Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
esporta articolo in PDF

Le immagini dell’insicurezza

Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Trento, 5 Ago - Siamo ormai ad agosto ed il caldo dell’estate ci invoglia a prendere la classica tintarella e probabilmente è questo il motivo che spinge i due operai, immortalati nelle immagini dell’insicurezza di SICURELLO.no di oggi, a dimenticarsi di lavorare su una strada aperta al traffico veicolare e utilizzare invece un abbigliamento che ricorda da vicino le tranquille passeggiate al mare od in montagna.

Pubblicità
La sicurezza nel cantiere edile in DVD
Formazione sui rischi specifici dei lavoratori nei cantieri edili (Art. 37 D.Lgs. 81/08) in DVD

 

      

Probabilmente i due, più il collega che, sdraiato a terra, esegue il controllo di un pozzetto di raccolta acque di superficie, stavano lavorando all’interno del cantiere recintato vicino alla zona dove è stata scattata la foto e già l’abbigliamento utilizzato non era sicuramente consono ad un’attività lavorativa all’interno di un cantiere.

 

Ma poi, forse per un controllo, i tre sono andati in strada e solo uno ha indossato la necessaria “ alta visibilità”, mentre gli altri due sono rimasti in “braghe di tela”.

 

 

Alcune considerazioni rispetto a quanto si vede nella foto:

 

- Nei cantieri su strada aperta al traffico, all’interno dei centri abitati (escluso strade urbane di  scorrimento), è sempre necessario utilizzare indumenti ad alta visibilità classe 2,

 

- La verifica di pozzetti sulla viabilità aperta al traffico va eseguita in modo da evitare che i lavoratori siano esposti al rischio investimento (per non parlare della postura),

 

- La segnalazione delle recinzioni di cantiere va effettuata con luci di colore rosso e non giallo (come invece si vede nell’immagine), a solo titolo di promemoria riporto quanto previsto dal regolamento di esecuzione e di attuazione del nuovo codice della strada - Decreto del Presidente della Repubblica 16 dicembre 1992, n. 495 (in Suppl. ord. alla Gazz. Uff., 28 dicembre 1992, n. 303) e successive modificazioni.

 

AUTOVEICOLI E CIRCOLAZIONE STRADALE

TITOLO II - COSTRUZIONE E TUTELA DELLE STRADE

Capo I

2. INSTALLAZIONE DI OPERE E CANTIERI ED APERTURA DI ACCESSI SULLE STRADE (ARTT. 20-22 C.S.)

Art. 40. - Sicurezza dei pedoni nei cantieri stradali (art. 21 C.s.).

 

2. I cantieri edili, gli scavi, i mezzi e macchine operatrici, nonché il loro raggio di azione, devono essere sempre delimitati, soprattutto sul lato dove possono transitare pedoni, con barriere, parapetti, o altri tipi di recinzioni così come previsto dall'articolo 32, comma 2.

3. Le recinzioni di cui al comma 2 devono essere segnalate con luci rosse fisse e dispositivi rifrangenti della superficie minima di 50 cmq, opportunamente intervallati lungo il perimetro interessato dalla circolazione.

 

E sul tema della segnalazione/ recinzioni di cantiere con luci rosse, visto che siamo a ridosso delle ferie (per chi di Voi ci va), potrei proporre il gioco dell’estate da fare mentre si viaggia o si passeggia: quanti sono i cantieri a norma (luci rosse presenti ed accese nelle ore serali/notturne)?

 

Buone ferie a tutti.

 

Geom. Stefano Farina, Responsabile Nazionale Comitato AiFOS COSTRUZIONI

 

 

Fonte: SICURELLO.no : l’evidenza dei mancati infortuni.



Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento




Rispondi Autore: luigi bianco
13/08/2016 (10:05:06)
encomiabili ed utili le foto riprese e pubblicate, ma la domanda è: gli organi TUTTI, preposti ai controlli, che si spera leggano questi articoli, cosa fanno? Controllano, o finisce tutto dopo la lettura?
Rispondi Autore: uli cecchin
13/08/2016 (18:17:56)
comunque una luce gialla lampeggiante indica un pericolo generico.

Nome e cognome: (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento:(obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!