Autorizzazione ad usare il ponteggio

Categoria: Lavori in quota. Aperta il 10/06/2024 da Davide Forzoni. Messaggi postati: 5.

Solo gli utenti registrati possono partecipare alla discussione.

Se fai già parte della community di PuntoSicuro effettua il Login, altrimenti iscriviti subito.

ACCEDIISCRIVITI
AutoreMessaggio
Immagine di profilo di Davide Forzoni (Davide_K2)

Davide Forzoni
(Davide_K2)

Voto utente:
n.d. 
La sicurezza non è mai troppa!
Buongiorno, lo scenario è questo: cantiere attivo dove all'interno c'è un ponteggio per salire in quota. Se una ditta nuova deve entrare in cantiere tale ditta deve farsi autorizzare per iscritto, prima di poter salire sul ponteggio? Se si a chi deve chiedere l'autorizzazione? Grazie a chi vorrà rispondere

Postato il 10/06/2024 alle 10:58

Immagine di profilo di Maurizio Chiaverini (Morris03)

Maurizio Chiaverini
(Morris03)

Voto utente:
1,0 

In risposta al messaggio di Davide Forzoni:
Buongiorno, lo scenario è questo: cantiere attivo dove all'interno c'è un ponteggio per salire in quota. Se una ditta nuova deve entrare in cantiere tale ditta deve farsi autorizzare per iscritto, prima di poter salire sul ponteggio? Se si a chi deve chiedere l'autorizzazione? Grazie a chi vorrà rispondere
Ciao Davide, qualora il ponteggio:
1) sia stato sottoposto a progetto a firma di un tecnico;
2) montato da ditta installatrice;
3) successivamente sia stata verificata la conformità tra ponteggio e progetto + relazione di calcolo (da parte del CSE);

Allora, le ditte esecutrici, potranno far accesso su di esso solo dopo che la DITTA INSTALLATRICE DEL PONTEGGIO rilasci verbale di corretta installazione ed uso del ponteggio.

PS. Qualora il ponteggio sia di notevoli dimensioni, al fine di evitare la conclusione di tutta l'opera(per un discorso di tempi), questa procedura è applicabile anche a "porzioni/blocchi" di ponteggio. L'impresa Installatrice può rilasciare verbali di corretta installazione ed uso "parziali", permettendo l'accesso ai "blocchi giuntati" di ponteggio da parte delle ditte esecutrici.

Spero di averti aiutato.

Postato il 10/06/2024 alle 11:55

Immagine di profilo di Davide Forzoni (Davide_K2)

Davide Forzoni
(Davide_K2)

Voto utente:
n.d. 
La sicurezza non è mai troppa!
In risposta al messaggio di Maurizio Chiaverini:
Ciao Davide, qualora il ponteggio:
1) sia stato sottoposto a progetto a firma di un tecnico;
2) montato da ditta installatrice;
3) successivamente sia stata verificata la conformità tra ponteggio e progetto + relazione di calcolo (da parte del CSE);

Allora, le ditte esecutrici, potranno far accesso su di esso solo dopo che la DITTA INSTALLATRICE DEL PONTEGGIO rilasci verbale di corretta installazione ed uso del ponteggio.

PS. Qualora il ponteggio sia di notevoli dimensioni, al fine di evitare la conclusione di tutta l'opera(per un discorso di tempi), questa procedura è applicabile anche a "porzioni/blocchi" di ponteggio. L'impresa Installatrice può rilasciare verbali di corretta installazione ed uso "parziali", permettendo l'accesso ai "blocchi giuntati" di ponteggio da parte delle ditte esecutrici.

Spero di averti aiutato.
Grazie Maurizio, molto chiaro. Quindi l'ultimo passaggio è che la DITTA ISTALLATRICE rilasci il verbale di corretta istallazione ed uso; a questo punto tutte le varie ditte esecutrici possono utilizzare il ponteggio. Grazie

Postato il 10/06/2024 alle 12:14

Immagine di profilo di Maurizio Chiaverini (Morris03)

Maurizio Chiaverini
(Morris03)

Voto utente:
1,0 

In risposta al messaggio di Davide Forzoni:
Grazie Maurizio, molto chiaro. Quindi l'ultimo passaggio è che la DITTA ISTALLATRICE rilasci il verbale di corretta istallazione ed uso; a questo punto tutte le varie ditte esecutrici possono utilizzare il ponteggio. Grazie
Esatto.

Postato il 10/06/2024 alle 13:03

Immagine di profilo di Emanuele Rizzato (Quadrato)

Emanuele Rizzato
(Quadrato)

Voto utente:
4,0 

So di non sapere Socrate
Normalmente nei PiMus vi è sempre una sezione,
magari a fine documento,
magari anche nei modelli che trovi online,
in cui tutte le imprese esecutrici dovrebbero sottoscrivere lo stesso per presa visione.

questo implica sostanzialmente che le imprese danno per assodato che il ponteggio sia:
completo;
sicuro;
conforme al Pimus;
conforme alle prescrizioni del costruttore o del progetto.

che le imprese si impegnano ad usarlo senza modificarlo in alcuna parte e che l'utilizzo dello stesso sia fatto conformemente alle prescrizioni riportate nel Pimus o dal CSE (esempio non possono rimuovere parapetti o tavoloni per necessità operative)

Normalmente però l'uso del Ponteggio è consentito a chiunque ne necessiti per le proprie lavorazioni in quota anche senza formazione specifica.
Normalmente nel PSC redatto dal CSP/CSE vi dovrebbe essere scritto questo da qualche parte.

il verbale serve più che altro a tutelare l'impresa affidataria o installatrice del ponteggio a seguito di modifiche al ponteggio non realizzate dalla stessa dalle quali possono scaturire sanzioni o infortuni, sempre che sia dimostrato che il ponteggio sia stato realizzato in modo idoneo.

Buona Giornata

Postato il 14/06/2024 alle 12:44


1

Torna all'elenco delle discussioni Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'