Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
Crea PDF

Falsificazione dell’euro: non bisogna abbassare la guardia

Falsificazione dell’euro: non bisogna abbassare la guardia
Adalberto Biasiotti

Autore: Adalberto Biasiotti

Categoria: Criminalità

09/06/2021

La commissione europea è vivamente preoccupante per la diffusione di euro falsificati ed ecco il motivo per cui ha sviluppato un nuovo regolamento, che dà indicazioni vincolanti sulle modalità di contrasto a questo tipo di attività criminosa.

 

Il 31 maggio 2018, la Commissione ha presentato la proposta di regolamento che istituisce un programma di azione in materia di scambi, assistenza e formazione per la protezione dell'euro contro la contraffazione monetaria per il periodo 2021--2027 (programma "Pericle IV") del Parlamento europeo e del Consiglio.

 

Il 13 febbraio 2019 il Parlamento europeo ha adottato la sua posizione in prima lettura.

 

I negoziati interistituzionali sono stati avviati con il Parlamento neoeletto nell'ottobre 2019 al fine di raggiungere un accordo rapido in seconda lettura. Si sono conclusi con successo il 29 gennaio 2021.

Pubblicità
MegaItaliaMedia


Il testo concordato in via provvisoria è stato confermato dal COREPER il 3 febbraio 2021 e approvato dalla commissione LIBE il 4 febbraio 2021. Poiché la posizione in prima lettura del Consiglio, adottata il 13 aprile 2021, riflette pienamente l'accordo raggiunto in sede di negoziati interistituzionali nelle prime fasi della seconda lettura, il relatore ritiene che il Parlamento europeo dovrebbe approvarla senza modifiche, in modo che il regolamento possa essere adottato celermente ed entrare in vigore quanto prima.

 

Il grafico che segue mette in evidenza l’andamento delle banconote falsificate che vengono ritirate dal mercato.

 

 

 

Anche se il numero delle banconote contraffatte è in diminuzione, è del tutto legittima la preoccupazione della commissione europea circa la necessità di attivare misure sempre più incisive per contrastare questo fenomeno.

 

Ricordo lettori che le banconote da 20 da 50 € sono quelle più facilmente contraffatte. La contraffazione in genere si orienta sulla simulazione dei contrassegni argentei, che vengono riportati sulle banconote, nonché sulla adozione di particolari inchiostri, che possono in parte simulare il cambio di colore, al variare dell’angolo d’osservazione.

 

Ricordo a tutti i lettori che l’Interpol pubblica, grazie a un accordo con una casa editrice olandese, un manuale che illustra, con costanti aggiornamenti, tutte le falsificazioni note di documenti di identità e di banconote.

 


Il manuale, a fogli mobili, viene continuamente arricchito, perché purtroppo l’abilità dei malviventi non lascia molto spazio per atteggiamenti tranquillizzanti o permissivi.

 

Si confida che un autentico balzo di qualità nella resistenza alle contraffazioni potrà avvenire quando le banconote verranno stampate su supporti in plastica, come già avviene per alcune banconote emesse in altri paesi.

 

Il supporto in plastica, pur essendo più costoso, ha il grande pregio che aumenta in maniera straordinaria la vita utile della banconota e la banconota stessa non viene alterata da eventuali contatti con acqua o liquidi similari.

 

 

Insomma: ci troviamo davanti ad una bella lotta, nella quale il vincitore non è stato ancora proclamato!

 

 

 

Adalberto Biasiotti




Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Ordina commenti:

Hai qualcosa da dire su questo articolo?
Aggiungi ora il tuo commento

Rispondi Autore: Cristina - likes: 0
09/06/2021 (07:23:15)
Complimenti per aver scelto di pubblicare anche le attività di investigazione dell’Interpol, la falsificazione di documenti e furti d’identità correlati è pericolosissima. Sono una persona molto agguerrita contro questo tipo di furti e falsificazioni, sono anche collegata alla mail l’ID list dell’Europool perché ci ho trovato molte conferme sulle denunce che ho fatto in Italia. Quando ti accorgi che ti hanno rubato l’identità occorre cambiare tutto perché incroci problemi continui perché ti perseguitano in qualsiasi cosa. La criminalità organizzata fa sempre gli stessi errori e frodi.

Pubblica un commento

Utente (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento (obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!