Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
Crea PDF

Come favorire una gestione completa e integrata della sorveglianza sanitaria

 Come favorire una gestione completa e integrata della sorveglianza sanitaria

Autore: Ufficio Stampa

Categoria: PUBBLIREDAZIONALE

12/05/2021

Sorveglianza sanitaria: esiste un sistema che permette una gestione completa e informatizzata delle cartelle sanitarie e di rischio? L’applicazione Blumatica SHEQ e il software Q-HSE Management.

La sorveglianza sanitaria rappresenta un aspetto fondamentale nella gestione della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro in ottemperanza a quanto stabilito dal D.lgs. 81/2008.

 

Come sappiamo, la sorveglianza sanitaria è obbligatoria per alcune tipologie di lavoro che necessitano di particolari attenzioni a seconda della gravità di rischio e di possibili danni alla salute. L’obiettivo è quello di avere un monitoraggio costante dell’idoneità psicofisica di ciascun lavoratore, in relazione ai fattori di rischio professionali e alle modalità di svolgimento dell’attività lavorativa.

 

Diventa fondamentale per il medico competente, incaricato della sorveglianza sanitaria, attuare una sinergia con il Responsabile del servizio prevenzione e protezione in quanto ci si basa, innanzitutto, sui risultati del Documento di Valutazione dei Rischi (DVR) e su sopralluoghi nell’ambiente di lavoro per individuare:

  • mansioni ed attività lavorative eseguite;
  • rischi per la salute;
  • tempi di esposizione e misure di sicurezza.

 

Conoscendo il profilo di rischio di ogni lavoratore, il medico competente elabora il protocollo sanitario indicando gli esami clinici e/o strumentali più idonei cui sottoporre il lavoratore.

Quindi per ogni lavoratore viene organizzata una cartella sanitaria e di rischio che sarà costantemente aggiornata con i seguenti dati:

  • condizioni psicofisiche del lavoratore;
  • risultati di accertamenti strumentali, di laboratorio e specialistici eseguiti dal lavoratore;
  • eventuali livelli di esposizione professionale forniti dal servizio prevenzione e protezione;
  • giudizio di idoneità o meno alla mansione specifica.

Non bisogna poi dimenticare che la cartella sanitaria e di rischio di un lavoratore è protetta da logiche di privacy stringenti. I dati sanitari possono essere noti solo al medico competente: neanche il datore di lavoro può venire a conoscenza di questi dati.

 

Esistono dei sistemi che permettono di informatizzare in sicurezza la cartella sanitaria e di rischio nel rispetto della normativa e del diritto alla privacy? Esistono strumenti per informatizzare la gestione dell’intero processo di sorveglianza sanitaria?

 

La gestione sicura ed efficace dell’intero processo di sorveglianza sanitaria

L’integrazione con la VDR per la gestione e la prevenzione degli infortuni

Sorveglianza sanitaria: i punti di forza dell’applicazione Blumatica SHEQ

 

La gestione sicura ed efficace dell’intero processo di sorveglianza sanitaria

In qualsiasi modo siano gestite le cartelle sanitarie è fondamentale scongiurarne la perdita.

Se la gestione è cartacea occorre custodire le cartelle in luogo sicuro e protetto.

Tuttavia non potendo garantire in questo modo una protezione totale, la tendenza attuale è provvedere alla informatizzazione dell’iter completo legato alla sorveglianza sanitaria.

 

In questo caso è importante scegliere un sistema:

  • blindato, ossia non penetrabile a causa della diffusione di informazioni sensibili,
  • protetto da logiche,
  • preferibilmente non installato su pc singolo del medico o di un collaboratore.

Si preferiscono sistemi gestionali con servizi in cloud o in versioni cosiddette “on premise” che prevedono l’installazione di database e servizi correlati su server aziendali che godono di opportune logiche di protezione e back up dei dati.

 

Tuttavia questi sistemi gestionali spesso riguardano solo la pianificazione delle visite mediche e l’impostazione del giudizio di idoneità.

È invece necessario un sistema informatico per la gestione dell’intero processo di sorveglianza sanitaria che riguardi la vera e propria attività del medico competente e in grado di:

  • archiviare l’anamnesi lavorativa, familiare e personale, aggiornandola eventualmente all’occorrenza;
  • inserire ad ogni visita i dati dell’esame obiettivo;
  • riportare i risultati degli accertamenti integrativi allegando anche la documentazione di eventuali laboratori esterni;
  • gestire le vaccinazioni, se previste;
  • intervenire sulla singola cartella per indicare regole personali;
  • indicare il giudizio e, laddove necessario, le prescrizioni/limitazioni;
  • elaborare tutta la documentazione richiesta dalla normativa cogente (piani sanitari, relazione sanitaria annuale, allegato 3B, giudizi di idoneità).

