Rilascio attestati

Categoria: Informazione, formazione, addestramento. Aperta il 05/11/2018 da giorgio citterio. Messaggi postati: 10.

Solo gli utenti registrati possono partecipare alla discussione.

Se fai già parte della community di PuntoSicuro effettua il login, altrimenti   Iscriviti adesso

AutoreMessaggio
Immagine di profilo di giorgio citterio (leone)
giorgio citterio (leone)


Voto medio utente:
n.d. 
Buongiorno,
sono un RSPP e da un anno e mezzo un formatore della sicurezza. Ora dovrei realizzare un corso sulla sicurezza per dipendenti di una pubblica amministrazione (in qualità di responsabile e di docente) e volevo chiedere se per lo svolgimento dei corsi di sicurezza per i dipendenti ed il relativo rilascio degli attestati, il Datore di Lavoro deve obbligatoriamente mettere a conoscenza l’Organismo Paritetico competente per settore e per territorio della volontà di porre in essere l’intervento formativo, prima di poter effettuare i corsi.
Ringrazio anticipatamente a chi avrà la cortesia di rispondermi.

Postato il 05/11/2018 alle 10:51

Immagine di profilo di Nicolò Mastrilli (nik_mas)
Nicolò Mastrilli (nik_mas)


Voto medio utente:
3,3 
In risposta al messaggio di giorgio citterio:
Buongiorno,
sono un RSPP e da un anno e mezzo un formatore della sicurezza. Ora dovrei realizzare un corso sulla sicurezza per dipendenti di una pubblica amministrazione (in qualità di responsabile e di docente) e volevo chiedere se per lo svolgimento dei corsi di sicurezza per i dipendenti ed il relativo rilascio degli attestati, il Datore di Lavoro deve obbligatoriamente mettere a conoscenza l’Organismo Paritetico competente per settore e per territorio della volontà di porre in essere l’intervento formativo, prima di poter effettuare i corsi.
Ringrazio anticipatamente a chi avrà la cortesia di rispondermi.
Buongiorno, nel settore privato (Ma non ricordo ci siano differenze) si. La maggior parte degl'enti paritetici fanno valere La regola del silenzio assenso, quindi regolati con i tempi

Postato il 05/11/2018 alle 11:14

Immagine di profilo di giorgio citterio (leone)
giorgio citterio (leone)


Voto medio utente:
n.d. 
Nicolò Mastrilli, grazie per la tempestiva delucidazione.

Volevo chiedere se qualcuno sa quale sia un Organismo paritetico nella provincia di Nuoro per la realizzazione dei corsi sulla sicurezza per il personale dipendente di un Comune.
Oppure se si possa considerare come tale un associazione sindacale (es. CGIL, CISL, UIL, ecc).
Grazie a chi saprà darmi qualche suggerimento.

Postato il 05/11/2018 alle 11:49

Immagine di profilo di MARIO CANTONE (marcanto)
MARIO CANTONE (marcanto)
Chi la dura la vince !!

Voto medio utente:
1,5 
Per rispondere al quesito iniziale:
francamente non saprei se si "deve obbligatoriamente mettere a conoscenza l’Organismo Paritetico".

Ma di sicuro posso indicare quali siano i requisiti che il formatore deve avere.
Il riferimento è :
l’Accordo Stato-Regioni del 21/12/2011, All. A, punto 1

" ......... dimostrare di possedere esperienza almeno triennale di insegnamento o professionale in materia di salute e sicurezza sul lavoro.
L’esperienza professionale può consistere anche nello svolgimento per un triennio dei compiti di Responsabile del servizio di prevenzione e protezione, anche con riferimento al datore di lavoro”.

Di conseguenza può anche attestare la formazione dei lavoratori

Postato il 05/11/2018 alle 20:38

Immagine di profilo di giorgio citterio (leone)
giorgio citterio (leone)


Voto medio utente:
n.d. 
Non ho ben capito Mario Cantone. Mi stai dicendo che avendo i requisiti di formatore (nel mio caso sia in 3° che 4° criterio) potrei attestare la formazione dei lavoratori e non mettere a conoscenza l’Organismo Paritetico?
Non ho ben capito.

Postato il 05/11/2018 alle 21:47

Immagine di profilo di MARIO CANTONE (marcanto)
MARIO CANTONE (marcanto)
Chi la dura la vince !!

Voto medio utente:
1,5 
In risposta al messaggio di giorgio citterio:
Non ho ben capito Mario Cantone. Mi stai dicendo che avendo i requisiti di formatore (nel mio caso sia in 3° che 4° criterio) potrei attestare la formazione dei lavoratori e non mettere a conoscenza l’Organismo Paritetico?
Non ho ben capito.
a mio avvisi si , è cosi.
che io ricordi, l'Accordo che indicavo non menziona obblighi di notifica nei confronti di Organismi Paritetici.
cosa intendi con 3° e 4° criterio ??

Postato il 05/11/2018 alle 22:34

Immagine di profilo di giorgio citterio (leone)
giorgio citterio (leone)


Voto medio utente:
n.d. 
In risposta al messaggio di MARIO CANTONE:
a mio avvisi si , è cosi.
che io ricordi, l'Accordo che indicavo non menziona obblighi di notifica nei confronti di Organismi Paritetici.
cosa intendi con 3° e 4° criterio ??
Intendo i vriteri riportati nel decreto interministeriale 6 marzo 2013 gazzetta ufficiale.
Per quanto riguarda l'obbligo di notifica, viene riportato nel D.lgs. 81 all'art. 37 al comma 12 indica che la suddetta formazione dei lavoratori e quella dei loro rappresentanti deve avvenire, in collaborazione con gli organismi paritetici, ove presenti nel settore e nel territorio in cui si svolge l’attività del datore di lavoro, durante l’orario di lavoro e non può comportare oneri economici a carico dei lavoratori.

Postato il 05/11/2018 alle 23:04

Immagine di profilo di MARIO CANTONE (marcanto)
MARIO CANTONE (marcanto)
Chi la dura la vince !!

Voto medio utente:
1,5 
l'art. 37 al comma 12, da te indicato, non indica che si devono avvisare gli Organismi ma:

" deve avvenire, in collaborazione con gli organismi paritetici, "
l'espressione "in collaborazione" vuol dire tutto e nulla

Postato il 08/11/2018 alle 19:57

Immagine di profilo di MARIO CANTONE (marcanto)
MARIO CANTONE (marcanto)
Chi la dura la vince !!

Voto medio utente:
1,5 
ti segnalo anche la
Circolare Ministero del Lavoro 29 Luglio 2011, n. 20.
che se non conosci già troverai utile la sua lettura......

Postato il 08/11/2018 alle 20:31

Immagine di profilo di giorgio citterio (leone)
giorgio citterio (leone)


Voto medio utente:
n.d. 
In risposta al messaggio di MARIO CANTONE:
ti segnalo anche la
Circolare Ministero del Lavoro 29 Luglio 2011, n. 20.
che se non conosci già troverai utile la sua lettura......
Grazie Mario Cantone, per le delucidazioni e i consigli.
La circolare la conoscevo, infatti il mio dubbio è se il Datore di Lavoro (in questo caso un Sindaco di un Comune) deve obbligatoriamente mettere a conoscenza l’Organismo Paritetico o meglio, come mi hai fatto notare, in riferimento all'art. 37 del D.Lgs. 81 comma 12 "La formazione dei lavoratori e quella dei loro rappresentanti deve avvenire, in collaborazione con gli organismi paritetici, ove presenti nel settore e nel territorio in cui si svolge l’attività del datore di lavoro, durante l’orario di lavoro e non può comportare oneri economici a carico dei lavoratori."competente per settore e per territorio della volontà di porre in essere l’intervento formativo, prima di poter effettuare i corsi.
E nel caso di si, deve avvenire obbligatoriamente, quale sia l'organismo paritetico in questo caso.
Questo perchè, a differenza della semplicità dell'individuazione del Organismo paritetico in campo edilizio o nel settore primario o terziario, non riesco a capire quale sia l'Organismo paritetico di riferimento per un Comune Italiano.

Postato il 09/11/2018 alle 10:41


[<<-] [<-] [1] [->] [->>]

Torna all'elenco delle discussioni