Formazione e cambio società

Categoria: Informazione, formazione, addestramento. Aperta il 09/01/2020 da c t. Messaggi postati: 3.

Solo gli utenti registrati possono partecipare alla discussione.

Se fai già parte della community di PuntoSicuro effettua il login, altrimenti   Iscriviti adesso

AutoreMessaggio
Immagine di profilo di c t (chiarauni)
c t (chiarauni)


Voto medio utente:
n.d. 
Buongiorno,
vorrei sapere se la formazione, informazione dei lavoratori art.36/37, ed in particolare quella riguardante i rischi specifici, deve essere rifatta in caso di cambio società (datore di lavoro e ragione sociale) nonostante il luogo di lavoro, i lavoratori e le mansioni rimangano gli stessi.
Grazie mille

Postato il 09/01/2020 alle 12:20

Immagine di profilo di Francesca Pelegatti (Francesca - M.E.S.)
Francesca Pelegatti (Francesca - M.E.S.)


Voto medio utente:
2,0 
In risposta al messaggio di c t:
Buongiorno,
vorrei sapere se la formazione, informazione dei lavoratori art.36/37, ed in particolare quella riguardante i rischi specifici, deve essere rifatta in caso di cambio società (datore di lavoro e ragione sociale) nonostante il luogo di lavoro, i lavoratori e le mansioni rimangano gli stessi.
Grazie mille
Buongiorno,
anche io mi sono recentemente posta questa domanda e dalla lettura dell'art.4 punto relativo alla formazione specifica dell'accordo stato regioni del 21-12-201 ho dedotto che non sia necessario rifare la formazione in toto (4, 8 o 12 ore) ma integrare la formazione pregressa con la parte di applicazione alla realtà attuale si.
Mi spiego meglio: nel sopra citato articolo vengono elencati gli argomenti della formazione specifica e viene indicato che la trattazione deve essere declinata secondo l'effettiva presenza nel settore di appartenenza (quindi un minimo di diversità potrebbe già esserci, ad esempio nella valutazione rumore, stress, ecc); ma, soprattutto, il mio ragionamento nasce dall'argomento "segnaletica", "emergenze", "primo soccorso", incidenti e infortuni mancati, ecc. in questi argomenti non è possibile che una azienda sia identica ad un'altra perciò un minimo di integrazione nella formazione specifica ritengo sia necessaria.
Spero che il mio ragionamento sia corretto e possa esservi di aiuto, in caso contrario chiedo scusa e mi unisco alla richiesta di chiarimento.
Saluti.

Postato il 09/01/2020 alle 13:54

Immagine di profilo di CARLO TIMILLERO (CARTIM)
CARLO TIMILLERO (CARTIM)
OGGI PIU' SICURO DI IERI E MENO DI DOMANI

Voto medio utente:
4,5 
Condivido il ragionamento di chi ha scritto prima di me. La formazione specifica ha l'obiettivo di mettere il lavoratore in condizione di operare in maniera sicura, motivo per cui deve essere legata agli effettivi rischi mansionali.
Se i rischi non cambiano, come nella situazione evidenziata ( sembra vi sia solo un cambio di ragione sociale) non c'è bisogno di aggiornarla, se non per comunicare il nominativo del nuovo datore di lavoro.

Postato il 09/01/2020 alle 15:11


[<<-] [<-] [1] [->] [->>]

Torna all'elenco delle discussioni