Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

03/05/2024: In bicicletta per la Sicurezza sul Lavoro: pedalare per ricordare

Il 28 aprile 2024, nella giornata mondiale dedicata alla prevenzione ed alla sicurezza sul lavoro, si è svolto il #girolevitespezzateDAY, una manifestazione in bicicletta in tante città italiane per ricordare le ancora troppo numerose morti sul lavoro.

Il 28 aprile 2024, come ogni anno, si è celebrata la Giornata Mondiale per la Sicurezza e Salute sul Lavoro.

 

Un evento creato dall’ILO (Organizzazione Internazionale del Lavoro) per ricordare le tante vittime causate sul lavoro e dal lavoro e per stimolare tutti gli attori a livello mondiale ad impegnarsi per una maggiore azione di prevenzione sui luoghi di lavoro.

 

“A livello mondiale ogni 15 secondi un lavoratore muore sul lavoro a causa di un infortunio sul lavoro o di una malattia professionale. Ogni 15 secondi, 153 lavoratori hanno un infortunio sul lavoro.

Si stima che ogni giorno, 6.300 persone muoiono a causa di incidenti sul lavoro o malattie professionali — causando più di 2,3 milioni di morti all’anno.

Gli incidenti che si verificano annualmente sul posto di lavoro sono 317 milioni, molti dei quali portano ad assenze prolungate dal lavoro per malattia.  Il costo umano di queste tragedie quotidiane è enorme e l’onere economico causato dalle scarse pratiche di messa in sicurezza dei luoghi di lavoro è stimato essere ogni anno nel 4 per cento del prodotto interno lordo mondiale (Fonte ILO)”.

 

Una strage giornaliera e continua.

 

Anche in Italia la situazione è drammatica: nello scorso anno, i decessi denunciati sono stati più di 1000. I dati dell’INAIL, ci dicono che ad aver perso la vita sul posto di lavoro nel 2023 sono state 1041 persone. Ma questa è soltanto la parte emersa dell’iceberg, poiché analizzando più fonti, oltre i dati ufficiali, si stima che nel 2023 si sono verificate quasi 1500 drammatiche morti sul lavoro, la maggior parte delle quali quindi che non fanno notizia.

Questo vuol dire che ci sono almeno quattro persone, ogni giorno, che non fanno più ritorno a casa.

Su queste morti pesa, ormai da anni, un grande e colpevole silenzio.

 

A fronte di questi drammatici dati è necessaria una forte azione delle Istituzioni, delle Parti Sociali, delle Associazioni e comunque di tutti quegli attori che possono avere un impatto importante su questa piaga nazionale e mondiale.

 

Come Associazione di Promozione Sociale #girolevitespezzate vogliamo portare il nostro contributo a questa difficile battaglia per migliorare la prevenzione sui luoghi di lavoro e per ridurre drasticamente gli incidenti sul lavoro.

 

Per questa ricorrenza del 28 aprile 2024 abbiamo quindi pensato di contribuire alla crescita di consapevolezza sulla sicurezza sul lavoro con un evento particolare: di nuovo in bicicletta, questa volta con gli importanti Patrocini del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, dell’INAIL, di ANMIL Nazionale, Fondazione AIFOS e di FIAB, per il #girolevitespezzateDAY, l’iniziativa intitolata al tema della salute e sicurezza sul lavoro giunta al suo sesto anno di vita.

 

L’appuntamento del 28 aprile 2024 si è svolto con la organizzazione del #girolevitespezzateDAY con un piccolo percorso in bicicletta che si è tenuto in contemporanea in diversi comuni distribuiti sul territorio italiano.

Obiettivo: coinvolgere e sensibilizzare tutta l’opinione pubblica sul tema della sicurezza sul lavoro e sull’importanza della prevenzione, in ricordo di tutte le vittime, troppo spesso dimenticate.

L’evento #girolevitespezzateDAY del 28 aprile è stato pubblico, gratuito e rivolto a tutti i cittadini e cittadine che hanno partecipato con la propria bicicletta pedalando per un percorso di circa 10 km nel Comune di riferimento.

 

L’evento si è svolto nelle seguenti località:

Roma, Bolzano, Trento, Codroipo, Brescia, Peschiera Borromeo/Segrate (rinviata a data da definirsi), Bologna (rimandato per condizioni meteo a ottobre 2024), Sesto Fiorentino, Aprilia, Ferentino (differita), Termoli (rimandato al 5 maggio per motivi di ordine pubblico), Villaricca/Qualiano (differita), Napoli (rimandata al 11/05/2024), Poggiomarino, Scafati, San Cipriano Picentino, San Mango Piemonte, Salerno, Eboli, Contursi Terme, Caselle in Pittari (rimandata ad agosto 2024), Sapri e Praia a Mare.

 

Tanti eventi distribuiti su tutto il territorio nazionale, che hanno coinvolto molte persone di tutte le età, ma soprattutto sono stati seguiti a livello locale, dai giornali, televisioni, social, ecc., portando così l’attenzione sul tema anche verso le persone che non conoscono nel dettaglio il grave problema della sicurezza sul lavoro in Italia e nel Mondo.

 

La seconda edizione del #girolevitespezzateDAY è andata bene, possiamo dire di aver raggiunto l’obiettivo che ci eravamo prefissati: mettere in sella un sacco di gente per pedalare tutti assieme, seguendo la ruota della vita, per sensibilizzare e coinvolgere sul tema della salute e sicurezza ed in ricordo delle vittime sul lavoro.

 

La parola che sembra aver dominato la scena dal principio è stata “coinvolgimento” di coloro che si sono presi sulle spalle l’onere di organizzare le pedalate nelle varie città per dar vita ad un momento speciale e l’entusiasmo dei tanti che hanno partecipato: adulti, giovani, bambini ed anziani, la ricompensa più bella per tutti noi.

 

L’APS #girolevitespezzate nasce per promuovere la cultura della sicurezza in tutte le sue “forme”, per dare movimento alla sicurezza sempre più definita come un “non evento dinamico”, sempre più percepita come un “fastidio” ed un mero “adempimento burocratico” e per favorire, innanzitutto, la memoria di queste persone che ci hanno lasciato nel silenzio di poche righe di cronaca, ma anche come occasione di sensibilizzazione sociale sul tema.

 

Utilizzando metodi e forme “non convenzionali” quali, per esempio, una manifestazione in bicicletta, come abbiamo deciso di fare nuovamente anche quest’anno ci è già arrivato un forte sostegno è un segnale di attenzione dalle Istituzioni, ai più alti vertici e dalle tante persone già iscritte ai vari eventi: anziani, bambini, uomini e donne. Ciò ci conforta, oltre che renderci orgogliosi per avere ottenuto, in così breve tempo dall’avvio del progetto, un riconoscimento così “prezioso”.

 

Sul sito della Associazione: www.girolevitespezzate.it  il resoconto degli eventi svolti il 28 aprile 2024, sul territorio nazionale.

Immagine che contiene aria aperta, Ruota di bicicletta, ruota, edificioDescrizione generata automaticamente

 Foto: #girolevitespezzateDAY a San Cipriano Picentino (SA)

Immagine che contiene testo, bicicletta, ruota, Ruota di biciclettaDescrizione generata automaticamente


07/09/2023: Rischio SARS-COV-2 in sanità

Gestione dei contatti e rientro in servizio alla luce della circolare del Ministero della Salute dell' 11 agosto 2023 - Nota ad interim della Commissione Permanente SIML “Medici della Sanità”


06/09/2023: Piano Nazionale Prevenzione Vaccinale

Approvato in agosto il nuovo Piano Nazionale Prevenzione Vaccinale (PNPV) 2023-2025


05/09/2023: Lavoro sano e sicuro nell’era digitale

Il nuovo sito web della campagna di Eu-Osha.


01/09/2023: Incidente del treno

Necessità di sostegno psicologico per sopravvissuti e parenti vittime


31/08/2023: Il lavoro lascia il segno

Un itinerario artistico sulle tracce della sicurezza sul lavoro


30/08/2023: Disabilità e lavoro: il paradigma della sclerosi multipla

Un volume di INAIL affronta il problema del rapporto fra Sclerosi multipla e lavoro


29/08/2023: Lavoro: il Garante Privacy ribadisce il no al controllo a distanza

Sanzionata un’azienda per violazioni alla normativa privacy e allo Statuto dei lavoratori


28/08/2023: Decreto Lavoro: cosa cambia

Online il dossier dell'INPS con tutte le novità introdotte dal decreto Lavoro.


04/08/2023: Un nuovo protocollo per la sicurezza nell’area portuale

Il 3 agosto 2023 è stato firmato il protocollo d’intesa per la pianificazione di interventi in materia di sicurezza nell’ambito portuale di Trieste.


03/08/2023: E-state in privacy

I suggerimenti del Garante della protezione dei dati personali per quando si è in vacanza


02/08/2023: Modalità di dimostrazione dell’iscrizione all’Albo nazionale gestori ambientali

La Delibera n.1 del 13.02.2023 ha introdotto una nuova modalità di dimostrazione dell’iscrizione all’albo, in alternativa all’esibizione dei provvedimenti inerenti l’iscrizione.


01/08/2023: Produzione di CSS da rifiuti

Nessun vincolo alle tecniche di produzione utilizzate


28/07/2023: Decreto Omnibus

Pubblicata in G.U. la Legge di conversione del DL 51/2023


27/07/2023: Buone pratiche per la sicurezza nei cantieri

In partenza la seconda edizione del concorso


25/07/2023: Per chi non lo sapesse: il pericolo concussione

Un piccolo approfondimento di Alessandro Mazzeranghi per conoscere le possibili conseguenze nei luoghi di vita e di lavoro di un colpo in testa anche senza danni esterni visibili.


24/07/2023: Sulla conservazione dei registri di carico e scarico dei rifiuti

Un interpello del Ministero dell'Ambiente indica che i consulenti aziendali non possono conservare i registri di carico e scarico dei rifiuti dei propri clienti.


20/07/2023: Rentri: il regolamento d'attuazione

Pubblicate le modalità di funzionamento del nuovo sistema di tracciabilità dei rifiuti, conosciuto come Rentri.


19/07/2023: TU ambiente: nuove disposizioni correttive e integrative

Le principali modifiche apportate al TU ambientale dal D.Lgs.213/2022


18/07/2023: Nuovo codice appalti e tutela ambientale


17/07/2023: Seminario gratuito "Cambiamenti climatici e lavoro"

Inail organizza il 21 luglio il convegno gratuito "Cambiamenti climatici e lavoro ricerca scientifica e progetti di intervento. Le iniziative dell’Inail per il settore dell’edilizia"


3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13