Figura del CSE di fatto

Categoria: Cantieri temporanei o mobili. Aperta il 28/11/2016 da Andrea Nosilati. Messaggi postati: 6.

Solo gli utenti registrati possono partecipare alla discussione.

Se fai già parte della community di PuntoSicuro effettua il login, altrimenti   Iscriviti adesso

AutoreMessaggio
Immagine di profilo di Andrea Nosilati (pingestero90)
Andrea Nosilati (pingestero90)


Voto medio utente:
n.d. 
Buongiorno,
in un cantiere viene nominato un CSE dipendente di una Società di progettazione;
presso il cantiere per svolgere le funzioni di sorveglianza non si reca il diretto nominato ma un altro dipendente avente anche lui i requisiti previsti dall'Art.98.
Preso atto che il dipendente "operativo" (non direttamente nominato) :
- esercita di fatto in cantiere quanto stabilito dall'Art.92;
- viene considerato dagli operai e dal preposto il CSE.
Secondo il Vostro parere in caso di incidente e/o infortunio, tralasciando le evidenti sanzioni al CSE nominato per non aver assolto all'incarico, possiamo inquadrare il dipendente che si reca in cantiere come CSE di fatto e, di conseguenza, perseguibile?
Ci sono delle sentenze in tal senso?

Grazie e buon lavoro

Postato il 28/11/2016 alle 14:45

Immagine di profilo di Diego Paoletti (Diego_Paoletti84)
Diego Paoletti (Diego_Paoletti84)


Voto medio utente:
5,0 
In risposta al messaggio di Andrea Nosilati:
Buongiorno,
in un cantiere viene nominato un CSE dipendente di una Società di progettazione;
presso il cantiere per svolgere le funzioni di sorveglianza non si reca il diretto nominato ma un altro dipendente avente anche lui i requisiti previsti dall'Art.98.
Preso atto che il dipendente "operativo" (non direttamente nominato) :
- esercita di fatto in cantiere quanto stabilito dall'Art.92;
- viene considerato dagli operai e dal preposto il CSE.
Secondo il Vostro parere in caso di incidente e/o infortunio, tralasciando le evidenti sanzioni al CSE nominato per non aver assolto all'incarico, possiamo inquadrare il dipendente che si reca in cantiere come CSE di fatto e, di conseguenza, perseguibile?
Ci sono delle sentenze in tal senso?

Grazie e buon lavoro
Buongiorno,
sinceramente non ho mai sentito parlare di CSE "di fatto", in quanto il CSE (come appunto diceva lei) deve essere nominato dal committente, e credo che i suoi "doveri" non siano "delegabili", a mio modesto parere il CSE "nominato" avrà tutte le responsabilità del caso mentre al tecnico "operativo" non gli si potrà imputare nessuna responsabilità.

P.S.
Rimane una domanda pero', "ma il tecnico operativo puo' entrare in cantiere? e se si, in qualità di ?"
Saluti Diego.

Postato il 23/01/2017 alle 11:46

Immagine di profilo di Antonietta Truncellito (Antonietta)
Antonietta Truncellito (Antonietta)
La sicurezza non si affida alla fortuna

Voto medio utente:
5,0 
Intanto dato che si parla si società di progettazione, tale società avrà concorso per l'aggiudicazione del servizio, in questo caso come coordinatore per la sicurezza in fase di esecuzione. Quindi nel contratto ci sarà il nominativo che svolge il ruolo di CSE, professionista della società. Ora che il CSE mandi un altro al posto suo, anche se ha tutti i requisiti per svolgere l' incarico, la responsabilità è completamente del titolare dell'incarico.

