Società committente effettua lavorazioni

Coordinamento sicurezza

Categoria: Cantieri temporanei o mobili. Aperta il 10/11/2020 da G. Torino. Messaggi postati: 4.

Solo gli utenti registrati possono partecipare alla discussione.

Se fai già parte della community di PuntoSicuro effettua il login, altrimenti   Iscriviti adesso

AutoreMessaggio
Immagine di profilo di G. Torino (controsterzo)
G. Torino (controsterzo)


Voto medio utente:
n.d. 
Salve a tutti. In un cantiere operano 3 ditte (tutte affidatarie ed esecutrici) ed io sono un consulente di una di queste. C'è il cse ed è stato redatto il psc. Il committente (impresa alimentare) intende far lavorare dei propri dipendenti per montaggi di macchinari. Nel psc non leggo nulla circa questa possibile interferenza, però ci è stato sottoposto un duvri redatto dal committente. Nel psc non dovrebbe figurare lo stesso committente come impresa esecutrice? E quindi coordinata nel psc, così che io possa elaborare il mio pos? Grazie anticipatamente

Postato il 10/11/2020 alle 14:23

Immagine di profilo di Emanuele Rizzato (Quadrato)
Emanuele Rizzato (Quadrato)
So di non sapere Socrate

Voto medio utente:
4,0 
In risposta al messaggio di G. Torino:
Salve a tutti. In un cantiere operano 3 ditte (tutte affidatarie ed esecutrici) ed io sono un consulente di una di queste. C'è il cse ed è stato redatto il psc. Il committente (impresa alimentare) intende far lavorare dei propri dipendenti per montaggi di macchinari. Nel psc non leggo nulla circa questa possibile interferenza, però ci è stato sottoposto un duvri redatto dal committente. Nel psc non dovrebbe figurare lo stesso committente come impresa esecutrice? E quindi coordinata nel psc, così che io possa elaborare il mio pos? Grazie anticipatamente
No. L impresa committente nel tuo caso non è idonea ad eseguire le opere.
Nello specifico. Da visura, se è una semplice macelleria di certo non avrà i settori ATECO 43 per esempio per l installazione di macchine impianti o simili.
Caso diverso sarebbe se l'opera di "ristrutturazione" non prevede l'installazione delle macchine.
Quindi dopo la posa delle piastrelle e le tinteggiature finisce il cantiere e le responsabilità di appalto. Se poi si tratta di collegare alla spina il banco frigo o la posa delle affettatrice a lavori ultimati, credo appunto che siamo fuori dal titolo IV. Sarà cura però del datore di lavoro valutare i rischi nel DVR qualora queste mansioni siano differenti da quelle già valutate.
------------------------------

Non capisco come tu dica che il committente ti ha dato un duvri. In quanto tu stesso sei il committente ed impresa esecutrice. Poi se è presente un psc, non serve un duvri. Quindi in questa parte ti chiedo delucidazioni.
Buona giornata

Postato il 12/11/2020 alle 23:32

Immagine di profilo di G. Torino (controsterzo)
G. Torino (controsterzo)


Voto medio utente:
n.d. 
In risposta al messaggio di Emanuele Rizzato:
No. L impresa committente nel tuo caso non è idonea ad eseguire le opere.
Nello specifico. Da visura, se è una semplice macelleria di certo non avrà i settori ATECO 43 per esempio per l installazione di macchine impianti o simili.
Caso diverso sarebbe se l'opera di "ristrutturazione" non prevede l'installazione delle macchine.
Quindi dopo la posa delle piastrelle e le tinteggiature finisce il cantiere e le responsabilità di appalto. Se poi si tratta di collegare alla spina il banco frigo o la posa delle affettatrice a lavori ultimati, credo appunto che siamo fuori dal titolo IV. Sarà cura però del datore di lavoro valutare i rischi nel DVR qualora queste mansioni siano differenti da quelle già valutate.
------------------------------

Non capisco come tu dica che il committente ti ha dato un duvri. In quanto tu stesso sei il committente ed impresa esecutrice. Poi se è presente un psc, non serve un duvri. Quindi in questa parte ti chiedo delucidazioni.
Buona giornata
intanto grazie per la tua risposta.

Forse occorre che io sia più chiaro:
-quando parla di impresa alimentare non parlo della macelleria sotto casa, ma di società che opera all'ingrosso e funge da fornitore. Nel suo organico ha operai specializzati come meccanici, elettricisti ed impiantisti di produzione;
- durante il corso dei lavori, la mia azienda insieme alle altre 2 si occuperà delle opere civili ed impiantistiche, ma, in concomitanza, (verso la fine dei lavori) ci saranno i dipendenti del committente che inizieranno a montare gli impianti di produzione. Questi signori quindi faranno attività specifiche, che già fanno in azienda, però all'interno di un cantiere;
- queste attività potenzialmente interferenziali, devono essere iniziate durante il corso dei lavori di cantiere, non possono aspettare la consegna chiavi in mano e poi iniziare;
- nel PSC consegnato, sono indicate al momento solo le 3 affidatarie ed esecutrici. Ci hanno detto che, prima dell'inizio della fase di montaggio macchinari, sarà inviata il PSC aggiornato.
- quando il committente ha fatto la verifica di idoneità, ci ha inviato, oltre tutto il resto, anche il DUVRI fatto dal loro RSPP.
Tutto ciò premesso, la mi domanda rimane: adesso nel PSC non leggo nulla di anomalo, ma quando si prepareranno ad intervenire gli operai del committente per attività di loro esclusiva pertinenza, ma eseguite dentro il cantiere, ...nel psc non dovrebbe figurare lo stesso committente come impresa esecutrice?
grazie anticpatamente

Postato il 13/11/2020 alle 15:27

Immagine di profilo di Emanuele Rizzato (Quadrato)
Emanuele Rizzato (Quadrato)
So di non sapere Socrate

Voto medio utente:
4,0 
In risposta al messaggio di G. Torino:
intanto grazie per la tua risposta.

Forse occorre che io sia più chiaro:
-quando parla di impresa alimentare non parlo della macelleria sotto casa, ma di società che opera all'ingrosso e funge da fornitore. Nel suo organico ha operai specializzati come meccanici, elettricisti ed impiantisti di produzione;
- durante il corso dei lavori, la mia azienda insieme alle altre 2 si occuperà delle opere civili ed impiantistiche, ma, in concomitanza, (verso la fine dei lavori) ci saranno i dipendenti del committente che inizieranno a montare gli impianti di produzione. Questi signori quindi faranno attività specifiche, che già fanno in azienda, però all'interno di un cantiere;
- queste attività potenzialmente interferenziali, devono essere iniziate durante il corso dei lavori di cantiere, non possono aspettare la consegna chiavi in mano e poi iniziare;
- nel PSC consegnato, sono indicate al momento solo le 3 affidatarie ed esecutrici. Ci hanno detto che, prima dell'inizio della fase di montaggio macchinari, sarà inviata il PSC aggiornato.
- quando il committente ha fatto la verifica di idoneità, ci ha inviato, oltre tutto il resto, anche il DUVRI fatto dal loro RSPP.
Tutto ciò premesso, la mi domanda rimane: adesso nel PSC non leggo nulla di anomalo, ma quando si prepareranno ad intervenire gli operai del committente per attività di loro esclusiva pertinenza, ma eseguite dentro il cantiere, ...nel psc non dovrebbe figurare lo stesso committente come impresa esecutrice?
grazie anticpatamente
Ora mi è più chiaro.
l'impresa committente ed esecutrice deve assolvere agli adempimenti in funzione della parte che ricopre nell'appalto.
quindi se l'impresa è esecutrice deve comunque redigere il POS poichè si trova in un'area di cantiere e le proprie opere sono a completamento dell'intera opera da eseguire.

Il DUVRI comunque può essere omesso per le aree identificate e coordinate all'interno del PSC.

non vi è incompatibilità se il committente è anche esecutore delle opere.
quindi tu come consulente esterno dovresti consigliare il Datore di lavoro committente- esecutrice a redigere un POS idoneo in base alle opere eseguite in cantiere.
un saluto.

Postato il 16/11/2020 alle 17:12


[<<-] [<-] [1] [->] [->>]

Torna all'elenco delle discussioni