Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
Crea PDF

Aggiornato il programma VVF per il calcolo del carico d’incendio

Redazione

Autore: Redazione

Categoria: Prevenzione incendi

25/02/2008

Il programma "ClaRaF", realizzato dai vigili del Fuoco e finalizzato a facilitare la classificazione di resistenza al fuoco delle costruzioni, ha avuto una nuova release che tiene conto delle diverse segnalazioni arrivate in merito all’utilizzo della prim

Pubblicità

 
 
Il software applicativo "ClaRaF” serve per il calcolo del carico di incendio specifico di progetto e della classe del compartimento in applicazione del D. M. 9 marzo 2007.
 
Un software che, fin dalla sua nascita, ha permesso di evidenziare gli importanti elementi di novità introdotti nel panorama normativo nazionale della prevenzione incendi dai due decreti sulla resistenza al fuoco: il decreto del Ministero dell’Interno del 16 febbraio 2007 recante "Classificazione di resistenza al fuoco di prodotti ed elementi costruttivi di opere da Costruzione" e il decreto ministeriale del 9 marzo 2007 recante "Prestazioni di resistenza al fuoco delle costruzioni nelle attività soggette al controllo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco".
Elementi di novità sia in relazione al recepimento degli indirizzi normativi comunitari, sia in rapporto ai moderni approcci tecnici introdotti per la verifica e la progettazione di strutture resistenti al fuoco.
 
Dopo la prima diffusione online di “ClaRaF” in versione 1.0, questo programma, apprezzato per la sua semplicità e efficacia, ha avuto la necessità di aggiornarsi per venire incontro alle numerose segnalazioni pervenute all’Area Protezione Passiva della Direzione Centrale per la Prevenzione e la Sicurezza Tecnica del Dipartimento dei Vigili del Fuoco che ne ha curato, in passato, l’elaborazione.
 
 


---- L'articolo continua dopo la pubblicità ----





La versione 1.1 ha una nuova funzione di stampa e la possibilità di esportare i rapporti finali in vari formati (testo, html, etc.) e conferisce al programma una maggiore flessibilità.
 
Questo “affinamento tecnico” del programma nasce da un importante processo di condivisione delle problematiche della prevenzione incendi, un processo che può diventare un utile strumento per la diffusione dei concetti innovativi introdotti dai due decreti sulla resistenza al fuoco.
 
Il programma "ClaRaF" e il relativo Manuale utente (formato PDF, 999 kb).
 
 



Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Ordina commenti:

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento

Rispondi Autore: silvano martalò - likes: 0
19/05/2020 (12:51:14)
programma eccellente di grande utilità

Pubblica un commento

Utente (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento (obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!