Condividi
questa pagina sul Social Network a cui sei già loggato!
  

Settore chimico: linee guida per la gestione aggiornate al D.lgs. 81/08

Redazione
 Redazione
 Industria
15/01/2010: Disponibili le linee guida sulla gestione della Sicurezza e Salute dei lavoratori e della tutela dell'Ambiente a livello aziendale nel comparto chimico. Obiettivi, modalità di adozione e i sistemi di gestione.
google_ad_client

Il 9 marzo 2009 a Milano Federchimica e le Parti Sociali hanno organizzato un convegno, dal titolo “L'impegno delle Parti sociali settoriali per la gestione condivisa della Sicurezza Salute Ambiente”,  di cui abbiamo già presentato gli atti relativi agli interventi e la documentazione distribuita ai partecipanti in merito alla gestione della Salute, Sicurezza e Ambiente nel settore chimico
In un precedente articolo abbiamo approfondito la conoscenza del Programma “Responsible Care”, delle sue caratteristiche essenziali, ora invece approfondiamo il contenuto di un altro documento: “Aggiornamento linee guida SSA : linee guida sulla gestione della Sicurezza e Salute dei lavoratori e della tutela dell'Ambiente a livello aziendale”.
 
Nota: il documento presentato è precedente all'entrata in vigore delle modifiche apportate al decreto legislativo 81/2008 dal decreto legislativo 106/2009, modifiche che tuttavia non cambiano in modo sostanziale le indicazioni contenute nelle linee guida.



---- L'articolo continua dopo la pubblicità ----




Le linee guida contenute nel documento sono l’aggiornamento, in base alle disposizioni del Decreto legislativo 81/2008, di quelle “realizzate dalle Parti del settore chimico in attuazione degli impegni sottoscritti con il rinnovo contrattuale del 10 maggio 2006, con l'obiettivo fondamentale di agevolare, a livello aziendale, l'applicazione con modalità partecipative delle norme contrattuali e di legge in materia di salvaguardia della sicurezza e salute dei lavoratori e di tutela dell'ambiente”.
In particolare le linee guida evidenziano “l'importanza della prevenzione e del miglioramento continuo e valorizzano la particolare esperienza settoriale di sensibilizzazione, formazione, coinvolgimento e consultazione dei lavoratori e dei loro rappresentanti, oltre che di realizzazione di concreti programmi e progetti specifici sui temi di Salute, Sicurezza e Ambiente (SSA), a livello sia aziendale sia settoriale anche attraverso il sostegno a:
- il Programma Responsible Care® quale strumento di miglioramento della sicurezza e salute dei lavoratori e delle comunità circostanti i siti produttivi, della protezione dell'ambiente nonché della chiara e corretta comunicazione con tutti i portatori di interesse. In questo ambito appare ora particolarmente importante l'impegno al trasferimento di informazioni lungo tutta la filiera produttiva e il miglioramento del proprio prodotto in un'ottica di sostenibilità e responsabilità (Product Stewardship);
- lo sviluppo di un costruttivo dialogo tra impresa e territorio, da perseguire tra le parti aziendali con individuazione di obiettivi comuni, condivisione di strategie, realizzazione di azioni coordinate, anche attraverso il coinvolgimento dei soggetti istituzionalmente preposti alla prevenzione quali ASL e ARPA”.

Queste linee guida, che “propongono modalità di rapporto tra le varie figure impegnate, a livello aziendale, sui temi di sicurezza, salute e ambiente (SSA)”, hanno un “carattere indicativo e la loro concreta applicazione deve tenere conto della effettiva realtà aziendale considerando le significative differenze esistenti tra le imprese del settore chimico relativamente alle loro caratteristiche tecnologiche e produttive come anche dimensionali e operative”.
Inoltre tenendo in conto la “scelta operata dalle Parti di agevolare e sostenere l'adozione e lo sviluppo, in forma volontaria, di sistemi di gestione formalizzati”, le indicazioni delle presenti linee guida:
- “sono definite con riferimento a quelle imprese che non applicano tali sistemi di gestione;
- costituiscono un riferimento, nelle imprese dotate di sistemi di gestione, esclusivamente per quegli aspetti eventualmente non formalizzati dal sistema di gestione stesso”.

L’indice delle linee guida:

Prima parte
Caratteristiche dei principali soggetti coinvolti, sulla base delle norme contrattuali, nella gestione SSA a livello aziendale

1. Il Datore di Lavoro
-  identificazione
-  responsabilità
-  ruolo e competenze
2. Il Medico Competente
-  identificazione
-  responsabilità
-  ruolo e competenze
3. I Lavoratori
-  identificazione
-  responsabilità
-  ruolo e competenze
4. Il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza, Salute e Ambiente (RLSSA)
-  identificazione
-  responsabilità
-  ruolo e competenze
5. La Rappresentanza Sindacale Unitaria (RSU)
-  identificazione
-  responsabilità
-  ruolo e competenze

Seconda parte
Le modalità di gestione SSA a livello aziendale

1. Il documento di valutazione dei rischi
Introduzione
- definizione
- principali contenuti
- modalità di redazione
2. La riunione periodica
- definizione
- preparazione
- gestione
3. L'informazione ai lavoratori
4. Il territorio



Federchimica, “Aggiornamento linee guida SSA: linee guida sulla gestione della Sicurezza e Salute dei lavoratori e della tutela dell'Ambiente a livello aziendale” (formato PDF, 163 kB).
 



Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!

Ti potrebbero interessare anche


Commenti:


Rispondi Autore: emilio montani11/09/2017 (10:41:03)
Vorrei sapere se ho l'obbligo di partecipare all'aggiornamento della legge Seveso,,, visto che, il corso mi è stato fissato, quando sono a casa di riposo,,,, purtroppo non avendo la possibilità, anche perché ho una famiglia da seguire... Chiaramente, io sono un operaio in un azienda chimica

FBEsegui il login a Facebook per pubblicare il commento anche sulla tua bacheca
GPEsegui il login tramite Google+!
GPEsegui il login tramite Twitter!
Nome e cognome: (obbligatorio)
E-Mail (ricevi l'avviso di altri commenti all'articolo)
Inserisci il tuo commento: