Condividi
questa pagina sul Social Network a cui sei già loggato!
  

Le metodologie didattiche attive dell’officina delle esperienze

Le metodologie didattiche attive dell’officina delle esperienze
 Ufficio Stampa
 PUBBLIREDAZIONALE
29/09/2017: Un corso tra ottobre e dicembre 2017 per apprendere e utilizzare innovative metodologie didattiche esperienziali con riferimento all’umana percezione del rischio, al primo soccorso e alla qualità degli ambienti di lavoro.
Pubblicità
L’umana percezione del rischio
Esercitazioni di formazione su supporti didattici dedicati all'aggiornamento dei vari soggetti della sicurezza.

 

Nei luoghi di lavoro la formazione alla sicurezza, colonna portante di ogni strategia di prevenzione di infortuni e malattie professionali, può essere efficace solo se i docenti/formatori sono in grado di utilizzare e padroneggiare idonee metodologie, innovative e coinvolgenti, in grado di portare i corsisti ad una partecipazione attiva alle attività formative.

 

La stessa Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro ha più volte sottolineato l’importanza della partecipazione dei lavoratori al processo di gestione di salute e sicurezza negli ambienti di lavoro. Una partecipazione che si realizza anche a partire dai percorsi di formazione aziendale e dalla reale condivisione, attraverso l’utilizzo di metodologie didattiche innovative, del bagaglio di esperienze e conoscenze dei lavoratori.

 

Esistono metodi innovativi “esperienziali” in grado di favorire la partecipazione dei corsisti alla formazione? E sono presenti in Italia dei corsi che permettono ai docenti di acquisire queste metodologie?

 

Per diffondere queste metodologie in grado di migliorare la trasmissione delle conoscenze in materia di sicurezza, l’Associazione Italiana Formatori ed Operatori della Sicurezza sul Lavoro ( AiFOS) ha organizzato il 17 ottobre, il 14 novembre e il 12 dicembre 2017 a Brescia un corso di aggiornamento dal titolo “L’Officina delle esperienze” basato su metodologie didattiche esperienziali e proattive. Un corso rivolto a formatori RSPP, ASPP, coordinatori alla sicurezza, consulenti e a tutti coloro che vogliono sperimentare una nuova esperienza formativa.

 

Il corso si sviluppa attraverso tre moduli di aggiornamento che approfondiscono specifiche tematiche (la percezione del rischio, il primo soccorso e la qualità degli ambienti di lavoro) e toccano tre diverse aree formative (Organizzativa, Rischi tecnici e igienico-sanitari, Comunicativa).

 

Nel corso verrà utilizzata una metodologia didattica attiva grazie alla collaborazione con il gruppo di professionisti “Safety Experience” e verrà incentivato lo sviluppo di competenze utili a gestire l’aula e progettare percorsi formativi con elevato grado di compartecipazione da parte dei corsisti, nel pieno rispetto della normativa.

 

In questo modo i partecipanti al corso si troveranno in prima persona a sperimentare tecniche formative esperienziali, esercitazioni, attività di team building, role play da riproporre successivamente durante il proprio lavoro. Ciascuna giornata sarà costruita sulla base del supporto didattico di riferimento che verrà lasciato ai corsisti al termine della formazione.

All'interno del supporto didattico sono presenti le informazioni per il formatore (una guida all’utilizzo del materiale presente), slide complete in Power Point, l’innovativo quaderno didattico per il partecipante, test di verifica dell’apprendimento e questionario di gradimento.

 

La durata del corso di aggiornamento in modalità esperienziale dal titolo “L’Officina delle esperienze”, che si tiene a Brescia presso la sede di AiFOS in via Branze 45, è di 24 ore divise in 3 moduli/giornate formative da 8 ore ciascuno (è possibile iscriversi anche ad un solo modulo).

 

I tre moduli:

 

- Modulo 1 – L'umana percezione del rischio

Il modulo si tiene il 17 ottobre 2017.

Durante il corso verranno trattati i seguenti argomenti: Dalla sensazione alla percezione - Come avviene la percezione? - Illusioni ottiche - La percezione nella lettura - L’attenzione - La memoria - Percepire il rischio.

Valido come 6 ore di aggiornamento per ASPP e RSPP

Valido come 6 ore di aggiornamento per formatori terza area tematica

Valido come 2 ore di aggiornamento per Coordinatore alla sicurezza

 

- Modulo 2 – Il primo soccorso

Il modulo si tiene il 14 novembre 2017.

Durante il corso verranno trattati i seguenti argomenti: Allettare il sistema di soccorso -  Riconoscere un'emergenza sanitaria - Attuare gli interventi di primo soccorso - Acquisire le conoscenze generali sui traumi negli ambienti di lavoro - Acquisire le conoscenze generali sulle patologie specifiche negli ambienti di lavoro.

Valido come 6 ore di aggiornamento per ASPP e RSPP

Valido come 6 ore di aggiornamento per formatori seconda area tematica

Valido come 2 ore di aggiornamento per Coordinatore alla sicurezza

 

- Modulo 3 – La qualità degli ambienti di lavoro

Il modulo si tiene il 7 dicembre 2017.

Durante il corso verranno trattati i seguenti argomenti: Microclima indoor - Parametri di confronto per la valutazione dei rischi - Inquinamento indoor per vista e udito (agenti fisici) - Inquinamento indoor dell’aria (agenti chimici, cancerogeni, biologici, radioattivi) - Rischio chimico, biologico, cancerogeno.

Valido come 6 ore di aggiornamento per ASPP e RSPP

Valido come 6 ore di aggiornamento per formatori prima area tematica

Valido come 2 ore di aggiornamento per Coordinatore alla sicurezza

 

Al termine del corso verrà consegnato l’Attestato individuale ad ogni partecipante, numerato, rilasciato da AiFOS ed inserito nel registro nazionale della formazione.

 

Il link per avere ulteriori dettagli sul corso e iscriversi…

 

 

Per informazioni e iscrizioni:

Sede nazionale AiFOS - via Branze, 45 - 25123 Brescia c/o CSMT, Università degli Studi di Brescia - tel.030.6595031 - fax 030.6595040 www.aifos.it  - formarsi@aifos.it



Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!

Ti potrebbero interessare anche


Commenti:


Nessun commento è ancora presente.
FBEsegui il login a Facebook per pubblicare il commento anche sulla tua bacheca
GPEsegui il login tramite Google+!
GPEsegui il login tramite Twitter!
Nome e cognome: (obbligatorio)
E-Mail (ricevi l'avviso di altri commenti all'articolo)
Inserisci il tuo commento: