I quesiti sul decreto 81: opportunità o obbligo del piano di sicurezza - articolo del 30/03/2011

In caso di ristrutturazione di un appartamento con artigiani nominati dal committente o nel caso di due artigiani che collaborano al rifacimento del manto di copertura va nominato il CSP e CSE? Va redatto il piano di sicurezza? A cura di G.Porreca.

Categoria: Lavoratori. Aperta il 28/09/2016 da Redazione PuntoSicuro. Messaggi postati: 2.

Solo gli utenti registrati possono partecipare alla discussione.

Se fai già parte della community di PuntoSicuro effettua il login, altrimenti   Iscriviti adesso

AutoreMessaggio
Immagine di profilo di Redazione PuntoSicuro (redazione-ps)
Redazione PuntoSicuro (redazione-ps)
Dal 1999 il quotidiano sulla sicurezza sul lavoro

Voto medio utente:
3,8 
30 marzo 2011, di Gerardo Porreca

QUESITO   Ho notato che c'è molta confusione (anche fra gli addetti ai lavori) su quando va nominato il CSP e CSE (in parole povere, quando va fatto il piano di sicurezza). Visto che l'argomento non è così chiaro come può sembrare, perché non fare un articolo di approfondimento? Per esempio, molti non sanno rispondere se il PSC va redatto nei seguenti casi: -ristrutturazione interna di appartamento: 1 artigiano muratore + 1 artigiano piastrellista + 1 artigiano idraulico, tutti...
-----
Continua a leggere a questo link: https://www.puntosicuro.it/sicurezza-sul-lavoro-C-1/rubriche-C-98/i-quesiti-sul-decreto-81-C-100/i-quesiti-sul-decreto-81-opportunita-o-obbligo-del-piano-di-sicurezza-AR-10729/

Postato il 28/09/2016 alle 09:50

Immagine di profilo di Federica Gozzini (fg)
Federica Gozzini (fg)


Voto medio utente:
2,5 
se in un cantiere ci sono due autonomi e un impresa edile che ha come si evince dalla visura camerale due collaboratori e nessun dipendente deve redigere il pos?

Postato il 28/09/2016 alle 09:50


[<<-] [<-] [1] [->] [->>]

Torna all'elenco delle discussioni