Condividi
questa pagina sul Social Network a cui sei già loggato!
  

Una fondazione in aiuto delle vittime di reati

Redazione
 Redazione
 Criminalità
05/11/2004: E’ stata costituita in Emilia Romagna. Creato un fondo di 470mila euro per interventi immediati.
Pubblicità



Dare un sostegno immediato a coloro che hanno subito un grave danno a causa di un reato. E’ quanto si propone la Fondazione emiliano-romagnola per le vittime dei reati, costituita nelle scorse settimane, sostenuta dalla Regione Emilia-Romagna, dalle Province e dai Comuni capoluogo.

Il fondo iniziale, finanziato in varia misura dai partecipanti all’iniziativa, è di 470mila euro.
Gli interventi saranno attuati in caso di “danno grave alla persona, che compromette l’integrità fisica, la libertà morale e sessuale o addirittura la vita, ma anche in caso di danni a beni morali e materiali."

La Fondazione, prevista da una legge regionale del 2003, interviene su richiesta del sindaco del Comune teatro del crimine o di quello del Comune di residenza della vittima.
La fondazione potrà sempre intervenire se il reato è avvenuto in Emilia-Romagna mentre, nel caso sia avvenuto fuori regione, la vittima deve essere residente in Emilia-Romagna.

Obiettivo principale è limitare le più rilevanti situazioni di disagio personale o sociale della vittima o della sua famiglia conseguenza del reato, in tempi brevi.
La Fondazione ritiene infatti di poter erogare, entro 30 giorni dalla segnalazione, un primo aiuto alla vittima o ai suoi familiari per affrontare le emergenza concrete.

Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!

Ti potrebbero interessare anche


Commenti:


Nessun commento è ancora presente.
FBEsegui il login a Facebook per pubblicare il commento anche sulla tua bacheca
GPEsegui il login tramite Google+!
GPEsegui il login tramite Twitter!
Nome e cognome: (obbligatorio)
E-Mail (ricevi l'avviso di altri commenti all'articolo)
Inserisci il tuo commento: