (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento (obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!