stampa articolo  esporta articolo in PDF

Pillole di sicurezza: riunione periodica

Pillole di sicurezza: riunione periodica
26/02/2019: Nelle aziende che occupano più di 15 lavoratori il datore di lavoro organizza almeno una volta all’anno la riunione periodica con RSPP, RLS e medico competente.
 

Pubblicità
MegaItaliaMedia

In riferimento alla riunione periodica ricordiamo un estratto del testo del D.lgs. 81/08 che da alcune indicazioni importanti.

 

D.Lgs. 81/2008 - Articolo 35 - Riunione periodica

1. Nelle aziende e nelle unità produttive che occupano più di 15 lavoratori, il datore di lavoro, direttamente o tramite il servizio di prevenzione e protezione dai rischi, indice almeno una volta all’anno una riunione cui partecipano:

a) il datore di lavoro o un suo rappresentante;

b) il responsabile del servizio di prevenzione e protezione dai rischi;

c) il medico competente, ove nominato;

d) il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza.

 

2. Nel corso della riunione il datore di lavoro sottopone all’esame dei partecipanti:

a) il documento di valutazione dei rischi;

b) l’andamento degli infortuni e delle malattie professionali e della sorveglianza sanitaria;

c) i criteri di scelta, le caratteristiche tecniche e l’efficacia dei dispositivi di protezione individuale; d) i programmi di informazione e formazione dei dirigenti, dei preposti e dei lavoratori ai fini della sicurezza e della protezione della loro salute.

 

3. Nel corso della riunione possono essere individuati:

a) codici di comportamento e buone prassi per prevenire i rischi di infortuni e di malattie professionali;

b) obiettivi di miglioramento della sicurezza complessiva sulla base delle linee guida per un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro.

 

4. La riunione ha altresì luogo in occasione di eventuali significative variazioni delle condizioni di esposizione al rischio, compresa la programmazione e l’introduzione di nuove tecnologie che hanno riflessi sulla sicurezza e salute dei lavoratori. Nelle ipotesi di cui al presente articolo, nelle unità produttive che occupano fino a 15 lavoratori è facoltà del rappresentante dei lavoratori per la sicurezza chiedere la convocazione di un’apposita riunione.

 

5. Della riunione deve essere redatto un verbale che è a disposizione dei partecipanti per la sua consultazione.

 

 

SANZIONI PENALI

Sanzioni per il datore di lavoro e il dirigente

• Art. 35, co. 4: ammenda da 2.457,02 a 4.914,03 euro [Art. 55, co. 5, lett. e)]

 

SANZIONI AMMINISTRATIVE

Sanzioni per il datore di lavoro e il dirigente

• Art. 35, co. 2: sanzione amministrativa pecuniaria da 2.457,02 a 8.108,14 euro [Art. 55, co. 5, lett. f)]

• Art. 35, co. 5: sanzione amministrativa pecuniaria da 614,25 a 2.211,31 euro [Art. 55, co. 5 lett. h)]

 

Federica Gozzini


Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Rispondi Autore: Conte Domenico26/02/2019 (16:01:33)
Ritengo sarebbe stato opportuno riportare che, per quanto riguarda gli stabilimenti a rischio di incidente rilevante, D. Lgs. 81/2015, le riunioni periodiche non so sottoposste al vincolo dei 15 lavoratori.
Rispondi Autore: Mauro Vagnozzi26/02/2019 (19:33:43)
Salve, più che un commento, vi sottopongo una domanda, ma chiedo cortesemente se avete la possibilità di fornirmi una risposta in merito;
la mia Azienda, XXX, operativa nel settore delle istallazioni telefoniche, ha svolto lo scorso 5/12/2018 la riunione periodica (art. 35. tu 81/'08) convocando 35 RLS sull'intero territorio nazionale, ma organizzandolo con 7 sedi dislocate nei centri opetivi + grandi (Roma Cagliari, Napoli, Milano Bologna Torino, Palermo), collegate tra loro via WEBEX (video conferenza), nelle cui 7 sedi si sono raggruppati i i 35 RLS, nella sede centrale di Milano, c'erano lo staff del medico competente, e lo staff del Servizio di Prevenzione eProtezione, i Datori di Lavoro dislocati in varie sedi, parliamo di circa più di 50 interlocutori, che avrebbero dovuto svolgere una importante riunione in una sola giornata . Inoltre i RLS su richiesta dell'RSPP, avrebbero dovuto fornire i loro interventi almeno una settimana prima dell'evento, e non avrebbero potuto aggiungere altri interventi il giorno della riunione.

