LOGO - Home Page
Dal 1999 il quotidiano di approfondimento sulla sicurezza sul lavoro
Condividi
questa pagina sul Social Network a cui sei già loggato!
social-login social-login social-login

  

Benzene oltre i limiti?


Il risultato di un monitoraggio in alcune città italiane. Dove si concentra l’inquinante?

Legambiente, in collaborazione con il quotidiano Repubblica, ha realizzato una rilevazione dei livelli di benzene in nove città italiane.

Il benzene è un inquinante cancerogeno, la cui emissione in atmosfera è principalmente dovuta ai processi combustivi per la produzione di energia (inclusi veicoli a motore) e per il riscaldamento domestico.

I volontari di Legambiente hanno percorso per 8 ore le vie della città muniti di una speciale “fialetta” per registrare la quantità di inquinante assorbita.

A Palermo sono stati rilevati valori cinque volte sopra il limite consentito, mentre a Genova, Firenze, Roma, Bologna più di due volte oltre il limite. Valori elevati sono stati riscontrati anche a Milano e Napoli. Nei limiti sono state invece le rilevazioni a Bari e Torino.

I dati si discostano dalle rilevazioni ufficiali, che sono effettuate su base annuale. In queste ultime a fare media vi è anche il periodo estivo nel quale le emissioni di benzene sono nettamente inferiori grazie al traffico ridotto e alla riduzione dell'attività degli impianti. Per il benzene, a differenza del PM10, non è stata fissata una soglia limite giornaliera.

Il benzene tende a concentrarsi all'interno delle auto, uno studio, riportato in "kids on the move", ha stimato che nell'abitacolo di una macchina si respira una quantità di benzene sei volte superiore rispetto a quella respirata pedalando su una bicicletta.
 


Commenta questo articolo!


Nessun commento è ancora presente.
FBEsegui il login a Facebook per pubblicare il commento anche sulla tua bacheca
GPEsegui il login tramite Google+!
GPEsegui il login tramite Twitter!
Nome e cognome:
(obbligatorio)
E-Mail (ricevi l'avviso di altri commenti all'articolo)
Inserisci il tuo commento: