Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

27/04/2017: MUD: proroga al 31 dicembre ed esenzione per le zone colpite dal sisma

Per imprese ed enti aventi sede nelle zone colpite dagli eventi sismici del 2016 e 2017 nel centro Italia il Modello Unico Ambientale è stato prorogato al 31/12/2017 ed è stata prevista l’esenzione in caso di non disponibilità dei dati.

 

Tra gli interventi in favore delle zone colpite dagli eventi sismici del 2016 (24 agosto, 26 e 30 ottobre) e del 2017 (18 gennaio) nel Centro Italia (nei territori compresi nelle regioni di Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria), sono previste anche disposizioni sui soggetti obbligati alla presentazione del MUD.

 

La norma, in vigore dal 11/4/2017, prevede che per i soggetti obbligati al MUD ricadenti nei territori colpiti dai suddetti eventi sismici, il termine per presentare la comunicazione annuale è prorogato al 31 dicembre 2017.

 

Le imprese aventi sede nei Comuni colpiti dagli eventi sismici 2016 e 2017 possono inoltre dichiarare alle autorità competenti la mancata presentazione della dichiarazione MUD, limitatamente al 2017, nel caso in cui i dati necessari per la compilazione dovessero risultare non più disponibili, proprio a seguito dei suddetti eventi sismici. L'autorità competente a ricevere la dichiarazione di mancata presentazione per perdita di dati è la CCIAA che poi provvede a inviarla alle altre amministrazioni.

 

Fonte e riferimento normativo: sito Ecocerved; Legge 7 aprile 2017 n. 45 di conversione del D.L. 9 febbraio 2017 n. 8

 

Si segnala inoltre che è stata recentemente pubblicata una Guida che descrive in dettaglio, con un taglio molto operativo, le modalità di compilazione e di presentazione della dichiarazione MUD: “MUD - Modello Unico di Dichiarazione Ambientale 2017. Guida operativa”, distribuita da Mega Italia Media Srl.

 

 

Interpreta©


23/02/2015: Al lavoro in bici: è un’avventura?


23/02/2015: Seminario gratuito sulla formazione efficace il 27


20/02/2015: In cinque anni quasi dimezzati gli infortuni sul lavoro nelle costruzioni


20/02/2015: Casa Sicura 2015: salute e sicurezza di colf e badanti


20/02/2015: Linee di indirizzo per valutare l’attività dei medici competenti


19/02/2015: Attività di vigilanza: conformità di formazione e valutazione del rischio


18/02/2015: INAIL: linee di indirizzo per un SGSL per il settore Gomma Plastica


18/02/2015: Firmato accordo contro mobbing e molestie sessuali


18/02/2015: Indagine europea sui rischi nuovi ed emergenti delle imprese: seconda edizione


17/02/2015: UNI: cosa sta facendo la normazione nazionale per la sicurezza?


17/02/2015: Linee di indirizzo per collaborazione alla valutazione dei rischi


17/02/2015: Revisione della Direttiva DPI: cosa cambia, cosa rimane inalterato


16/02/2015: REACH: entro il 18 febbraio puoi rivolgerti all'ECHA per informazioni sulle domande di autorizzazione


16/02/2015: Cadute dall’alto: una nuova circolare sui dispositivi di ancoraggio


16/02/2015: Reach. Guida Echa: Orientamenti per gli utilizzatori a valle


16/02/2015: UNI 11347/2015: riduzione dell’esposizione a rumore nei luoghi di lavoro


13/02/2015: La preghiera dei vigili del fuoco


13/02/2015: Disponibili i bollettini di informazione su biocidi e gestione delle sostanze chimiche

Disponibili i bollettini di informazione su biocidi e gestione delle sostanze chimiche


12/02/2015: L‘evoluzione della tutela sanitaria Inail dalla cura al reinserimento


12/02/2015: Nuova scheda sugli stabilimenti a rischio di incidente rilevante


104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114