 

L’integrazione con la VDR per la gestione e la prevenzione degli infortuni

L’informazione relativa al giudizio di idoneità e alle eventuali prescrizioni/limitazioni è di fondamentale importanza per il servizio prevenzione e protezione perché consente di aggiornare la valutazione dei rischi tenendo conto delle indicazioni del medico competente.

 

Un sistema performante riesce a trasmettere tutte queste informazioni depurandole, ovviamente, dei dati sensibili che restano visibili solo al medico. Ad esempio, con riferimento alla eventuale limitazione circa il peso da sollevare per un lavoratore esposto al rischio da movimentazione manuale dei carichi.

 

Inoltre un adeguato sistema è in grado di fornire automaticamente, attraverso la valutazione dei rischi, i profili di rischio con i valori puntuali relativi all’esposizione dei lavoratori ad alcune tipologie di rischio: questo rappresenta un valore aggiunto per il medico competente che può generare i protocolli sanitari direttamente dalle mansioni valutate.

 

Sorveglianza sanitaria: i punti di forza dell’applicazione Blumatica SHEQ

Esiste un sistema che permette di adempiere a tutti i requisiti indicati e favorire una gestione completa e integrata della sorveglianza sanitaria?

 

Negli ultimi anni molte aziende ed enti hanno manifestato l’esigenza, anche in relazione all’avvento di norme come la ISO 27001 o il Regolamento per la protezione dei dati personali, di dotarsi un sistema in grado di gestire in un’unica soluzione tutto quello che concerne la salute e sicurezza.

 

Blumatica, che da oltre 20 anni investe nel campo della salute e sicurezza e che è ormai un punto di riferimento per tutte le più grandi realtà, ha affinato un sistema già all’avanguardia per adattarlo a tutti i meccanismi interni alle Organizzazioni rendendo partecipi ed operativi RSPP, medici competenti, preposti fino al possibile coinvolgimento di imprese esterne e singoli lavoratori.

 

L’applicazione Blumatica SHEQ e il software Q-HSE Management concretizzano il connubio tra valutazione dei rischi e sistemi di gestione rispettando tutti i requisiti di natura cogente (D.Lgs. 81/2008 e s.m.i.) e gli standard definiti dalle norme volontarie (sicurezza-ISO 45001, ambiente-ISO 14001, qualità-ISO 9001, ecc.).

 

 

Questi i punti di forza del sistema offerto da Blumatica:

  • usufruisci del servizio chiavi in Mano: acquisisci il sistema già a regime superando la fase di start up. Blumatica si occupa di implementare il modello di gestione a partire dall’importazione automatica di tutti i dati dai sistemi informatici già in uso (personale, formazione, dpi, sorveglianza sanitaria, ecc.)
  • ottieni informazioni integrate e sempre coerenti: dall’analisi dei rischi ottieni in automatico le informazioni per la gestione della formazione, delle consegne automatizzate dei dispositivi di protezione individuale e della sorveglianza sanitaria
  • gestisci i cambiamenti in maniera automatica e veloce: è integrabile con gli altri sistemi informatici in uso in azienda anche al fine di gestire in tempo reale tutti i cambiamenti che avvengono nelle organizzazioni (nuove assunzioni, trasferimenti, cambi di mansione). La funzione "HR Safety Alert” intercetta automaticamente i cambiamenti dagli altri software/database in uso (risorse umane, ERP, ecc.) ed indica le azioni da intraprendere (assegnazione mansione, ambiente di lavoro, sorveglianza sanitaria)
  • distribuisci informazioni sempre aggiornate: la distribuzione delle informazioni è uno degli ostacoli che Blumatica ha superato. Ad esempio, riguardo all’obbligo di informare i lavoratori sui rischi e le misure di sicurezza, il sistema è in grado, attraverso la valutazione dei rischi, di conoscere in maniera del tutto automatica a quali rischi risulta esposto ogni lavoratore, quali procedure e quali misure di sicurezza deve adottare in funzione delle lavorazioni che esegue e dei luoghi di lavoro che occupa.

 

Clicca qui per scoprire tutte le funzionalità a disposizione in Blumatica SHEQ.

 

 

Per maggiori informazioni visita il sito Blumatica o richiedi maggiori dettagli scrivendo a commerciali@blumatica.it.

 



Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Ordina commenti:

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento

Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.

Pubblica un commento

Utente (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento (obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!