Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
esporta articolo in PDF

Come proteggere i lavoratori particolarmente a rischio biologico?

Come proteggere i lavoratori particolarmente a rischio biologico?
10/04/2020: Disponibili diversi documenti pubblicati da Eu-Osha relativi a settori specifici dove è presente una maggiore esposizione ad agenti biologici sul luogo di lavoro.

Cinque documenti di discussione dell’EU-OSHA identificano settori in cui i lavoratori sono a elevato rischio di esposizione ad agenti biologici: professioni connesse agli animali; gestione dei rifiuti e trattamento delle acque reflue; campicoltura; posizioni lavorative che comportano spostamenti e contatti con i viaggiatori e assistenza sanitaria.

I documenti presentano le conclusioni di un progetto di ricerca svolto per colmare la mancanza di conoscenze sugli agenti biologici sul luogo del lavoro e i relativi effetti sulla salute. Tali documenti esaminano i gruppi vulnerabili e i rischi emergenti e forniscono raccomandazioni per una prevenzione efficace.

 

Malattie correlate al lavoro causate da agenti biologici

Gli agenti biologici sono notoriamente causa di problemi di salute. Secondo l’indagine europea sulle condizioni di lavoro 2015 , una percentuale crescente di lavoratori europei (13 %, vale a dire 1,5 volte di più di 10 anni prima) sono esposti ad agenti infettivi sul posto di lavoro. Gli agenti biologici comprendono virus, batteri, funghi e parassiti, e possono causare problemi alla salute direttamente o attraverso l’esposizione ad allergeni o tossine correlati.

L’esposizione agli agenti biologici sul luogo di lavoro può essere associata a numerosi problemi di salute, compresi malattie infettive, tumori e allergie. Alcuni agenti biologici possono altresì danneggiare i feti.

I lavoratori che operano in determinati settori, quali l’assistenza sanitaria e i servizi veterinari, l’agricoltura, la gestione delle acque reflue e i laboratori, sono particolarmente a rischio. Tali lavoratori possono lavorare direttamente con microbi o esserne esposti per via del contatto, ad esempio, con liquidi corporei o con il suolo. Se la fonte dell’esposizione a un agente biologico è nota, è relativamente facile prevenire gli effetti negativi sulla salute. La gestione dei rischi da fonti di esposizione non conosciute è molto più difficile.

L’EU-OSHA offre diverse pubblicazioni su questo argomento:

 

Agenti biologici e malattie professionali: risultati della rassegna della letteratura, indagine di esperti e analisi dei sistemi di monitoraggio

La presente relazione fa parte di un progetto di ampia portata volto a far fronte ai rischi derivanti dagli agenti biologici nei luoghi di lavoro. L’obiettivo del progetto è di aumentare la consapevolezza dell’esposizione a tali pericoli nei luoghi di lavoro, fornire maggiori informazioni in merito ai problemi di salute correlati e sostenere le iniziative di prevenzione.

La relazione presenta i risultati di una rassegna della letteratura scientifica, un’indagine di esperti e l’analisi dei sistemi selezionati impiegati dagli Stati membri dell’Unione europea per il monitoraggio delle malattie e dell’esposizione. Valuta le conoscenze esistenti in materia, anche in merito ai nuovi rischi emergenti, identifica le lacune nei dati e formula raccomandazioni per migliorare il monitoraggio e la prevenzione di questi rischi diffusi ma poco conosciuti.

 

Biological agents and work-related diseases: results of a literature review, expert survey and analysis of monitoring systems (pdf)

Sintesi (pdf)

 

 

Pubblicità
MegaItaliaMedia
 

Esposizione ad agenti biologici e relativi problemi di salute per gli operatori sanitari

Nell’ambito di un grande progetto volto ad aumentare le conoscenze sugli agenti biologici nel luogo di lavoro, l’EU-OSHA ha esaminato i rischi derivanti dall’esposizione a tali agenti per i lavoratori del settore sanitario. La situazione illustrata nel presente documento di riflessione deriva da ricerche documentali e dalla raccolta di dati, nonché da interviste e gruppi di riflessione con esperti e operatori sanitari.

Il documento di riflessione evidenzia i tipi di esposizione, gli effetti sulla salute, le vie di esposizione e i rischi emergenti rilevanti per il settore. Esso prende in considerazione gruppi di lavoratori particolarmente a rischio e cerca di capire quali sono le misure politiche che potrebbero favorire il passaggio verso un approccio più sistematico alla gestione dei rischi.

 

EXPOSURE TO BIOLOGICAL AGENTS AND RELATED HEALTH PROBLEMS FOR HEALTHCARE WORKERS (pdf)

 

Agenti biologici e malattie professionali connesse nell’ambito di attività lavorative che prevedono viaggi e contatti con i viaggiatori

La nuova ricerca condotta nell’ambito di un grande progetto volto a colmare la lacuna conoscitiva sugli agenti biologici nel luogo di lavoro rivela che i lavoratori che svolgono professioni in cui sono previsti viaggi o contatti con i viaggiatori - compresi coloro che viaggiano attraverso i confini nazionali e le persone che lavorano con migranti e rifugiati - sono particolarmente soggetti al rischio di esposizione ad agenti biologici.

Il presente documento di riflessione esamina l’ampio ventaglio di professioni all’interno di questo settore e le notevoli differenze tra loro nei livelli di esposizione. Si discute dei relativi effetti sulla salute, dei rischi emergenti e dei gruppi particolarmente vulnerabili. Basandosi su informazioni ottenute da interviste con esperti e gruppi di riflessione, esso evidenzia altresì la mancanza di misure mirate e sottolinea la necessità di un approccio più semplificato alla prevenzione.

 

BIOLOGICAL AGENTS AND ASSOCIATED WORKRELATED DISEASES IN OCCUPATIONS THAT INVOLVE TRAVELLING AND CONTACT WITH TRAVELLERS (pdf)

 

Esposizione ad agenti biologici e relativi problemi di salute nelle attività lavorative incentrate sugli animali

Il presente documento di riflessione illustra nuove ricerche le quali confermano che le persone impegnate in attività lavorative incentrate sugli animali, quali allevatori, operai di macelli e veterinari, sono particolarmente soggette al rischio di esposizione ad agenti biologici sul luogo di lavoro. Il documento di riflessione prende in considerazione gruppi vulnerabili e rischi emergenti, formulando raccomandazioni ai fini di una migliore prevenzione e fornendo esempi di buone prassi.

Una rassegna della letteratura, la raccolta di dati nonché interviste e gruppi di riflessione con esperti hanno costituito la base dei risultati presentati in questa sede e hanno formato parte integrante di un grande progetto volto ad aumentare le conoscenze e la consapevolezza delle esposizioni ad agenti biologici sul luogo di lavoro nonché dei rischi che esse comportano.

 

EXPOSURE TO BIOLOGICAL AGENTS AND RELATED HEALTH PROBLEMS IN ANIMAL-RELATED OCCUPATIONS (pdf)

 

Esposizione ad agenti biologici e relativi effetti sulla salute nei settori della gestione dei rifiuti e del trattamento delle acque reflue

Il presente documento di riflessione illustra i risultati della ricerca sui rischi che gli agenti biologici comportano per gli addetti alla gestione dei rifiuti e al trattamento delle acque reflue. Nell’UE si producono crescenti quantità di rifiuti e i lavoratori di questi settori sono spesso esposti a microrganismi potenzialmente pericolosi come batteri, virus e funghi. Il documento di riflessione esamina le cause e gli effetti sulla salute derivanti da tale esposizione, nonché il modo in cui i cambiamenti negli approcci alla gestione dei rifiuti incidono sui rischi cui i lavoratori sono esposti. Le interviste con esperti e gruppi di riflessione con i lavoratori hanno contribuito a raccogliere informazioni sulle misure politiche che potrebbero contribuire a ridurre i rischi, anche per i gruppi di lavoratori particolarmente a rischio.

 

EXPOSURE TO BIOLOGICAL AGENTS AND RELATED HEALTH EFFECTS IN THE WASTE MANAGEMENT AND WASTEWATER TREATMENT SECTORS (pdf)

 

Esposizione ad agenti biologici e relativi problemi di salute nella campicoltura

Il presente documento di riflessione illustra i risultati di ricerche le quali confermano che i lavoratori nel settore della campicoltura, ossia agricoltori, coltivatori e serricoltori, sono soggetti a un alto rischio di esposizione ad agenti biologici sul luogo di lavoro. Data la natura della loro attività, questi lavoratori entrano regolarmente a contatto con un’ampia gamma di agenti biologici, con conseguente alto tasso di prevalenza di malattie professionali in questo settore.

Il documento di riflessione esamina gli effetti sulla salute derivanti da tale esposizione e prende in considerazione sia i lavoratori più vulnerabili, sia i rischi emergenti. Offre esempi di misure politiche di successo attualmente applicate in Europa e suggerisce modalità intese a garantire un miglioramento della prevenzione.

 

EXPOSURE TO BIOLOGICAL AGENTS AND RELATED HEALTH PROBLEMS IN ARABLE FARMING (pdf)

 

 

Leggi il recente articolo COVID-19: orientamenti per il luogo di lavoro 

Leggi questo articolo su  epidemie e luogo di lavoro

 

Fonte: Eu-Osha




Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Utente:
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento:(obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!