Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
esporta articolo in PDF

Professionista 4.0: come adeguarsi all’innovazione gestionale

Professionista 4.0: come adeguarsi all’innovazione gestionale
 Ufficio Stampa
 PUBBLIREDAZIONALE
29/10/2018: Come gestire aspetti fondamentali che riguardano differenti ambiti quali la salute e sicurezza sui luoghi di lavoro, la formazione, la sorveglianza sanitaria, l’analisi delle conformità e delle prestazioni, ecc.
Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

L’utilizzo delle nuove tecnologie digitali per lo scambio di informazioni ed i mutamenti delle dinamiche dei mercati hanno reso necessario prevedere, all’interno delle imprese, una “gestione dell’innovazione” del proprio modello di organizzazione che interessi tutti i settori.

Attraverso l’impiego di una gestione integrata dei dati, ottenuta tramite l’utilizzo dei sistemi informatici all’avanguardia, è possibile gestire aspetti fondamentali che riguardano differenti ambiti quali la salute e sicurezza sui luoghi di lavoro, la formazione, la sorveglianza sanitaria, l’analisi delle conformità e delle prestazioni, ecc.

L’innovation management è fondamentale per l’implementazione dei modelli di gestione per la salute e sicurezza, proponendo nuove sfide per professionisti ed imprese che dovranno gestire tali cambiamenti ed adeguarsi alle nuove modalità di lavoro.

 

Da dove partire per un’analisi efficace dei fabbisogni organizzativi?

L’analisi iniziale di tutta l’attività organizzativa acquista un’importanza fondamentale, in quanto consente al professionista di acquisire tutti i dati inerenti l’azienda in esame e raccogliere tutte le informazioni per proporre le più idonee misure di sicurezza da applicare in funzione dei rischi individuati.

Pertanto, l’esecuzione di un check up iniziale consente di riconoscere tutte le attività necessarie per rendere l’azienda non solo conforme ai requisiti della normativa cogente ma anche per predisporre le modalità di gestione efficaci in linea con gli standard internazionali previsti delle normative volontarie.

Il professionista 4.0 ha il compito di gestire in maniera integrata sia l’elaborazione della documentazione obbligatoria che consenta all’azienda di evitare eventuali sanzioni, sia il monitoraggio di tutti i cambiamenti dello status aziendale.

 

Strumenti di utilizzo per rendere i servizi offerti dal tecnico maggiormente efficaci

La società odierna impone ritmi di lavoro sempre più dinamici per cui il tecnico ha la necessità di gestire le proprie attività riducendo i tempi di lavoro ed allo stesso tempo garantendo la massima affidabilità e qualità.

 

Blumatica investe molto nell’innovazione e sviluppo e in tal senso ha sviluppato i propri software con l’intento di fornire un ausilio efficace per i tecnici di ogni settore.

 

Blumatica Safety CheckAPP è l’ultimo dei prodotti dell’area “Safety” che offre l’opportunità di eseguire un check up completo dell’organizzazione, rilevando i dati salienti per ricavare le attività da eseguire nonché tutte le informazioni per la composizione automatica dei preventivi da offrire ai propri clienti in base a listini personalizzati per il proprio studio professionale.

 

Di notevole vantaggio l’integrazione spinta con Blumatica DVR, il software che consente di gestire la salute e sicurezza per qualsiasi realtà aziendale. Il DVR può essere creato partendo dal check up effettuato ottenendo in automatico tutte le informazioni circa l’anagrafica azienda, le risorse umane, i luoghi di lavoro, le mansioni e le lavorazioni con i rischi prevalenti.

 

Per dettagli e prezzi invia senza impegno una richiesta informazioni

 

Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Rispondi Autore: davide campanella29/10/2018 (08:59:29)
Certo che spacciare un articolo pubblicitario per articolo informativo è scorretto.

Nome e cognome: (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento:(obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!