Postato il 24/01/2017 alle 14:08

Immagine di profilo di Mario Rossi (marross)
Mario Rossi (marross)


Voto medio utente:
n.d. 
Salve,
scrivo per conoscere la vostra opinione riguardo un cantiere per l'installazione di una pala eolica.
I lavori riguardano l'installazione di una singola pala eolica di 60 kW e saranno effettuati da un'unica ditta. Il committente ha scelto di nominare comunque il Coordinatore della Sicurezza, quali saranno i suoi compiti? Deve redigere il PSC anche in presenza di una singola impresa?Deve trasmettere la notifica preliminare?
Vi ringrazio e Buon lavoro

Postato il 11/05/2017 alle 12:54

Immagine di profilo di Francesco Cuccuini (francesco.cuccuini)
Francesco Cuccuini (francesco.cuccuini)
Essere più di quanto sembriamo (von Moltke)

Voto medio utente:
n.d. 
In risposta al messaggio di Mario Rossi:
Salve,
scrivo per conoscere la vostra opinione riguardo un cantiere per l'installazione di una pala eolica.
I lavori riguardano l'installazione di una singola pala eolica di 60 kW e saranno effettuati da un'unica ditta. Il committente ha scelto di nominare comunque il Coordinatore della Sicurezza, quali saranno i suoi compiti? Deve redigere il PSC anche in presenza di una singola impresa?Deve trasmettere la notifica preliminare?
Vi ringrazio e Buon lavoro
Innanzi tutto occorre verificare se siamo in presenza di un cantiere edile ovvero se si effettuano "lavori edili o di ingegneria civile" di cui all'Allegato X del D.Lgs. 81/0

Se siamo in presenza di un cantiere edile NON occorre nominare il Coordinatore data la presenza di una sola ditta

Se siamo in presenza di un cantiere edile e la durata del cantiere supera i 200 uomini-giorno occorre inviare la Notifica Preliminare

Se NON siamo in presenza di un cantiere edile NON è prevista la figura del Coordinatore cosiccome l'invio della Notifica preliminare
Sarà il Datore de Lavoro dell'impresa appaltatrice che garantirà la sicurezza con adeguate procedure, attrezzature, formazione, DPI e quanto necessario

Saluti

Postato il 27/11/2020 alle 17:33

Immagine di profilo di Emanuele Rizzato (Quadrato)
Emanuele Rizzato (Quadrato)
So di non sapere Socrate

Voto medio utente:
4,0 
per quanto riguarda il CSE di fatto esiste appunto il problema che questa persona non è autorizzata a mio modo di vedere ad accedere al cantiere. i verbali di coordinamento o di sopralluogo dovranno non essere firmati a suo nome ma solo il Vero CSE dovrà figurare come reattore e firmatario dei verbali. Non so se mi sono spiegato.
poichè in caso di infortunio o ispezione ogni segnalazione pervenuta da persona "non nominata CSE" implica che il CSE non ha svolto il proprio lavoro.

se poi il galoppino del CSE dovesse infortunarsi in quel cantiere beh... è pane per giuristi...

per quanto riguarda la pala eolica invece, ritengo che emettere una notifica, e nominare un CSE anche se poi l'opera viene svolta da una sola impresa non sia vietato.
o meglio: l'obbligo di nomina del CSE avviene solo dopo la designazione della seconda impresa esecutrice.

ammetto di non aver mai direttamente seguito la posa di una pala eolica come CSE, però ritengo che anche se l'affidataria dell'opera sia una sola,
magari esisterà l'impresa edile per il getto della fondazione,
l'impresa che effettuerà il trasporto eccezionale e la posa con gru.
l'impresa di elettricisti che effettueranno i cablaggi del motore riduttore e trasformatore.
potrebbero essere 3 imprese una ati, una affidataria e due subappaltatrici. ma come CSP coordino le fasi lavoratuve e poi verifico il numero effettivo di imprese.

Ripeto non è vietato nominare sempre e e comunque un CSE in un cantiere edile.
pensate al paradosso in cui ogni opera venisse eseguita da molti lavoratori autonomi. il CSE potrebbe non essere quindi mai nominato... ma appunto è un paradosso.

Postato il 08/01/2021 alle 12:30


[<<-] [<-] [1] [->] [->>]

Torna all'elenco delle discussioni