Condividi
questa pagina sul Social Network a cui sei già loggato!
  

La redazione del fascicolo dell’opera

La redazione del fascicolo dell’opera
Carmelo G. Catanoso
 Carmelo G. Catanoso
 Coordinatori
12/10/2017: Uno strumento di analisi dei rischi e di applicazione delle misure generali di tutela dell'art. 15 del d. Lgs. n. 81/2008: il fascicolo dell’opera.


Pubblicità
RSPP-ASPP aggiornamento 8 ore - Nuovi presidi di sicurezza - 8 CFP CNI
Corso online di aggiornamento per RSPP-ASPP di attività appartenenti a tutti i settori di attività ATECO 2007. Il corso costituisce quota del credito formativo per RSPP-ASPP, Docenti-formatori in salute e sicurezza sul lavoro, Ingegneri.

Invitiamo i lettori a riprendere la prima parte dell’articolo “ Il Fascicolo adattato alle caratteristiche dell’opera

 

Le misure generali di tutela nella redazione del fascicolo dell’opera

Il Fascicolo deve essere considerato lo strumento che permette, mediante un'attenta analisi dei rischi effettuata dai progettisti (architettonici, strutturali, impiantistici) e dal CSP, l'applicazione delle misure generali di tutela dell'art. 15 del D. Lgs. N. 81/2008 (valutare i rischi, eliminare i rischi, ridurre i rischi alla fonte, ecc.), al momento delle scelte architettoniche, tecniche ed organizzative che avranno ricadute sull'esecuzione di futuri lavori sull’opera, eliminando o minimizzando i rischi. Quest'approccio, quindi, deve portare all'integrazione nell'opera di tutti quei sistemi ed accorgimenti in grado prevenire o minimizzare i rischi durante i lavori successivi che si svolgeranno sull'opera stessa facilitando, nel contempo, durante la fase di esecuzione, i lavori delle imprese incaricate della sua realizzazione.

 

Facendo riferimento, per semplicità, ad un qualunque edificio, è importante focalizzare l’attenzione su alcuni punti estremamente importanti.

 


Innanzitutto, in fase di progettazione, è essenziale stabilire quali debbano essere i sistemi di accesso ai posti di lavoro quali passerelle, scale, ecc. al fine di effettuare gli interventi resisi necessari; quindi, gli stessi dovranno, possibilmente, essere previsti e integrati nell'opera stessa, indicando, nel Fascicolo, la tipologia, le caratteristiche, la posizione, ecc..

 

La previsione dei sistemi di protezione dei posti di lavoro per l'esecuzione dei vari interventi è fondamentale per permettere l'esecuzione dei lavori in sicurezza; pertanto, il Fascicolo dovrà contenere le informazioni inerenti la tipologia, la posizione, i lavori da eseguire, le attrezzature da utilizzare, ecc..

 

La preventiva definizione dei punti di ancoraggio per le protezioni collettive ed individuali permetterà di predisporre i sistemi di accesso e le protezioni stesse; nel Fascicolo dovranno essere indicate la tipologia, la posizione, i carichi ammissibili, la periodicità della loro manutenzione, ecc..

 

La tipologia e le dimensioni dei componenti impiegati e/o che, nell'opera eseguita, dovranno essere in futuro movimentati per la manutenzione, dovranno essere preventivamente valutati, in modo da prevedere, eventualmente, sistemi di sollevamento adeguati.

Anche i punti di allacciamento dell’energia devono essere preventivamente definiti in modo che, al momento dell'esecuzione dei futuri lavori, sia disponibile l'energia elettrica necessaria per l'alimentazione delle attrezzature e l'illuminazione delle aree di lavoro.

 

Nel Fascicolo, nel caso in cui i futuri lavori prevedano la necessità di far accedere sul luogo dell'intervento, macchine, attrezzature, materiali, ecc., pesanti ed ingombranti, è necessario che in esso si tenga conto di queste situazioni prevedendo le vie da far seguire, i posti di stazionamento/ubicazione, le eventuali parti di strutture da demolire, ecc..

 

Le informazioni sui prodotti pericolosi e sulle relative modalità di messa in opera dovranno essere indicate sul Fascicolo in modo da fornire le informazioni per minimizzare i rischi connessi.

Nel Fascicolo è opportuno siano inserite anche le procedure e/o le prescrizioni da adottare per evitare i rischi derivanti da c nel caso in cui gli interventi sull’opera vengano effettuati da più imprese e/o lavoratori autonomi, ciascuno con la propria specializzazione. Analogo discorso per tutelare i terzi da eventuali rischi causati dall’esecuzione dei lavori di manutenzione.

 

Inoltre, è assolutamente necessario prevedere delle informazioni operative scritte per l'esecuzione dei lavori da fornire, in futuro, alle imprese incaricate di eseguire i lavori di manutenzione (quali punti di accesso alla copertura utilizzare, ecc.).

 

E’ necessario, inoltre, definire per particolari attività da eseguirsi in specifici contesti ambientali, delle clausole contrattuali che fissino criteri ineludibili da parte delle imprese.

 

Per facilitare la comunicazione è opportuno che le informazioni, quali quelle prima citate, vengano presentate in una forma chiara e precisa, usando le schede tecniche dell’allegato XVI in grado di fornire le informazioni necessarie per le varie tipologie di interventi prevedibili.

 

Carmelo G. Catanoso

Ingegnere Consulente di Direzione

 

Per proseguire l’approfondimento sul tema del fascicolo dell’opera, nei prossimi giorni verrà pubblicato un articolo suli contenuti del fascicolo.



Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!

Ti potrebbero interessare anche


Commenti:


Nessun commento è ancora presente.
FBEsegui il login a Facebook per pubblicare il commento anche sulla tua bacheca
GPEsegui il login tramite Google+!
GPEsegui il login tramite Twitter!
Nome e cognome: (obbligatorio)
E-Mail (ricevi l'avviso di altri commenti all'articolo)
Inserisci il tuo commento: