LOGO - Home Page
Dal 1999 il quotidiano sulla sicurezza sul lavoro, ambiente, security
Condividi
questa pagina sul Social Network a cui sei già loggato!

06 giugno 2008 - Cat: Banche e vigilanza
  

Gli strumenti per entrare nel complesso rapporto tra norme e leggi


L’UNI mette a disposizione due banche dati che raccolgono i riferimenti dei provvedimenti che contengono richiami alle norme tecniche: la Banca dati GUUE dedicata ai provvedimenti europei e la Banca dati GURI dedicata a quelli italiani.

Pubblicità
google_ad_client

Il rapporto tra normazione tecnica e legislazione è sicuramente un rapporto stretto e inevitabile, per quanto a volte complesso.
Se infatti “l’applicazione delle norme tecniche non è di regola obbligatoria, quando queste vengono richiamate nei provvedimenti legislativi può intervenire un livello di cogenza, delimitato pur sempre dal contesto di riferimento”.
Detto in parole più semplici: una norma tecnica può diventare, a diversi livelli, un obbligo inderogabile se direttamente citata e menzionata nella legislazione vigente.

 
---- L'articolo continua dopo la pubblicità ----





Quando poi le norme vengono citate nelle Gazzette Ufficiali, sia in ambito nazionale che europeo – diventano “uno strumento fondamentale che aiuta a rispettare e ad applicare le leggi”.
Proprio in relazione a questo stretto rapporto tra norme e leggi, l'UNI ha deciso di mettere a disposizione degli utenti del web “due banche dati, aggiornate con cadenza mensile, che raccolgono i riferimenti ai provvedimenti legislativi, strettamente inerenti il mondo della normazione tecnica, pubblicati rispettivamente sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea e sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana”.
 
Nella Banca dati GUUE vengono “raccolti e selezionati quei provvedimenti, pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea, che contengono richiami alle norme tecniche: sia in caso di norme richiamate direttamente (con sigla e numero), sia in caso di elenchi di norme armonizzate (cioè norme tecniche volontarie che garantiscono a chi le osserva una presunzione di conformità ai requisiti essenziali di salute e di sicurezza indicati dalle specifiche direttive CE del tipo ‘Nuovo Approccio’)”. Attenzione: i riferimenti legislativi contenuti sono quelli pubblicati dal gennaio 2004.
 
Nella Banca dati GURI vengono invece raccolti e selezionati “i provvedimenti pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana che contengono richiami alle norme tecniche, sia in caso di norme richiamate direttamente (con sigla e numero), sia in caso di semplice citazione degli organismi di normazione (UNI e CEI in ambito nazionale, CEN e ISO in ambito europeo e internazionale, ecc...)”. In questo caso la banca dati contiene i riferimenti legislativi pubblicati dal gennaio 1991.
 
In entrambe le banche dati invece non si troveranno quei provvedimenti che “citano genericamente la normativa e/o lo ‘stato dell'arte’ senza fare riferimento a norme tecniche specifiche”.
 
Se il rapporto tra norme e leggi, come premesso in partenza, può essere anche complesso, quasi un fitto intreccio “di relazioni, riferimenti e rimandi” in cui è difficile entrare, le due banche dati possono essere lo strumento necessario di “esplorazione” e consultazione del mondo normativo e legislativo italiano ed europeo.
 
 
 
Tiziano Menduto



Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Forum PuntoSicuro

COMMENTA questo articolo nel FORUM di PuntoSicuro!

 


Commenta questo articolo!


Nessun commento è ancora presente.
FBEsegui il login a Facebook per pubblicare il commento anche sulla tua bacheca
GPEsegui il login tramite Google+!
GPEsegui il login tramite Twitter!
Nome e cognome:
(obbligatorio)
E-Mail (ricevi l'avviso di altri commenti all'articolo)
Inserisci il tuo commento: