960x90 WKI settembre ISL
LOGO - Home Page
Dal 1999 il quotidiano di approfondimento sulla sicurezza sul lavoro
Iscriviti alla Newsletter
Ricevi ogni giorno le principali notizie sulla sicurezza nei luoghi di lavoro!
Iscriviti alla newsletter di PuntoSicuro
Accedi alla Banca Dati
Accedi alla Banca Dati di PuntoSicuro Nuovo utente?
X
Condividi
questa pagina sul Social Network a cui sei già loggato!
social-login social-login social-login

  

Utilizzo sicuro dei detergenti


Disponibile on line un opuscolo realizzato dall’Ispesl.

Pubblicità
google_ad_client
Le sostanze detergenti comunemente contenute nelle nostre case, dai detersivi per il bucato ai prodotti per la pulizia, meritano particolare attenzione, in quanto possono rivelarsi pericolose per chi le utilizza e per chi vive nell’ambiente domestico.
Si consideri, ad esempio, che in Italia, nel 2000, sono stati riscontrati 7000 casi di persone infortunate a causa di utilizzazione di sostanze detergenti.

Per accrescere la consapevolezza per un uso corretto delle sostanze chimiche presenti nelle nostre case, l’Osservatorio Epidemiologico Nazionale sulla Salute e la Sicurezza negli Ambienti di Vita ha realizzato un opuscolo, ora disponibile on line.

L’esposizione degli argomenti trattati nella pubblicazione è stata sviluppata in termini semplici allo scopo di informare un vasto pubblico sui potenziali rischi derivanti dall’utilizzo dei detergenti, fornendo, nel contempo, utili elementi per il controllo e la prevenzione di tali rischi e offrendo anche notizie sul primo soccorso.

Oltre ad una definizione di detergente, l’opuscolo spiega molto semplicemente come questi siano composti, proponendo una breve analisi degli infortuni cui possono dare luogo, dalle patologie dermatologiche agli avvelenamenti.

Alcune schede aiutano a comprendere le informazioni presenti nelle etichette, fornendo indicazioni per la prevenzione e consigli per il miglior uso.
Nelle schede tecniche delle principali famiglie di detergenti sono anche illustrati alcuni sintomi clinici legati alle modalità di contaminazione, sia essa accidentale o voluta, nonché semplici e pratici consigli di primo soccorso.

La pubblicazione
.
 


Commenta questo articolo!


Nessun commento è ancora presente.
FBEsegui il login a Facebook per pubblicare il commento anche sulla tua bacheca
GPEsegui il login tramite Google+!
GPEsegui il login tramite Twitter!
Nome e cognome:
(obbligatorio)
E-Mail (ricevi l'avviso di altri commenti all'articolo)
Inserisci il tuo commento: