Attestati sull'utilizzo dei DPI III categoria per i lavori in quota

Categoria: Lavori in quota. Aperta il 28/02/2019 da FRA MAR. Messaggi postati: 9.

Solo gli utenti registrati possono partecipare alla discussione.

Se fai già parte della community di PuntoSicuro effettua il login, altrimenti   Iscriviti adesso

AutoreMessaggio
Immagine di profilo di FRA MAR (Fra)
FRA MAR (Fra)


Voto medio utente:
n.d. 
Salve, una impresa in cantiere deve effettuare sia lavori con PLE che lavori su copertura dove utilizzerà la Linea vita già presente in copertura. Ho chiesto quindi di avere gli attestati di formazione per l'utilizzo della PLE (in assolvimento all'art. 73 del Decreto 81) e l'attestato di un corso sull'utilizzo dei DPI di III categoria per i lavori in quota (per i lavori che effettueranno in copertura) così come richiesto dall'art.77 comma 5 del decreto 81.
L'impresa afferma che non ha bisogno di produrre il secondo attestato in quanto già il corso PLE prevedeva nel modulo tecnico una parte destinata all'utilizzo dei DPI specifici per la PLE (casco, imbragatura, cordino di trattenuta...).
Posso quindi ritenere sufficiente ciò o dovrebbero produrre l'attestato di un corso specifico?

Postato il 28/02/2019 alle 12:19

Immagine di profilo di Oliver Vitale (Olly)
Oliver Vitale (Olly)


Voto medio utente:
3,5 
In risposta al messaggio di FRA MAR:
Salve, una impresa in cantiere deve effettuare sia lavori con PLE che lavori su copertura dove utilizzerà la Linea vita già presente in copertura. Ho chiesto quindi di avere gli attestati di formazione per l'utilizzo della PLE (in assolvimento all'art. 73 del Decreto 81) e l'attestato di un corso sull'utilizzo dei DPI di III categoria per i lavori in quota (per i lavori che effettueranno in copertura) così come richiesto dall'art.77 comma 5 del decreto 81.
L'impresa afferma che non ha bisogno di produrre il secondo attestato in quanto già il corso PLE prevedeva nel modulo tecnico una parte destinata all'utilizzo dei DPI specifici per la PLE (casco, imbragatura, cordino di trattenuta...).
Posso quindi ritenere sufficiente ciò o dovrebbero produrre l'attestato di un corso specifico?
Il programma del corso PLE è molto diverso da quello dei lavori in quota.
Per i lavori in quota si prendono in considerazione i vari tipi di ancoraggi, i metodi di sbarco in copertura, tutti i DPI di III categoria con le relative normative di riferimento, la valutazione del tirante d'aria, spazio di arresto, recupero della persona infortunata, lavoro su coperture inclinate,...
Nulla di tutto ciò è compreso nel corso PLE dove si considerano solamente i DPI specifici da utilizzare con le PLE: caschi, imbracature, cordino di trattenuta e relative modalità di utilizzo inclusi i punti di aggancio in piattaforma.
Per i lavori in copertura è necessario specifico corso non basta quello per la conduzione delle PLE.

Postato il 28/02/2019 alle 12:46

Immagine di profilo di MARIO CANTONE (marcanto)
MARIO CANTONE (marcanto)
Chi la dura la vince !

Voto medio utente:
2,6 
Se posso, vorrei esprimere la mia condivisione a quanto detto in precedenza.

Per rafforzare tali linee vorrei chiedere a chi ha aperto la discussione:
> la PLE è della ditta esecutrice, oppure è stata noleggiata ?

> se fosse stata noleggiata si tratterebbe comunque di un "noleggio a caldo", considerato che si parla anche di operatori della PLE che comunque sono stati formati per lo specifico utilizzo dell'attrezzatura in questione .......e solo quello.
Non certo per lavori in copertura che richiedono una formazione specifica.

Postato il 28/02/2019 alle 18:06

Immagine di profilo di FRA MAR (Fra)
FRA MAR (Fra)


Voto medio utente:
n.d. 
In risposta al messaggio di MARIO CANTONE:
Se posso, vorrei esprimere la mia condivisione a quanto detto in precedenza.

Per rafforzare tali linee vorrei chiedere a chi ha aperto la discussione:
> la PLE è della ditta esecutrice, oppure è stata noleggiata ?

> se fosse stata noleggiata si tratterebbe comunque di un "noleggio a caldo", considerato che si parla anche di operatori della PLE che comunque sono stati formati per lo specifico utilizzo dell'attrezzatura in questione .......e solo quello.
Non certo per lavori in copertura che richiedono una formazione specifica.
La PLE è stata noleggiata.