E' andata a finire che noi RLS ci siamo "Ammutinanti", e con un comunicato sindacale abbiamo spiegato le nostre ragioni contrarianti su tale scelta aziendale, spiegano che non vi erano i presupposti di varia natura, interlocutoria, tecnica etc.etc., chiedendo all'azienda un ripensamento per tornare a svolgere la riunione di tipo tradizionale, tutti insieme in una una sala riunioni, come da significato della parola riunione/incontro.

Poi un solo RLS si è presentò a quella riunione (certamente un RLS di "comodo"...), e l'azienda fece un verbale di riunione perioda condiviso da tutte le figure aziendali, mediche, e l'unico RLS dei 35 in carica. Poi ci ha risposto ad un secondo comunicato sindacale (di forte critica verso la decisione aziendale di aver proseguito alla riunione via webex), che per lei era tutto regolare nei confronti della legge!

Che ne pensate, per Voi è normale un comportamento del genere?

Cordiali saluti

Mauro Vagnozzi
RLS Sirti
Rispondi Autore: Giovanni Bersani04/03/2019 (15:58:25)
A mio parere nell'intervento del sig. Mauro Vagnozzi è alquanto inopportuno che venga citata l'Azienda: se non la citava, la domanda era comunque perfettamente chiara e non forniva informazioni così riservate, che la rendono simile a una denuncia (lecita, ma non in questa sede e non con una richiesta di parere-consulenza in sito pubblico online) per non dire che lede anche l'obbligo di riservatezza a cui si è tenuti nel proprio incarico.
Secondo me l'operato aziendale (non 'conosco' l'Azienda e non lo dico quindi con alcun interesse) non è poi così male, visto il numero di sedi e di RLS. E nulla toglie che prima e dopo la riunione annuale ogni RLS possa fare ulteriori comunicazioni (anche formali) a chi di dovere, e magari su argomenti più circoscritti alla propria area-sede. Il fatto di dover 'irrigidire' un po' la giornata è forse necessario per evitare improvvisazioni improduttive, visto appunto la quantità di persone davvero grande.
Ovviamente è un parere molto sintetico e inoltre con poche elementi, ma serve a dire che (per quel che mi parrebbe) non è un'idea così peregrina, quella di questa Azienda.
Saluti e comunque buona fortuna... (sono consulente per la sicurezza e salute)
Rispondi Autore: Mauro Vagnozzi04/03/2019 (22:39:11)
Sig. giovanni Bersani, grazie comunque del suo parere a mio avviso molto opinabile.

La Società è stata citata senza problemi, consideri che i due comunicati nazionali (...nei quali il nome della Società viene sottolineato più volte a caratteri cubitali) sottoscritti da 29 su 30 RLS delle sigle Fim Fiom Uilm, sono stati fatti girare sui più noti social network, siti sindacali di categoria metalmeccanica, e confederali CGIL CISL UIL, su wathsapp che condividono migliaia e migliaia di numeri, anche dell'intero settore delle istallazioni telefoniche e telefonici (come dire...più pubblici di così.....)!

Consideri che la maggioranza dei delegati RSU e RLS si sono manifestati tutti molto contrariati a quella metodologia aziendale di svolgere una così importante riunione, senza guardare negli occhi i propri Datori di Lavoro.

Ripeto, la ringrazio comunque, nonostante la mia domanda fosse un'altra, ossia, se le aziende posso o meno per legge, fare quelle riunioni in videoconferenza prestabilita, con domande richieste ai RLS la settimana prima dal RSPP, e senza poter far altre domande da parte dei RLS il giorno della riunione periodica.....come dire, se un RLS quel giorno avesse avuto altri spunti sindacali importanti da poter aggiungere al dibattito, ciò gli veniva di fatto negato!

Non è certo una buona prospettiva per poter rappresentare adeguatamente i lavoratori nei delicati temi che riguardano la prevenzione, sicurezza igiene e ambiente di lavoro, non trova?

buona fortuna anche a lei
Cordialmente saluto
M. Vagnozzi

Nome e cognome: (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento:(obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:

Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!