Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
esporta articolo in PDF

Carrelli elevatori: i sistemi di ritenuta salvano la vita

Tiziano Menduto
 Tiziano Menduto
 Approfondimento
17/07/2009: Disponibili on line una pubblicazione di Suva e un video che presentano i dispositivi di ritenuta per i carrelli elevatori nella prevenzione degli incidenti da ribaltamento. Le cabine chiuse, le barriere laterali e le cinture di sicurezza.
Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
google_ad_client

Tra i numerosi materiali che Suva, istituto svizzero per l'assicurazione e la prevenzione degli infortuni, ha prodotto in questi anni per la prevenzione degli infortuni lavorativi e delle malattie professionali, ve ne sono alcuni dedicati alla prevenzione degli incidenti relativi all’utilizzo dei carrelli elevatori.
 
 
---- L'articolo continua dopo la pubblicità ----



In un precedente articolo di PuntoSicuro abbiamo presentato un documento Suva dedicato alla manutenzione dei carrelli, operazione necessaria se si vuole mantenere questa attrezzatura di lavoro efficiente e sicura.
Nell’articolo si ricordava l’importanza di controllare e segnalare anche eventuali problemi di funzionamento e di cattivo stato dei dispositivi di ritenuta.
 
Di questi dispositivi Suva parla nel documento “I sistemi di ritenuta salvano la vita”.
 
In Europa si verificano ogni anno moltissimi infortuni dovuti a ribaltamento e rovesciamento dei carrelli elevatori.
Quando questi carrelli si rovesciano tendono a comportarsi come una catapulta: il “conducente viene proiettato all'esterno nella direzione di caduta del veicolo” e se il carrellista durante la caduta “cerca di uscire dalla cabina viene travolto dal veicolo o colpito dal tetto di protezione procurandosi gravi lesioni”.
In questi casi i sistemi di ritenuta - cinture di sicurezza, cabine o barriere laterali – possono salvare la vita del conducente impedendone la proiezione fuori dal carrello.
 
Come scegliere il sistema di ritenuta corretto?
 
Nel documento si ricorda che “alcuni costruttori propongono sistemi per il controllo della stabilità in curva con carico sollevato, riducendo così la probabilità di rovesciamento del carrello elevatore. Tuttavia non viene escluso il ribaltamento dovuto ad asperità del terreno”.
E dunque – conclude – Suva “i sistemi di ritenuta del guidatore vanno sempre montati” e comunque nell’eventuale scelta dei dispositivi è necessario tener conto delle “esigenze del conducente”.
È importante infatti che i dispositivi di ritenuta:
- “non rappresentino un ostacolo (in modo particolare durante la salita e la discesa dal mezzo o la retromarcia);
- possano essere adattati alle diverse stature degli operatori;
- siano di facile uso;
- siano affidabili”.
 
Quali sono i principali sistemi di ritenuta?
 
Generalmente con sistemi di ritenuta del conducente si intendono:
 
- le cabine chiuse: “impediscono che il conducente venga proiettato all'esterno, a patto che le porte siano chiuse. In estate le porte vengono infatti spesso smontate a causa delle elevate temperature. In questo caso i carrelli elevatori devono essere dotati anche di una cintura di sicurezza”;
 
- le barriere laterali: “offrono al carrellista sufficiente protezione e possono essere montate in modo semplice su tutti i tipi di carrelli in circolazione
 
- le cinture di sicurezza.
 
Riguardo a quest’ultimo dispositivo il documento ricorda che “quasi tutti i veicoli di recente costruzione vengono dotati oggi di cinture di sicurezza con dispositivo duo-sensitivo grazie al quale, in caso di movimento del carrellista in avanti o lateralmente, la cintura non si allenta, ma si blocca”. È evidente che la protezione “è garantita solo se l'operatore si allaccia sempre la cintura”.
 
Il video è stato messo a disposizione dell’istituto svizzero dalla “Ingenieurgesellschaft Weiner & Schröter“ ed è disponibile solo in lingua tedesca.
 
Ricordiamo che per visualizzarne una breve sequenza è necessario avere installato sul computer il programma Windows Media Player.
È anche possibile scaricare l’intero video ad alta qualità e visualizzarlo in seguito.
 
 
 
N.B.: Gli eventuali riferimenti legislativi contenuti nel documento originale riguardano la realtà svizzera, i suggerimenti indicati sono comunque utili per tutti i lavoratori.
 
 
Suva, “I sistemi di ritenuta salvano la vita” (formato PDF, 179 kB).
 
 
 
 
 
 
Tiziano Menduto



Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Nome e cognome: (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento:(obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!