Postato il 05/03/2019 alle 08:43

Immagine di profilo di FRA MAR (Fra)
FRA MAR (Fra)


Voto medio utente:
n.d. 
In risposta al messaggio di Oliver Vitale:
Il programma del corso PLE è molto diverso da quello dei lavori in quota.
Per i lavori in quota si prendono in considerazione i vari tipi di ancoraggi, i metodi di sbarco in copertura, tutti i DPI di III categoria con le relative normative di riferimento, la valutazione del tirante d'aria, spazio di arresto, recupero della persona infortunata, lavoro su coperture inclinate,...
Nulla di tutto ciò è compreso nel corso PLE dove si considerano solamente i DPI specifici da utilizzare con le PLE: caschi, imbracature, cordino di trattenuta e relative modalità di utilizzo inclusi i punti di aggancio in piattaforma.
Per i lavori in copertura è necessario specifico corso non basta quello per la conduzione delle PLE.
Grazie della risposta ben argomentata.

Postato il 05/03/2019 alle 08:44

Immagine di profilo di FRA MAR (Fra)
FRA MAR (Fra)


Voto medio utente:
n.d. 
Vorrei chiedere una precisazione.
L'art. 77 al comma 4 del decreto 81 dice che il datore di lavoro assicura una formazione adeguata e organizza, se necessario, uno specifico addestramento circa l’uso corretto e l’utilizzo pratico dei DPI.
L'art. 77 comma 5 prevede che sia indispensabile un addestramento per i DPI di terza categoria.
Il mio dubbio è questo: non si parla di corso specifico erogato da enti autorizzati. Potrebbe essere il datore di lavoro stesso che dichiara di averli formati e addestrati avendone le competenze?

Postato il 05/03/2019 alle 08:53

Immagine di profilo di MARIO CANTONE (marcanto)
MARIO CANTONE (marcanto)
Chi la dura la vince !

Voto medio utente:
2,6 
Dici che "La PLE è stata noleggiata" quindi per quanto detto in precedenza si tratta di un noleggio a caldo......
Ossia, oltre all'attrezzatura di lavoro sono stati forniti anche i lavoratori (dipendenti) per manovrare la detta attrezzatura. Ergo lavoratori esclusivamente formati per l'impiego/uso dell'attrezzatura PLE.
----
in merito a questa parte
"Il mio dubbio è questo: non si parla di corso specifico erogato da enti autorizzati. Potrebbe essere il datore di lavoro stesso che dichiara di averli formati e addestrati avendone le competenze ? "

ti rispondo in modo indiretto:
sei sicuro/a che il datore di lavoro, anche avendone i requisiti e competenze, in modo autonomo possa formare (per scopi oggettivi) i propri dipendenti ?
Il datore di lavoro è anche un ente formatore ?
Alla prima domanda io io sarei propenso a risponderei di no, per il semplice fatto che per la formazione si deve comunque passare per un "ente formatore" previa interessamento degli Organismi paritetici o affini

Postato il 05/03/2019 alle 12:37

Immagine di profilo di CARLO TIMILLERO (CARTIM)
CARLO TIMILLERO (CARTIM)
OGGI PIU' SICURO DI IERI E MENO DI DOMANI

Voto medio utente:
4,5 
Un piccolo contributo.
La formazione sui DPI anticaduta, non coincide con quella sui lavori in quota, che tratta dei rischi generai legati al lavoro in quota e ai relativi apprestamenti preventivi ( scale, trabattelli, ponteggi metallici fissi......).
In entrambi i casi si tratta di formazione che rientra nella formazione specifica prevista dall'art.37 dell'81 e disciplinata dall'accordo Stato Regioni 21/12/2011.
L'argomento DPI anticaduta è legato a molte attività diverse: lavori in quota, spazi confinati, montaggio ponteggi,PLE e tutte le situazioni nelle quali la caduta non possa essere evitata con misure collettive.
A mio parere la formazione sui DPI anticaduta fatta nell'ambito di un corso sulla PLE può essere sfruttata anche per altre attività qualora sia sufficiente e adeguata a garantire la sicurezza del lavoratore.
Non va, infine, dimenticato che per i DPI di terza catgoria è obbligatorio l'addestramento, che non va confusi con la parte pratica della formazione e che va formalizzato in maniera peculiare

Postato il 15/03/2019 alle 10:26

Immagine di profilo di SIMONE LARGHI (larsim)
SIMONE LARGHI (larsim)
Homo homini lupus

Voto medio utente:
5,0 
ciao
l'addestramento deve essere effettuato da persona competente. nulla osta che sia lo stesso datore di lavoro (che, per inciso, ne risponderebbe davanti ad un giudice in caso di leggerezze), o l'rspp. non sono previsti requisiti specifici per quanto riguarda l'ente di formazione, che può essere l'impresa stessa.
Possibilità non equivale a opportunità, ma è un altro discorso che esula. noi come scelta aziendale il corso lo organizziamo con istruttori guide alpine, ma è, ripeto, una nostra scelta.

il corso PLE non abilita all'utilizzo dei DPI ANTICADUTA. Nel corso PLE vengono toccati alcuni aspetti relativi all'utilizzo di specifici DPI ANTICADUTA circoscritti alle PLE, ma certo non all'utilizzo con linee vita su copertura.
Invito a partecipare a un corso LAVORI IN QUOTA DPI ANTICADUTA (occhio a cosa offre il mercato), e a un corso PLE, e ne parliamo dopo!

Postato il 20/03/2019 alle 13:26


[<<-] [<-] [1] [->] [->>]

Torna all'elenco delle discussioni